Musi Mercedes e Lotus non consentiti nel 2015

L’anno prossimo non vedremo più il “tricheco” Lotus ed il muso arretrato rispetto all’attacco dell’ala della Mercedes. A stabilirlo sono le nuove regole che entreranno in vigore nella stagione 2015.

Lotus 2014

La FIA ed i team iscritti al mondiale hanno raggiunto un accordo sulle misure che dovranno avere i nasi delle monoposto nella prossima stagione. E’ intuile nasconderlo, il cambiamento epocale che ha attraversato la massima serie ha generato diversi malcontenti presso il grande pubblico, uno dei quali, quello relativo all’aspetto estetico degli avantreni delle vetture, non apprezzati da una larga fetta di pubblico.

Basandoci sulle regole che entreranno in vigore nel 2015, il muso a “tricheco” della Lotus e quello Mercedes saranno dichiarati illegali, dal momento che saranno modificate l’altezza dal piano di riferimento della così detta proboscie del muso (tra i 135 mm e i 220 mm), oltre alla larghezza della punta (non potrà essere più larga di 140 mm, allargandosi ad una sezione di 150 mm con un’area non inferiore a 20.000 mmq) ed a quella massima che potrà essere al massimo di 330 mm.

Oltre ad una questione estetica, è stata avanzata anche la questione legata alla sicurezza, soprattutto in merito all’avantreno della Lotus, dal momento che le punte che sporgono in fuori possono creare situazioni di pericolo. Nel caso del team di Enstone, emblematico l’episodio accaduto in Bahrain dove Maldonado tamponò lateralmente Gutierrez, facendo cappottare la sua Sauber.

10 Commenti

  1. Ma perché non fare dei regolamenti di massima ,sulla sicurezza (assoluta) , areo e motori liberi.
    alettoni non mobili.insomma arrangiatie provate tutto…….ma sulla sicurezza non si scherza occhio.
    Sarebbe possibile?

  2. ma invece di tutte queste minchiate … non farebbero meglio a stabilire delle sagome e delle inclinazioni di impatto piu’ restrittive e definite a cui sottoporre non solo le scocche ma tutto un telaio avantreno ruote e alettone inclusi e lasciare piena liberta a gli ingegneri ?! … alla fine quella che conta e’ la sicurezza … ma e’ inutile testare un troncole di carbonio quando poi la vettura in configurazione gara ha forme completamente diverse :S

  3. Sicuramente quello Ferrari è nella norma. …perché se c’è una regola le altre squadre provano ad aggirarla o a scovare zone grige del regolamento mentre il cavallino (mi verrebbe da dire il ciucciarriello) segue per filo e per segno le volontà della fia…purtroppo

    1. Sai aggiri e riaggiri, ma poi la FIA ti fa tornare alla configurazione legacy della Ferrari 🙂
      L’aerodinamica conta mto meno degli altri anni, per quello Newey si sta defilando.

Lascia un commento