Mercedes e Sauber bocciano l’idea delle vetture clienti

21 giugno 2014 08:45 Scritto da: Alessandro Bucci

Anche Sauber e Mercedes si sono opposte all’eventuale introduzione dei team clienti in Formula 1. L’idea del Patron della massima serie Bernie Ecclestone ha incontrato sino ad ora una significativa opposizione.

Toto Wolff Mercedes

Non è la prima volta che l’argomento “vetture clienti” tiene banco nel mondo della Formula 1 e, probabilmente, non sarà nemmeno l’ultima. Si tratta di un vero e proprio tormentone che da diversi lustri crea dibattito presso i team, gli addetti ai lavori e gli appassionati, anche se sostanzialmente, è una strada che è rimasta inesplorata.
L’intento di Bernie Ecclestone sarebbe quello di aiutare i piccoli team, introducendo le vetture clienti, ma le squadre di Formula 1 hanno respinto a più riprese l’ipotesi.

Significativi i recenti interventi di Mercedes e Sauber che hanno fatto sentire la propria voce opponendosi anch’essi all’idea paventata dal Patron della F1.

Monisha Kaltenborn, team principal del team svizzero, ha spiegato le ragioni della loro opposizione: “…la F1 ha nel suo DNA la creazione delle vetture, così come la battaglia tra team importanti e minori…la gente desidera assistere a questo…ridurre il numero dei costruttori significherebbe avere due campionati che non riescono ad integrarsi…ci sarebbe anche una forte penalizzazione visiva di chi occupa le ultime posizioni…”

Questo invece il pensiero di Toto Wolff, boss della scuderia Mercedes: “Personalmente sono fortemente contrario ad un’ipotesi del genere, perché questo è un mondiale costruttori e, scelte del genere, rappresenterebbero un danno. Si potrebbe eventualmente prenderla in esame, assieme alla terza macchina, solo in caso di schieramento ridotto…”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!