Toro Rosso, Vergne soddisfatto: “La migliore gara in carriera”

9 giugno 2014 15:23 Scritto da: Davide Reinato

Nonostante una gara difficile, Jean Eric Vergne ha agguantato un altro ottavo posto che fa morale alla Scuderia Toro Rosso. Tre punti importanti in una delle gare più difficili per la STR9.

Jean Eric Vergne - Toro Rosso

Una gara difficile e segnata anche da problemi tecnici, quella della Toro Rosso a Montréal. Il team di Faenza, però, riesce a tagliare il traguardo in zona punti con Jean-Eric Vergne. Un ottavo posto conquistato grazie ad una prestazione eccellente del pilota francese, aiutato dalla giusta strategia studiata al muretto box.

Per gran parte della gara, Vergne è riuscito a tenere testa anche alla Ferrari di Fernando Alonso, oltre che agli altri motorizzati Mercedes che non riuscivano a sopravanzarlo, nonostante l’ottima velocità in rettilineo. La sua gara gli avrebbe permesso di agguantare un solo punto, grazie alla decima posizione, diventata però ottava con il grande botto tra Massa e Perez nel corso dell’ultimo giro. Vergne ha affermato: “Prima di tutto, voglio complimentarmi con Daniel per la sua prima vittoria! E’ un ragazzo fantastico e un pilota velocissimo, ho tanto rispetto per lui. Per quanto mi riguarda, oggi ho dato il massimo e penso sia stata forse la migliore gara della mia carriera in Formula 1. Non in termini di risultati, ovvio, ma credo di non aver sbagliato praticamente nulla”.

JEV racconta così i 70 giri sul circuito dedicato a Gilles Villeneuve: “Sono riuscito subito a conquistare la posizione su Alonso grazie ad una bona partenza. Poi ho tenuto dietro anche Magnussen, gestendo bene una gara molto difficile per noi. Tutto il team ha fatto un grande lavoro in ogni attimo del weekend. Guardo con fiducia all’Austria, dove avremo un nuovo pacchetto di aggiornamenti che potrebbero consentirci di raccogliere risultati migliori”, ha concluso.

Decisamente più sfortunata la gara del giovane rookie, Daniil Kvyat. Oltre a pagare un po’ l’inesperienza su questo tracciato, l’affidabilità della STR9 lo ha tradito, costringendolo al ritiro. “Per me questa gara ha avuto un finale deludente, ma l’intero weekend è stato difficile. Anche se ieri non era andata bene, oggi ero fiducioso di poter andare a punti. Peccato però, perché all’inizio ho perso una posizione e poi ho fatto un errore alla curva 1: avevo gomme fredde e mi sono girato. Ho spinto più che potevo, ma alla fine mi sono dovuto ritirare perché la macchina si è fermat, per un guasto alla trasmissione”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!