Miracolo Williams in Austria: prima fila per le due FW36

21 giugno 2014 16:50 Scritto da: Alessandro Bucci

Sorprendente prestazione per il team di Sir Frank Williams sul tracciato di Zeltweg, con entrambe le vetture in prima fila. Felipe Massa ha centrato la Pole fissando il crono in 1m08s759, precedendo di nemmeno un decimo il compagno di squadra Valtteri Bottas. Erano undici anni, esattamente dal Gran Premio di Germania 2003, che la Williams non otteneva una prima fila con entrambe le vetture.

Red Bull Ring, Spielberg, Austria. Friday 20 June 2014. Felipe Massa, Williams FW36 Mercedes. World Copyright: Steven Tee/LAT Photographic. ref: Digital Image _X0W2219

Erano tanti anni che non vedevamo esultare per una Pole il buon Felipe Massa, circondato dall’affetto della sua famiglia anche sulle Alpi. In molti si saranno stropicciati gli occhi vedendo i tempi sulla colonna di sinistra nel teleschermo, soprattutto se non stavano seguendo il week-end di gara fino a quel momento. L’ultima prima posizione in qualifica per il brasiliano risaliva al 2008, quando partì in Pole nel GP del Brasile. Erano invece due anni che la Williams non centrava la Pole, ricorderete infatti il colpaccio di Pastor Maldonado nel 2012 al GP di Spagna. Ancora più sorprendente constatare che sono trascorsi ben undici anni dall’ultima prima fila ottenuta dalla Williams con entrambe le vetture, quando, nel Gran Premio di Germania 2003, Juan Pablo Montoya ottenne la Pole davanti al compagno di squadra Ralf Schumacher.

Che la Williams Mercedes potesse fare bene oggi nelle qualifiche al Red Bull Ring, lo si era già capito durante la terza sessione di prove libere, con il miglior tempo su Supersoft in 1:09:848 di Bottas, seguito in terza posizione da “Felipinho”. Tuttavia in pochi avrebbero realmente scommesso sulle possibilità di ottenere una prima fila da parte del team di Grove. La battaglia per la Pole dei due piloti Williams è stata in parte agevolata dai problemi Mercedes, la scuderia teutonica non ha certamente brillato e si sospettano noie tecniche per Lewis Hamilton. Il numero 77 Valtteri Bottas ha tuttavia commesso un errore nel secondo tentativo in Q3 andando in sottosterzo, uno sbaglio che probabilmente gli è costato la Pole.

Il numero 19 della Williams Felipe Massa, autore del miglior tempo di giornata in 1m08s759, ha così commentato la prestazione del team in conferenza stampa: Sono molto felice, devo ringraziare il team, è un grande momento per tutti  noi. Era dal Brasile 2008 che non ero in Pole, domani la gara sarà molto importante, negli ultimi anni non ho avuto tante opportunità per poter centrare un risultato come quello di oggi. C’è grande emozione sia per me che per la Williams, un team che ha avuto una grande storia in passato e ora è tornato al top. Il nostro lavoro è andato nella direzione giusta.

Valtteri Bottas ha perso un’importante occasione per centrare la Pole, ma può consolarsi avendo ottenuto il suo miglior risultato in qualifica da quando ha esordito in Formula 1:“E’ la mia miglior posizione in carriera, quindi ora me ne rimane una da scalare, non posso far altro che fare i complimenti  a Felipe, si tratta di un risultato molto positivo per noi, abbiamo compiuto dei grandi passi avanti rispetto allo scorso anno, il duro lavoro ci sta ripagando. Domani in gara dovremo concentrarci, non sarà semplice tenere dietro le Mercedes, ma anche Red Bull e Ferrari.”

Grande entusiasmo anche da parte di Rob Smedley, l’ingegnere di pista di Felipe Massa che, scherzosamente, ai microfoni Sky, al termine delle PL3, aveva minacciato il brasiliano di ottenere la Pole, dal momento che aveva a disposizione una buonissima macchina: “Le Mercedes hanno sbagliato, ma noi siamo molto vicini a loro. La nostra squadra è in crescita, stiamo lavorando nella giusta direzione”.

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!