Red Bull bacchetta Renault: “Tutto ciò è inaccettabile”

23 giugno 2014 11:37 Scritto da: Davide Reinato

Da Chris Horner ad Adrian Newey, passando da Helmut Marko, il coro di lamentele contro le prestazioni e l’affidabilità di Renault è univoco.

Helmut Marko - Chris Horner

Helmut Marko non è il tipo da nascondersi dietro dichiarazioni di facciata. Sentirgli commentare la debacle Red Bull al Gran Premio d’Austria con un secco “Disastro totale” rende l’idea dell’umore in squadra. Sul circuito di casa per il team anglo-austriaco, la RB10 ha fatto fatica a tenere il passo degli avversari per tutto il weekend.

E in questa tappa fondamentale per la valutazione del proprio motorista, si torna a puntare il dito contro la Renault. “Questo è un circuito in cui conta tanto la potenza del motore e la nostra power unit non si adatta molto”, aveva commentato in maniera signorile Adrian Newey ai microfoni di Sky. “La forza della power unit Mercedes è stata piuttosto evidente, visto che abbiamo avuto sette motorizzati Mercedes nei primi dieci”. E quando il collega Antonio Boselli ha chiesto a Newey se fosse solo un problema della Renault o di tutto il pacchetto, Adrian ha semplicemente risposto: “Credo che la risposta sia piuttosto ovvia”.

Anche il Team Principal della Red Bull non si nasconde dietro frasi di circostanza. In una intervista concessa ad Autosport, ammette: “Affidabilità e Performance sono inaccettabili. Le cose devono assolutamente cambiare, perché non si può andare avanti così. Non è positivo per la Renault e non può esserlo neanche per Red Bull. Dobbiamo lavorare insieme e prendere in mano la situazione. Non ci sarà un altro motore sulla nostra macchina il prossimo anno, ma vogliamo tornare ad essere competitivi e lottare per le prime posizioni”.

La risposta di Rob White di Renault Sport F1 non è tardata ad arrivare: “Condividiamo l’ansia e la frustrazione che Christian prova dopo un risultato che non rispecchia il pieno potenziale della RB10 e della power unit. Ma siamo impegnati per fare progressi e penso che abbiamo già fatto vedere dei progressi prima d’ora. Sappiamo cosa ci si aspetta da noi e dobbiamo metterci all’opera sulla giusta strada. E’ un processo pienamente condiviso con Red Bull e gli obiettivi sono chiari”.

20 Commenti

  • Continuo a sentire chi si lamenta di questo regolamento e che Renault e Ferrari dovrebbero fare fronte comune contro la Mercedes.
    Forse è meglio rinfrescare un po’ la memoria:

    – la Ferrari (Montezemolo in particolare) sbraita da anni che in F1 ormai conta solo l’aerodinamica e la meccanica dovrebbe contare molto di più;

    – la Ferrari viene accontentata: il motore sarà il punto chiave quest’anno;

    – la Ferrari cappella (in confronto con la Mercedes) la PU;

    – la Ferrari (Montezemolo in particolare) sbraita che non si possono congelare i motori e si sta avendo la formula noia;

    Tutto questo fingendo di ignorare come, nell’ormai famoso “periodo d’oro” della F1 ci fossero anni nei quali una sola scuderia dominava senza possibilità di appello.
    Tutto questo ignorando che nei primi anni 2000 la Ferrari stra-dominava, ma di formula noia io non ho mai sentito parlare.

    • È quel che dico anche io, però invece quando Montezemolo sbraita gli altri dicono “ecco, fa bene” quando invece fanno finta di dimenticare gli avvenimenti precedenti.
      Di fatto sono sempre convinto che se al posto delle due Mercedes ci fossero le due Ferrari a dare distacchi abissali a tutti, Montezemolo non si sarebbe lamentato né del congelamento delle PU, né del poco spettacolo, e i fan anziché lamentarsi di un campionato già finito e noioso lo farebbero diventare un campionato avvincente e ricco di emozioni.
      Ci si lamenta sempre quando si perde, ma quando si vince va bene tutto

  • Caribbean Black

    Dai dai tranquillo Cris, quest’anno ed il prossimo imanete con renault e masticate un po di amaro dopo anni di dolci abbuffate di dessert…

    Nel 2016 finirà il rapporto di fornitura esclusiva che la honda ha con mclaren….tanto vi stanno costruendo la base operativa proprio a milton keynes…..chissà come mai…

    • Pensa un po, che stavo scrivendo più o meno la stessa cosa aggiungendo solo che all’inizio, quando Newey ha spinto tutto all’estremo tanto da spingere la Federazione a concedere una serie di deroghe al Renault, non è che si sia lamentato tanto………forse che non c’è spazio per altre deroghe?

  • Il congelamento dei motori e’ presente solo durante la stagione in corso? Qualche chiarimento in merito grazie

    • A febbraio è stato “depositato” il manichino della PU, che non può subire modifiche “strutturali” durante la stagione in corso, però per motivi di affidabilità, possono essere sostituiti dei particolari che non influiscono sulle prestazioni: ad esempio sia Ferrari che Renault hanno sostituito alcuni cuscinetti a sfera dell’unità turbo-MGU-K, mentre per il 2015 è possibile sostituire, in proporzione, circa il 92% di tutto il propulsore (con un sistema a gettoni) a scemare fino al 2020 dove è previsto il congelamento completo.

      • e proprio di questo ha bisogno il motore renault, del congelamento per evitare di surriscaldarsi, così newey può di nuovo chiudere tutto.

    • A dire il vero, credo di aver sprecato un fiume di parole su questo argomento; personalmente credo che il vero segreto della PU Mercedes non è nella potenza, in fin dei conti in Austria la Ferrari, dopo la metà della gara ha dimostrato di essere al pari delle Mercedes, se non a volte anche superiore, ma nell’efficienza, anche altre squadre montano il propulsore Mercedes, ma chi lo sfrutta meglio è solo la casa madre, ad esempio la Williams è andata benissimo su questo circuito, perchè predilige un assetto più scarico ed una velocità di punta maggiore, (pensate solo che è arrivata a quasi 330 km/h ben 10 in più della Ferrari e della stessa Mercedes), però solo in Mercedes si sono potuti permettere di avere un assetto più carico aerodinamico e, contemporaneamente, non perdere troppo in velocità di punta e non essere penalizzato dagli eccessivi consumi, mentre Alonso ha dovuto desistere dall’attaccare Massa, probabilmente proprio perchè consumava troppo e non aveva senso andare a ridosso della Williams e non poterla poi sorpassare.

      Ad essere sincero, io già sono parzialmente soddisfatto che finalmente la Ferrari è riuscita a sfruttare “un poco” meglio le unità elettriche, quando in precedenza su circuiti con lunghi rettilinei o non riusciva a ricaricare, oppure arrivava alla fine in dibito di energia elettrica, non a caso, in passato, doveva alternare giri più veloci a qualcuno più lento per consentire una maggiore ricarica, mentre ora, se non altro, ha potuto mantenere un passo più costante.

  • Lanno scorso a metà campionato si diceva che Mercedes aveva un motore che sprigionava 100 cavalli in più rispetto alla concorrenza. …..ritrovate l’articolo in f1blog con il telefonino non ci riesco. Già si sapeva tutto ma al tempo leggendo mi era sembrata una esagerazione…..invece …….

  • Insomma come si diceva due anni fa è stata una follia portare così tante novità sul motore e pretenderne il congelamento prima dell’inizio della stagione. Due costruttori su tre sono rimasti fregati. La Mercedes ha convinto gli altri a creare un regolamento adatto ad un motore che già avevano pronto (e questo non me lo toglie di testa nessuno) et voilà di nuovo formula noia.

  • CavallinoRampante

    Ma in Canada non contava il motore? Fatemi capire: podio/vittoria merito Red Bull, figure di me*da colpa Renault? Simpatia portami via alla Red Bull.

    • Personalmente credo che conti molto più in austria il motore che in canada. Mentre in Austria i rettifili principali erano anticipati da curve semplici in cui bastava premere l acceleratore e andare a tutto gas, in Canada erano preceduti da un curvone a 180 gradi e da una chicane, dove conta molto di più l’efficienza strutturale per avere più velocità in uscita. In parole povere credo che la rb fosse davanti alla ferrari in canada, non per superiorità dell PU francese, ma per una miglior meccanica che gli consentiva di uscire da curvoni e chicane molto più velocemente rispetto alla Ferrari. L ‘effettiva potenza del motore ferrari si è vista ieri.. e a mio parere, vista la gara migliore dell’anno, credo che la PU sia il minore dei mali di questa f14T

      • Mi trovi perfettamente daccordo, non che il motore Ferrari sia eccezionale, ma quanto meno non è quella ciofeca che tutti dicono che sia, in fin dei conti fra i 3 motoristi è l’unico che può sperare di tenere testa al Mercedes, ma ha ancora dalla sua il fatto che si può migliorare moltissimo e sono daccordo con Fabietto: la Mercedes, politicamente, ha influito affinchè si modificasse il regolamento a proprio uso e consumo sfruttando una PU che aveva già bella e pronta o quanto meno ad evoluzione già avanzata, per cui era difficilissimo che in Ferrari potessero fare meglio di così, ma se non altro ora sanno dove intervenire con interventi mirati e sostanziosi, mentre in Mercedes potranno “solo” perfezionarsi.

  • inaccetabile o no, il pacco ve lo tenete fino alla fine del campionato, come tutti gli altri. se non sbaglio hanno firmato anche loro per il congelamento in season, ora arrangiatevi, o supportate Ferrari per cambiare ‘sto schifo di regolamento.

    • Intanto loro volevano posticipare il congelamento, Montezemolo ha detto di no, e solo DOPO che ha visto i risultati ha iniziato a dire che il regolamento fa schifo e che lo vuole cambiare.

      • se ci credi tu…

      • Non è quesione di crederci, Ferrari il veto non l’ha imposto quindi ha firmato pure lei. Se mentre scrivevano il regolamento pensavano che era una follia doveva imporre il veto e far cambiare la regola del congelamento

  • contebaracca

    Prevedo deroga alla Renault a breve termine per affidabilità dei propulsori … e qui i vuole il veto che ha la Ferrari o tutti o nessuno.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!