ImolAyrton 2014, la mostra evento al Museo Checco Costa

1 maggio 2014 09:16 Scritto da: Redazione

Dal 1 al 4 maggio 2014 una mostra/evento unica presso il nuovo Museo Checco Costa all’interno dell’autodromo di Imola, per ricordare il grande sportivo brasiliano a vent’anni dalla sua scomparsa: in esposizione formula uno, tute, caschi e altre memorabilia utilizzate da Senna nel corso della sua carriera accanto ad oggetti della sua vita privata. Una retrospettiva per raccontare tanto la storia del Senna campione quanto quella dell’uomo attento alle sorti del suo Paese, fondatore dell’Instituto Ayrton Senna che dalla sua creazione nel 1994 ha già fornito assistenza a 16 milioni di bambini in Brasile con programmi di nutrizione, assistenza medica, studio, gioco e sport.

Ayrton SennaNon solo un grande campione e un grande sportivo, ma anche un uomo dotato di una sensibilità rara ed attento ai problemi del suo Paese. Così si potrebbe sintetizzare la figura di Ayrton Senna, vincitore di tre titoli mondiali di Formula 1 e fondatore di uno degli istituti benefici più importanti del Sud America, che nel 2013 ha fornito assistenza medica e scolastica a 2 milioni di bambini brasiliani, attraverso 75.000 operatori qualificati ed arrivando a toccare 1.300 città in 24 Stati del Brasile.

E proprio l’Instituto Ayrton Senna, gestito dalla sorella Viviane Senna, organizza una mostra/evento unica ad Imola a vent’anni dalla scomparsa di Ayrton per ricordarne la vita e la carriera. Teatro di questa retrospettiva, imperdibile per tutti gli appassionati di sport ma non solo, sarà il nuovo museo Checco Costa all’interno dell’autodromo di Imola, che verrà inaugurato proprio in occasione di “ImolAyrton 2014″. La mostra aggiunge un importante tassello al percorso delle altre mostre organizzate dall’Instituto Ayrton Senna a Torino nel 2000, ad Imola nel 2004, a Roma nel 2010 e a Parigi nel 2012, e sarà ancora una volta curata da Claudio Giovannone, padrino per l’Europa dell’Instituto Ayrton Senna.

Tra i pezzi più importanti della mostra molte delle monoposto guidate da Ayrton nel corso della sua carriera, a partire da due esemplari Formula Ford, la Van Diemen 1.6 del 1981 e la Van Diemen 2.0 del 1982, passando per La Ralt RT3 Formula 3 del 1983 e la berlina Mercedes 190 E 16v con la quale Ayrton Senna si impose nella gara tra tutti i piloti di Formula 1 disputata al Nurburgring nel 1984, fino ad arrivare alle Formula 1.

Verranno esposte infatti la Lotus 98T “John Player Special” del 1986, la McLaren MP4/6 del 1991, la McLaren MP4/8 del 1993 e la Williams FW16 del 1994. Si potranno inoltre ammirare numerose tute originali e caschi utilizzati dal pilota brasiliano in gara in diverse stagioni sportive, tra i quali quello della sua prima vittoria al Gran Premio d’Estoril del 1985 e della sua ultima vittoria ad Adelaide nel Gran Premio d’Australia del 1993. Tra i materiali “race used” anche guanti, scarpe, balaclava, volanti, cappellini, sottotuta, giubbotti e svariate visiere, compresa quella utilizzata nelle qualifiche del Gran Premio di San Marino ad Imola venerdì 29 aprile 1994.

Ricca anche la collezione di indumenti personali che porteranno il pubblico dietro le quinte alla scoperta dell’uomo Ayrton Senna, tra cui l’abbigliamento indossato da Ayrton ad Angra Dos Reis il giorno prima di arrivare a Imola per il Gran Premio del 1994, donato da Viviane Senna a Claudio Giovannone. Una particolare sezione della mostra sarà dedicata poi ai più importanti prodotti con marchio Senna (che non saranno in vendita): le motociclette Ducati Senna e MV Agusta Senna, il kart Tony Kart Senna, gli orologi Tag Heuer Senna, Universal Geneve Senna e Hublot Senna, i famosi occhiali Tag Heuer Senna ed una vasta gamma di capi di abbigliamento “Senna”. Concluderanno la mostra 11 caschi replica dipinti da Sid Mosca, che ha personalizzato i caschi di molti dei più celebri piloti di formula 1. Le musiche che accompagneranno i visitatori attraverso la mostra infine sono state composte dal cantautore italiano Marco Notari.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!