Mercedes, focus sullo sviluppo: “Mai abbassare la guardia”

7 maggio 2014 15:46 Scritto da: Redazione

I piloti della Mercedes insistono a dire che il campionato è ancora apertissimo e che non bisogna abbassare la guardia, perché gli avversari potrebbero recuperare il gap, nonostante il netto vantaggio mostrato dalla W05.

AMG Mercedes PetronasGià dall’inizio della stagione era ben chiaro: il 2014 sarà una lotta continua allo sviluppo. Una ricerca spasmodica in così tanti settori che, secondo alcune stime, le monoposto potrebbero migliorare le performance complessive anche di 4 secondi alla fine dell’anno, rispetto ai progetti ‘grezzi’ d’inizio campionato.

In Spagna, assisteremo ad una rapida evoluzione delle vetture come è ormai consuetudine durante la prima tappa europea della stagione. Red Bull e Renault stanno lavorando in stretta collaborazione per tagliare il gap dalle Frecce d’Argento e c’è da aspettarsi una reazione anche dalla Ferrari, nonostante il direttore tecnico – James Allison – ha affermato che ci sarà uno sviluppo costante e nessuna rivoluzione, almeno per ora.

Se il trend del campionato sarà quello delle prime gare, la lotta al titolo sarà tutto un affare tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton. L’unica preoccupazioni dei piloti della Casa di Stoccarda è quella di marcarsi da vicino, anche se invitiano a non sottovalutare il potenziale recupero degli avversari. Entrambi sono pienamente consapevoli che c’è un gap netto tra la W05 e le altre auto in griglia e che per colmarlo, servirebbe un mezzo miracolo, ma che la complessità delle nuove vetture potrebbe anche permettere questi clamorosi colpi di scena.

In tutto ciò, però, la Mercedes non starà certo a guardare: “Non siamo certo seduti comodamente a guardare gli altri. Sappiamo che c’è ancora del lavoro da fare”, ha sottolineato Hamilton. “Siamo veloci, ma non dobbiamo sottovalutare gli altri. La Red Bull è molto veloce e qualcuno mi ha detto che hanno più carico aerodinamico di noi e sono più veloci in curva. Quindi dobbiamo continuare a spingere”.

“Tutte le squadre stanno imparando a fare dei passi avanti con le loro monoposto”, continua Nico Rosberg. “E’ importante per noi rimanere concentrati, perché le possibilità di recupero per gli altri sono maggiori, rispetto a quanto non lo fosse negli anni passati“, ha concluso il tedesco.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!