Lotus, Gastaldi: “Puntiamo alla zona punti con le due vetture”

15 giugno 2014 20:16 Scritto da: Redazione

Il vice Team principal della Lotus vuole presto lasciarsi alle spalle il risultato negativo di Montréal e guardare al GP d’Austria come occasione di rilancio per l’intera squadra.

maldonado-barcellona-lotus

Nel momento in cui ci si aspettava un passo avanti per la Lotus, ne sono arrivati due indietro. Grosjean e Maldonado non hanno visto il traguardo allo scorso GP del Canada, ma non perdono la speranza di risalire la china e poter lottare per la zona punti in Austria, sede del prossimo appuntamento mondiale.

Federico Gastaldi, Deputy Team Principal della Lotus, ha ammesso che il risultato canadese è stato un duro colpo per le ambizioni della squadra. “Abbiamo fatto il punto della situazione, identificato i problemi e preso delle contromisure per evitare che questi possano ripetersi. L’ultima cosa che vogliamo è avere due macchine ferme a fine gara. Il problema all’ala posteriore accusato da Grosjean era del tutto inatteso, ma abbiamo trovato la soluzione. Anche le noie alla power unit della E22 di Maldonado erano del tutto nuove e stiamo passando del tempo insieme ai partner di Renault per fare in modo che non si ripeta. Pare sia stato un sensore, un piccolissimo pezzo, che però ha causato un grande guasto”.

Situazione ben lontana da un anno fa, quando in estate la E21 lottava addirittura per podi e vittori. Il mondo al rovescio, in appena dodici mesi, causa budget ridotti e stravolgimenti regolamentari. “Abbiamo mostrato di poter lottare per punti importanti. Quando la E22 non ha problemi, possiamo puntare in alto. Ma bisogna lavorare sui punti deboli e segnare punti con entrambe le monoposto, prima di arrivare a posizioni in classifica che dovrebbero appartenenerci. Se doveste valutarci per quello fatto finora, non sarebbe corretto. Siamo solo alla settima gara con il più grande cambiamento regolamentare che abbiamo mai visto, quindi stiamo tutti trovando il nostro posto. Sicuramente, siamo imparando tanto ad ogni gara. Fortunatamente, il campionato è lungo”.

Domenica prossima si correrà sul rinnovato Red Bull Ring di Zetltweg e Gastaldi si dice ottimista: “L’Austria potrebbe essere una buona gara per noi, così come le prossime in calendario. Stiamo facendo continuamente progressi per poter affrontare al meglio le prossime sfide in calendario. Per i piloti e gli ingegneri, presenta sfide diverse. E’ una pista piuttosto breve, ma ci sono un sacco di cose a cui pensare”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!