A Barcellona Rosse ancora indietro: Raikkonen 6°, Alonso 7°

10 maggio 2014 16:18 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Il ritorno in Europa non sembra giovare agli uomini di Maranello: Raikkonen ed Alonso chiudono le qualifiche al Circuit de Catalunya ancora distanti da Mercedes e Red Bull.

gp spagna f1 2014Chi si aspettava una Ferrari rivoluzionata e pronta a diventare la seconda forza del Mondiale, tenendo testa alla Red Bull, deve ancora una volta ricredersi. La F14-T torna ad assaggiare l’asfalto dopo il podio ottenuto in Cina per mano di Fernando Alonso, ma il risultato è ancora una volta lontano dalle speranze dei tifosi. Le novità apportate alla vettura dagli uomini di Maranello sono poche e non tutte hanno funzionato, stando a quanto dichiarano gli stessi piloti nelle interviste post-qualifica. Sia Raikkonen che Alonso tengono a bada alla meglio una macchina nervosa, che necessita continue correzioni per portare a termine il giro, e i distacchi dai rivali sono pesanti: il finlandese chiude 6° a otto decimi dalla terza posizione occupata da Daniel Ricciardo, lo spagnolo è 7° a 36 millesimi dal compagno di squadra.

I primi tentativi del Q1 valgono ai ferraristi il 5° e 6° tempo, alle spalle delle Mercedes, di Massa e di Kvyat. A tre minuti dal termine Raikkonen, scivolato in undicesima posizione, torna in pista con la PZero Medium. Nel suo primo giro lanciato sul nuovo treno di mescole, però, trova davanti a sé la Toro Rosso di Kvyat e la Caterham di Ericsson, e il tempo migliore per lui arriva solo alla seconda tornata, in cui registra un 1:28.308. Alonso preferisce invece restare ai box, dato che il suo 1:28.329 è sufficiente ad approdare alla fase successiva.

Nel Q2 Raikkonen ed Alonso ottengono temporaneamente il 3° e 4° tempo (rispettivamente 1:27.355 e 1:27.602), cedendo successivamente terreno ai rivali che sopraggiungono sul traguardo. La situazione si fa caliente soprattutto per l’eroe di casa Fernando Alonso, che supera la seconda fase di qualifica grazie a soli 83 millesimi di vantaggio sulla Force India di Nico Hulkenberg.

Nell’ultima fase, dopo la sospensione necessaria per rimuovere dalla pista la RB10 di Sebastian Vettel, Fernando Alonso scende subito in pista, avendo conservato un set di gomme rispetto al compagno di squadra, e fa segnare un tempo di 1:27.563, classificandosi ultimo tra i soli quattro piloti che effettuano due run (oltre al ferrarista, Hamilton, Rosberg e Ricciardo). Raikkonen si lancia a poco meno di due minuti dal termine e conclude il proprio giro veloce in 1:27.104, sopravanzando di quattro decimi il compagno di squadra, per essere però superato a propria volta dalla Lotus di Grosjean, oggi in grande recupero. Fernando Alonso chiude quindi la sessione per la Ferrari, avvicinandosi al tempo di Raikkonen senza però riuscire a fare di meglio, fermandosi sull’1:27.140. Entrambi scalano poi di una posizione, superati dalla Williams di Valtteri Bottas.

I piloti della Rossa ancora una volta non possono far altro che commentare una prestazione mediocre. Forse Kimi Raikkonen, nonostante essere riuscito a qualificarsi davanti ad Alonso, si aspettava di più in questo inizio della tranche europea, e dopo la sessione spagnola sembra meno fiducioso del solito sulle possibilità di recupero della F14-T: ”Ovviamente non vogliamo essere in questa posizione, ma è stato un altro fine settimana difficile. Stamattina abbiamo avuto parecchie difficoltà e non ci sono grandi cambiamenti nella macchina, ancora non siamo perfetti. Purtroppo questa è la posizione in cui ci troviamo e dobbiamo continuare a lavorare. In pista dobbiamo combattere sempre parecchio e non è semplice, soprattutto per la guidabilità, è difficile mettere insieme un giro e mantenere una buona traiettoria.

Parla senza sorrisi anche Fernando Alonso”Sicuramente avremmo voluto fare di meglio, ma è andata così, non siamo riusciti ad essere più veloci. Ora dobbiamo pensare a recuperare qualche posizione e prendere più punti possibile in gara”. Lo spagnolo è amareggiato, ma non può dire che sia sorpreso: dopo aver tenuto a tenere basse le aspettative durante le interviste del giovedì, Alonso spiega ancora una volta che non bisogna mai costruire castelli in aria sui risultati delle prove libere: ”Abbiamo visto di nuovo che il venerdì e il sabato giriamo con meno benzina rispetto agli altri, e quindi in qualifica le nostre posizioni peggiorano sempre. Vedendoci davanti nelle prove libere sapevamo comunque che oggi pomeriggio avremmo sofferto di più. È stato un weekend difficile fino ad ora per quanto riguarda il grip, non solo per noi. Adesso dobbiamo concentrarci sulla gara e anche valutare quale sia la strategia migliore, se con 2, 3 o 4 soste” L’asturiano parla poi degli sviluppi Ferrari. ”Qualcuna delle novità che abbiamo portato è stata positiva e qualcuna no, dobbiamo fare qualche modifica e riprovare. Sicuramente abbiamo più carico aerodinamico rispetto alla Cina, ma come ho detto tutti hanno avuto poco grip oggi. Alla fine siamo dove eravamo, siamo migliorati ma sono migliorati tutti, quindi lottiamo sempre per le stesse posizioni.

48 Commenti

  • Aspetto il Canada per vedere questo benedetto telaio nuovo(fiancate nuove e sospensioni post. con geometria diverse)poi non ci saranno più scuse…cmq sempre forza Ferrari!

    • Lele non ti aspettare stravolgimenti, non è una B version, come i giornalai (a questo punto) volgionon farti credere, alla fine sono loro che fanno crescere speranze ed entusiasmi scrivendo poi dopo alcune settimane: “visto? non è arrivato nulla!” da questo punto Autosprint è diventata una rivista di gossip.
      LCdM è stato chiaro arriva “qualcosa”. Il talio non è come dice la Gazzetta fatto di materiali fantascientifici, devono cambiarli per usura e per riadattare determinate masse che hanno intenzione di spostare, le pance pensavo di vederle già qui sono leggermente più basse frontalmente e meno gibbose, il sospetto che mi viene e che in galleria non funzionassero come si aspettavano e le abbiano rimandate. Ma anche qui non credere ad Autosprint che dice tutto ed il contrario di tutto. Modifiche alle sospensioni me le aspettavo già qui, ma non mi pare di aver visto nulla di visibile esternamente, mentre ho notato una enorme differenza a livello di organizzazione di cavetti tubi e tubicini con relative fascette rispetto alle altre gare, l’interno della vettura sembra più ordinato e pulito.
      Ma ripeto la mia opinione personale, il telaio 2012 non puo’ competere nel 2014, percè lo abbiano fatto non lo so: soldi? Tempo? Non credo siano pazzi o scemi, quindi qualche scelta è stata fatta per motivi di necessità magari un giorno qualcuno ci spiegherà davvero.

      • ma quanto deve passare prima che si rendano conto che la f14t è un progetto fallito?

        ma che facciano una macchina nuova, basta con sta storia dei fondi, non ci credo, e poi se mattiacci è stato scelto anche da marchionne vuol dire comunque che la casa madre è presente e non accetta queste magre figure, credo sarà disposta anche ad aprire il portafoglio(sempre se ne abbia bisogno da sola la ferrari)

      • Sinceramente dopo aver visto il GP non mi aspetto più niente Fabietto.. Vorrei solo vedere le dimissioni di un certo Pat Fry che proprio non capisco cosa faccia ancora li…per il resto posso dire che i GP sono abbastanza noiosi quest’anno merito della Mercedes che ha fatto una super macchina…complimenti a loro!

  • Ferrari senza grandi modifiche (si sapeva prima delle qualifiche), prove libere con meno benzina rispetto agli avversari (si è saputo dopo le qualifiche).
    Cosa bisognava aspettarsi? Il risultato è quello che meritiamo!

    Sui piloti:
    – Raikkonen riesce a fare un giro decente solo quando non ha d’avanti nessuno nel raggio di 500 mt.
    – Alonso solo quando non è incxxxxxto!

  • ciao ragazzi premetto che so già che verrò attaccato da tutti!. comunque intanto vi chiedo scusa
    detto questo oramai è tutto chiaro. vi è in atto una profonda rivoluzione. questa macchina è nata storta, una macchina concepita da Fry di cui Allison si è subito dissociato tanto che lui è gia concentrato al 2015, tra l’altro l’auto è entrata da pochi giorni in galleria.
    tra un po’ arriveranno dei soldi freschi da poter investire su tutti i campi.
    arriveranno per i test dei pezzetti nuovi.
    il gross è ultimo step 2014 si avrà per l’austria
    dopiché quest auto sarà utilizzata per muletto prova in vista 2015

    un saluto e ora scatenatevi con gli insulti

    P.S. Fabietto ……. :-(

  • Ciao Amici! :-)
    Alonso in Mercedes l’anno prossimo?
    Anche voi avete sentito questa indiscrezione?

  • Tutti a dare la colpa al Team Principal di turno oppure agli ingegneri/motoristi… ecc ecc

    Chi è appassionato (non tifoso) di motori sa che le auto vengono sviluppate anche in base alle caratteristiche del pilota e sulle sue indicazioni di sviluppo.

    Non dimenticatelo.

    • Non penso che i piloti diano indicazioni in modo da avere la vettura più inguidabile, che la macchina non andava lo si vedeva dai test, ma erano tutti a dire “non cronometriamo al traguardo ma in altri punti perché ci nascondiamo”. Se la PU è scadente la colpa è del motorista.

      • A dire il vero nessuno da parte del team si è mai espresso sui test, quella dei tempi se la sono inventata su una nota rivista che ormai per vendere se ne inventa una al giorno

  • Tranquilli, St123143 mi ha chiamato e mi ha detto che si era sbagliato, la Ferrari inizia a correre sul serio dopo il gp d’ Africa…..aaa dimenticavo, il
    Mondiale non lo vince più Alonso ma Raikkonen, hanno fatto il tocco ed è uscito a lui…..La Mercedes subirà una grave penalizzazione, infatti sembra avere ancora problemi con il test dell’alce…..

  • Cmq…si vocifera un nuovo telaio a partire dal Canada…speriamo sia vero

  • C’è una profonda ristrutturazione all’interno della Ferrari…e quello che a me piacerebbe molto sarebbe questo scenario: BRAWN NEWEY ed Hamilton.
    Nel frattempo un bel telaio nuovo di pacca con nuova geometria delle sospensioni e sistema fric migliorato :)
    Sono convito che solo abbandonado la sospensione anteriore la Ferrari tornerebbe li davanti 😉

    • Per quanto riguarda i motori hanno toppato alla grande…siamo i migliori al mondo con gli aspirati ed il turbo con recupero di energia per loro è completamente nuovo….non hanno investito nemmeno sulle auto stradali Fiat compresa. Tedeschi e Giapponesi i migliori con turbo e recupero di energia.
      Ragazzi bisogna aspettare la profonda ristrutturazione in atto alla Ferrari e magari dal 2015 o 2016 puntare in alto!!

      • I migliori al mondo con gli aspirati ? Chi lo dice ?
        A casa mia l’anno 2013 si è concluso con il Renault come top assoluto fra i V8.

        Ancora proclami ?

      • Penso si riferisse alla produzione stradale, dove si, non ci sono rivali.

    • Per favore non parlare di Hamilton in Ferrari che comincio……a sognare !!!
      Chissà magari Lewis vince il Titolo con Mercedes e accetta di prendere il posto di Nando in Ferrari con lo Spagnolo in Mercedes !!!
      Fanta Formula 1 naturalmente.

      • a chi lo dici..sono stufo di questa Ferrari alonsocentrica.ribadisco,grande in pista, ma resta il fatto che in 5 anni con lui non abbiamo vinto un tubo. pur avendone la possibilita'(2010-2012)

  • Vorrei tanto ricordarmi chi di voi diceva che finalmente dopo Domenicali si sarebbe sistemato tutto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!