GP Canada 2014: Mercedes detta il passo nelle Libere 2

6 giugno 2014 21:56 Scritto da: Davide Reinato

Lewis Hamilton precede Nico Rosberg e la Red Bull di Sebastian Vettel nella seconda sessione di prove libere del GP del Canada.

Lewis Hamilton - Mercedes

La Mercedes torna in cima alla classifica nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Canada. Lewis Hamilton è stato il più veloce in pista, fermando il cronometro sull’1:16.118 e staccando di pochi centesimi il compagno di squadra, il tedesco Nico Rosberg. Entrambe le W05 Hybrid sono ancora le auto da battere, nonostante sul Circuit Gilles Villeneuve gli avversari siano leggermente più vicini. Anche nella simulazione gara, Hamilton e Rosberg hanno dettato il ritmo, lasciando già intravedere un finale quasi scontato per la corsa di domenica.

Giornata tribolata in casa Red Bull. Daniel Ricciardo ha faticato parecchio per un problema al cambio ed ha chiuso solo in dodicesima posizione. Sebastian Vettel, invece, ha condotto un programma un po’ particolare che lo ha portato a migliorare i suoi tempi solamente nel finale delle prove, balzando davanti alle due Ferrari di Kimi Raikkonen e Fernando Alonso. Kimi ha avuto modo di provare la configurazione che, questa mattina, era stata di Fernando ed ha dato un buon feedback agli ingegneri. Tutto lascia pensare che, da domani, entrambi potranno disporre degli aggiornamenti studiati dai tecnici di Maranello.

Nella Top Ten troviamo le due Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas, entrambe più veloci delle due McLaren. Una lotta tra “nobili decaduti”, considerando che entrambe le squadre stanno lottando per un discreto quinto posto in classifica costruttori. A chiudere la Top Ten ci pensa la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne. Sull’altra STR9, quella di Kvyat, ci sono invece stati problemi alla power unit che hanno fermato il pilota russo anticipatamente rispetto a quanto previsto. Sfortunata la sessione di Jules Bianchi, anche lui fermo ai box per un problema alla Power Unit Ferrari della sua Marussia.

GP CANADA 2014 – RISULTATI PROVE LIBERE 2

POS  PILOTA             TEAM                  TEMPO      GAP      GIRI 
 1.  Lewis Hamilton     Mercedes              1m16.118s            42
 2.  Nico Rosberg       Mercedes              1m16.293s  +0.175s   39
 3.  Sebastian Vettel   Red Bull-Renault      1m16.573s  +0.455s   26
 4.  Kimi Raikkonen     Ferrari               1m16.648s  +0.530s   31
 5.  Fernando Alonso    Ferrari               1m16.701s  +0.583s   27
 6.  Felipe Massa       Williams-Mercedes     1m16.774s  +0.656s   37
 7.  Valtteri Bottas    Williams-Mercedes     1m16.893s  +0.775s   37
 8.  Kevin Magnussen    McLaren-Mercedes      1m17.052s  +0.934s   42
 9.  Jenson Button      McLaren-Mercedes      1m17.059s  +0.941s   38
10.  Jean-Eric Vergne   Toro Rosso-Renault    1m17.180s  +1.062s   40
11.  Romain Grosjean    Lotus-Renault         1m17.626s  +1.508s   28
12.  Daniel Ricciardo   Red Bull-Renault      1m17.644s  +1.526s   36
13.  Nico Hulkenberg    Force India-Mercedes  1m17.712s  +1.594s   35
14.  Sergio Perez       Force India-Mercedes  1m17.819s  +1.701s   33
15.  Pastor Maldonado   Lotus-Renault         1m17.868s  +1.750s   27
16.  Adrian Sutil       Sauber-Ferrari        1m17.964s  +1.846s   47
17.  Esteban Gutierrez  Sauber-Ferrari        1m18.340s  +2.222s   43
18.  Max Chilton        Marussia-Ferrari      1m18.693s  +2.575s   34
19.  Daniil Kvyat       Toro Rosso-Renault    1m18.732s  +2.614s   9
20.  Kamui Kobayashi    Caterham-Renault      1m20.244s  +4.126s   38
21.  Marcus Ericsson    Caterham-Renault      1m22.418s  +6.300s   13
22.  Jules Bianchi      Marussia-Ferrari      1m32.127s  +16.009s  3

 

15 Commenti

  • mimmo stigazzi

    redbull ferrari e williams sembrano molto vicine la lotta per la seconda fila sarà molto equilibrata, la prima è riservata alle mercedes con hamilton favorito sulla pista dove è sempre stato super, da valutare solo il distacco che le mercedes rifileranno alle rosse 5-6 decimi soltanto li firmerei col sangue

  • Comunque i primi 10 sono tutti sul secondo… magari fosse così anche Sabato…

  • vedo con stupore che l’ottimismo intrinseco dei tifosi (quasi tutti) ferraristi non svanisce mai…
    eppure basterebbe guardare tutti i venerdì di prova fino a quì disputati per vedere che è un classico la prestazione ferrari…basta girare più bassi di qualche mm che al venerdì nessuno ti controlla….e in tv un pò di visibilità è assicurata…
    la tecnologia di oggi, sabato, e soprattutto di domani, domenica, è un altra cosa…
    ci sarà stò monumento a maralonso o no?
    perchè senza lui in questi ultimi anni sarebbe stato da smantellamento fabbrica…

    • Probabile che tu abbia ragione ma il nostro tifo è incondizionato ( almeno il mio),un risultato scarso mi può far arrabbiare,imprecare mi puó deludere ma il sogno di un buon risultato che sia pure un terzo posto in tempi di magra come questo mi esalta.Naturalmemte aspettando tempi migliori. Perché certamente non mi accontento di un terzo posto.

  • Domani ed in gara le temperature saranno più alte vediamo che succederà… :)

  • Occhio alle Williams perché nel passo gara sembrano essere molto forti.

    Ps: sapete per caso perché non riesco a leggere alcuni commenti? Caribbean ha citato Poz ma non riesco a vedere il commento di Poz

  • Secondo me Alonso si poteva migliorare di un paio di decimi visto che tutti hanno fatto il loro giro migliore al secondo tentativo mentre lui al primo.Naturalmente senza tener conto delle Mercedes.

  • mimmo stigazzi

    occhio a tirare conclusioni il venerdì anche perchè non posso credere che su un circuito che esalta velocità e trazione la rossa possa essere a solo mezzo secondo dalla mercedes, aspettiamo domani che è meglio

  • Ovviamente dal punti di vista motore frenata e trazione. Efficienza aerodinamica all’ultimo posto.

  • Condivido il discorso di guardare i distacchi considerandolo in percentuale sul best lap.
    il fatto che il pelo del pilota conti un poco meno viceversa rende meglio l’idea delle differenze tra vetture.

  • Caribbean Black

    @Poz

    Ho seri dubbi su cio che hai detto.

    Il pistino su cui si corre in questo week end oltre ad essere corto non mette in risalto le caratteristiche delle vetture, ne quelle dei piloti.

    I valori a mio avviso, sono rimasti quelli di barcellona e monaco, difatti, basta vedere la mclaren, con una vettura praticamente identica a quella vista negli ultimi 2 appuntamenti, abbassare il suo divario dalla testa di classifica di ben 6-7 decimi

    La ferrari, di circa 5….a ragione del fatto che è la conformazione e la lunghezza del tracciato a rendere le vetture molto piu vicine.

    il che si traduce in un valore non reale su circuiti degni di essere chiamati tali, come shangai, sepang, montmelo o silverstone…pertanto sono convinto che da silverstone ritorneremo con red bull a 8 decimi dalla pole, ferrari oltre il secondo (con il solo alonso che forse riuscirà a stare sotto il secondo di distacco)
    e via via williams, force india, mclaren e toro rosso…non necessariamente in questo ordine.

    In austria, altra pista simile a monaco o a montreal per caratteristiche e lunghezza, si riproporranno gli stessi valori visti oggi e nella settimana di montecarlo.

    Poi ovvio, posso pure sbagliarmi, ma non credo che ci siano stati significativi miglioramenti per la rossa.

    • se domani le differenze di velocità di punta tra ferrari e mercedes rimarranno entro i 2 km/h sarà indubbio il grosso progresso fatto da ferrari sul motore

    • a grandi linee sono d’accordo con te, ma c’è anche da dire una cosa: molte delle soluzioni portate dalla Ferrari e che sembrano (clamorosamente!!!) funzionare sono state realizzate per migliorare la deportanza senza andare necessariamente a caricare troppo le ali. Ovviamente la differenza c’è ed è ancora sostanziale, ma è anche vero che Alonso quei 5 decimi poteva farli diventare 3 se non sbagliava l’ingresso della chicane prima del tornantino e se tirava un po’ di più nell’ultima esse. Ovviamente i miracoli non li può fare nessuno, ma guardando il comportamento della vettura si vede come i piloti (anche aiutati dalle gomme più morbide) debbano remare di meno soprattutto in uscita dalle curve.

      Detto questo è innegabile che a Silverstone il distacco aumenterà ma non credo quanto quello visto in Spagna.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!