Raikkonen: “La visione differente di Mattiacci può aiutarci”

30 giugno 2014 15:36 Scritto da: Alessandro Bucci

Il Campione del Mondo 2007 si dice incoraggiato dall’atteggiamento del team principal Ferrari Marco Mattiacci. Il finlandese ha sottolineato l’importante lavoro svolto dietro le quinte dal boss del Cavallino Rampante.

Marco Mattiacci - Team Principal Ferrari

Non è certamente stata una stagione facile per la Rossa di Maranello sino ad ora. La F14T, come più volte sottolineato, si è rivelata una vettura da piazzamenti, non in grado di insidiare i team che occupano le prime due file e l’ultima gara disputata sul circuito di Zeltweg non sembra avere fornito indicazioni differenti.

Come tutti voi ricorderete, pochi giorni prima del Gran Premio della Cina, Stefano Domenicali, (team boss della Ferrari dal 2008 al 2014, ndr) ha lasciato il posto a Marco Mattiacci, figura non molto nota agli appassionati della massima serie. Il manager italiano, nato a Roma l’8 dicembre del 1970, vanta un passato lungo dieci anni presso la Jaguar, sino a quando, nel 1999, entrò a far parte della famiglia Ferrari. Con il Cavallino ha lavorato  soprattuto in America ed Asia, divenendo nel 2010 direttore della Ferrari North America.

Il Campione del Mondo 2007 Kimi Raikkonen, spesso avaro di parole, ha speso invece parole d’elogio nei confronti di Marco Mattiacci, ai microfoni di Autosport: Ognuno ha il suo modo di fare le cose, per Marco sono ancora i primi giorni e, quando ha iniziato, non aveva le conoscenze di Stefano (Domenicali ndr) per quanto riguarda la F1. Marco (Mattiacci ndr) è un ragazzo molto in gamba e vuole fare la differenza, vuole conoscere lo sport. Questi sono segnali positivi. Sta facendo un sacco di ottimo lavoro che la gente non vedeè un buon ragazzo con cui lavorare, semplicemente è una persona diversa da Stefano. Ho avuto una bella e stretta relazione con Domenicali, in fondo si è trattato di un cambiamento per tutti noi e penso che a volte sia una buona cosa cambiare.” Concludendo, “Ice Man” ha ribadito: “Una persona che viene da fuori della F1, con una visione diversa delle cose, può esserci d’aiuto.”

2 Commenti

  • Dal Corsera di oggi (articolo a firma di Arianna Ravelli):

    La Ferrari non bada a spese: offerta da 5 milioni per Brawn

    La Ferrari torna alla carica con il nume protettore Ross Brawn. Maranello gli ha preparato un’altra di quelle offerte che, in teoria, non si possono rifiutare: il ruolo di guru in cambio degli stessi soldi destinati a Newey. Molti, pare più di 5 milioni. Brawn è pronto al clamoroso ritorno? Per ora ci sta pensando. Ross, uno dei padri della patria ferrarista, protagonista dei tanti successi dell’era Schumacher, è stato più volte indicato come vicino al ritorno, ma mai come questa volta la Ferrari sembra disposta a tutto per riaverlo. Resta da capire se Brawn è pronto per tornare a sobbarcarsi le pressioni che solo a Maranello si vivono.

  • Myriam F2013

    Che loquace Kimi ! Dichiarazioni davvero consistenti nella sostanza.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!