GP Gran Bretagna 2014: la pista, il meteo e gli orari in TV

1 luglio 2014 07:58 Scritto da: Davide Reinato

La Formula 1 approda sullo storico circuito di Silverstone, nel Northamptonshire, per la nona tappa del Mondiale 2014: il Gran Premio di Gran Bretagna.

Silverstone

LA CITTA’ – Silverstone è un paesino di 2 mila abitanti, situato nella contea del Northamptonshire, in Inghilterra. Il suo nome deriva dai cognomi anglosassioni Sigewulf o Sæwulf e sarebbe solamente un puntino perso sulla cartina geografica, se non fosse per l’omonimo autodromo che ha fatto la storia del motorsport e dell’economia locale.

IL CIRCUITO – Nato originariamente come un aeroporto militare per la Royal Air Force, era formato da tre piste disposte a triangolo. Solo dal 1950 in avanti si iniziò ad utilizzare le vie perimetrali per le competizioni, dando così origine alla pista che per oltre 37 anni ha ospitato le più importanti manifestazioni motoristiche internazionali.Il tracciato odierno misura 5.891 metri ed è composto da diciotto curve.
A Silverstone, le monoposto di Formula 1 utilizzeranno un carico aerodinamico medio-alto, con lo scopo di ottenere la più alta velocità di percorrenza di curva, utile soprattutto nella prima metà del giro. Questa scelta non comprometterà la velocità sui rettilinei che, su questa pista, sono corti e non favoriscono il sorpasso. L’alta percorrenza di curva, però, stressa molto gli pneumatici. Le accelerazioni laterali su di esse raggiungono facilmente i 5G, mentre le temperature arrivano a superare anche i 110 gradi centigradi.

LA SCELTA DI PIRELLI – Il fornitore unico di pneumatici, per il Gran Premio di Gran Bretagna, porterà le PZero Orange Hard e le Pzero White Medium. La prima è una mescola low working range, capace di assicurare massime prestazioni anche a basse temperature. La mescola media a banda  bianca è invece una high working range, perfetta per le temperature più alte e condizioni di pista più faticose. Paul Hembery, Direttore Motorsport di Pirelli, ha affermato: “Il meteo sarà il punto di domanda a Silverstone. Per questo motivo, la capacità di prendere decisioni velocemente è molto importante, poiché non sempre si può fare affidamento sui dati raccolti in precedenza. Su questo circuito abbiamo portato le nostre due mescole dure e, dopo la gara, ci aspetta anche la terza sessione di test gomme della stagione, da martedì a mercoledì. Ferrari e Marussia proveranno il primo giorno, Red Bul le Lotus il secondo giorno”.

L’OPINIONE DI JEAN ALESI – “Silverstone è una vera università della Formula Uno, anche se la Silverstone di pochi anni fa era ben diversa da quella di oggi. Prima c’erano solo sei curve, tra cui la Stowe che veniva affrontata a velocità folli. Ora è cambiato molto. In realtà ho provato la nuova configurazione solo con vetture GT. Tuttavia, in alcuni punti, come nella curva Becketts, vi è ancora spazio per una guida al limite. Hai bisogno di una macchina perfettamente bilanciata e gomme che ti consentano di recuperare quei decimi fondamentali per un buon tempo sul giro. E’ un circuito molto faticoso, più dal punto di vista mentale che fisico”.

BRAKES FACT BY BREMBO – Quello di Silverstone è forse il tracciato meno impegnativo per l’impianto frenante, con appena l’8% del tempo sul giro speso in frenata. Si tratta, infatti, di un circuito molto “guidato”, dove i curvono veloci determinano generalmente frenate poco impegnative. Nel caso di condizioni climatiche avverse, viste le basse energie in gioco, si possono verificare problemi legati all’eccessivo raffreddamento, chiamata “vetrificazione” (glazing) del materiale d’attrito. Il carbonio con cui sono realizzati dischi e pastiglie, infatti, a temperature d’esercizio troppo basse non garantisce la corretta generazione dell’attrito, pregiudicando le performance in frenata. Per l’impianto frenante, la curva più impegnativa è la numero 3, dove si arriva a 290 Km/h e in poco più di un secondo si deve portare la vettura ad una velocità di 105 km/h.

IL METEO A SILVERSTONE – Come sempre, le condizioni metereologiche avranno un peso notevole per il Gran Premio di Gran Bretagna. Per il venerdì di prove libere, prevista pioggia sia al mattino che al pomeriggio, mentre la situazione dovrebbe migliorare per il sabato. Durante la gara di domenica, invece, sono previste precipitazioni e schiarite che potrebbero regalarci una gara incerta.

IL GP DI GRAN BRETAGNA IN TV – La gara di Silverstone sarà trasmessa in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e in streaming su SkyGo. La RAI coprirà l’evento trasmettendolo in differita su Rai Sport 2 e sul secondo canale.

Venerdì 4 luglio
Prove Libere 1 | 11:00 - 12:30 (Diretta Sky e LIVE BlogF1.it)
               | 15:30 - 16:30 (Sintesi su Rai Sport 2)
Prove Libere 2 | 15:00 - 16:30 (Diretta Sky e LIVE BlogF1.it)
               | 22:00 - 23:15 (Sintesi su Rai Sport 2)

Sabato 5 luglio 
Prove Libere 3 | 11:00 - 12:00 (Diretta Sky e LIVE BlogF1.it)
Qualifiche     | 14:00 - 15:00 (Diretta Sky e LIVE BlogF1.it)
               | 18:00 - 19:00 (Differita su Rai 2)

Domenica 6 luglio 
Gara           | 14:00 (Diretta Sky e LIVE BlogF1.it)
               | 21:00 (Differita Rai 2)

 

9 Commenti

  • contebaracca

    Assurdo…. vedere quel filmato mette una tristezza al cubo che mai e poi mai mi sarei aspettato. .. tifo ferrari e seguo la f1 da quando ho 5 anni e non ho mai considerato la possibilità che avrei guardato un onboard camera dell anno prima e avrei rimpianto come rimpiango ora una f1 più vecchia di un anno! Voglio spaccare qualcosa.
    Ps. Ora ho 35 anni.

  • Per quanto riguarda la gara, spero ovviamente in una vittoria di Nico.. si parla di sfortuna di Hamilton, ma a me non sembra proprio abbia avuto una carriera sfortunata, tutt’altro.. penso Nico meriti molto di più di vincere il mondiale, è partito come secondo pilota sia con Michael che con Hamilton è nonostante questo è riuscito a dimostrare di essere all’altezza di essere considerato una prima guida..

  • Non voglio essere ripetitivo o contro l'”avanzamento” tecnologico.. ma ridatemi quel rombo… per l’ibrido, i consumi ridotti, la tranquillità delle pecore vicino le piste ecc ecc fate una categoria a parte!

  • Francesco_Kimi

    C’è da dire che la fortuna di Hamilton è che l’ultimo gp vale il doppio. Comunque come sempre sarà doppietta mercedes. Io dico che in Inghilterra vincerà Hamilton mentre in Germania Rosberg

    • La fortuna di Hamilton, quale fortuna scusa ?!!!

      La sfiga di Hamilton forse vorrai dire, quella di essersi già ritirato 2 volte in sole 8 gare, ecco cosa stà facendo pendere la bilancia a favore di Rosberg.

  • Ultima chiamata da “dentro o fuori” per Lewis Hamilton nel senso che sè anche a Silverstone Rosberg gli starà davanti allora per il Titolo è finita.

    • Il campionato è ancora lungo, siamo solo a metà stagione. Poi basta un ritiro di rosberg e una vittoria di hamilton e quasi pareggiano. Per me, Lewis ha ancora tutte le sue chance…

      • Anche questo è vero però devi riconoscere che sè anche a Silverstone Nico vincesse con Lewis sempre 2° in classifica il divario salirebbe a 35 punti.
        Il problema per Lewis è la mancanza di rivali per la Mercedes, nel senso che male che vada Rosberg può sempre arrivare 2°.

      • stelloneitaliano1

        rompera anche nico

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!