Innovazione in F1: arriva Hypetex, il carbonio colorato

2 luglio 2014 10:58 Scritto da: Davide Reinato

Un gruppo di ingegneri della Formula 1 ha brevettato una tecnologia per creare la fibra di carbonio colorata. Un’operazione finora impossibile che prende vita grazie al Circus.

Hypetex - Carbonio Colorato

La Formula 1 è ancora innovazione ai massimi livelli? La risposta è sì e ce lo conferma il lancio di una nuova tecnologia, sviluppata da un gruppo di ingegneri del Circus. Hanno brevettato un metodo per produrre una fibra di carbonio colorata, cosa che – fino ad oggi – era considerata una operazione impossibile.

Il prodotto prende il nome di Hypetex e potrà essere utilizzato per ogni tipo di prodotto sviluppato con la fibra di carbonio. Sarà presentato nel corso del Gran Premio di Gran Bretagna, a Silverstone. La società creata per promuovere questo nuovo prodotto ha ricevuto la licenza dalla F1 Management per l’utilizzo della categoria come piattaforma di promozione per interagire direttamente con le case automobilistiche e le altre aziende interessate a questa innovazione.

La fibra di carbonio è famosa proprio perché è nera e non è mai stato possibile colorarla, a meno che essa non sia verniciata, come attualmente viene fatto in Formula 1. Dopo sette anni di ricerca e sviluppo, il gruppo che ha creato Hypetex ha risolto il problema.  “L’industria della fibra di carbonio sta crescendo ad un ritmo incredibilmente veloce, con una produzione annua di materiale fino a 44 mila tonnellate all’anno. Questo dato pare triplicherà nei prossimi sei anni. COn l’introduzione sul mercato di Hypetex, che è prodotto dalla britannica GPF One, si apre un nuovo mondo di possibilità”, si legge in un comunicato.

La McLaren potrebbe essere la prima a portarlo su una vettura stradale. Secondo le prime indiscrezioni, infatti, ci sono già delle trattative per l’utilizzo della fibra di carbonio colorata per gli interni della nuova P1. Probabilmente, in un futuro neanche troppo lontano, anche le squadre di Formula 1 potrebbero utilizzarlo direttamente, risparmiando anche i pochi grammi della vernice sulle monoposto.

22 Commenti

  • Certo che sarà utile in futuro,ma costerà una cifra,solo pochi potranno usufruirne,infatti tutto quello che ha a che fare con la fibra di carbonio è fatto a mano,mentre le lamiere stampate son fatte dalle macchine e costano pochi euro.

  • Non si tratta della fibra pre-verniciata o meno, ma piuttosto dell’applicazione a molti campi della vita moderna di un materiale che potrebbe essere rivoluzionario. Rimanendo al campo automobilistico un’invenzione del genere significa che la ricerca sulla fibra è persistente e consistente (anche con risultati che magari ai più possono far ridere) e questo è un bene. Se gli strumenti per la realizzazione della fibra di carbonio verranno perfezionati e, di conseguenza, i costi si abbasseranno, potremo avere vetture più sicure, più leggere (leggi meno inquinanti). Poi se le vetture di f1 decideranno di utilizzare la fibra prepigmentata beh non sarà uno scandalo … in fin dei conti la Mercedes sverniciò in una notte le proprie vetture per rientrare nel peso massimo … e stiamo parlando di decenni e decenni fa …

  • forse in F1 non farà’ la differenza, ma visto il largo consumo di questa nobile fibra, (canne da pesca, racchette da tennis, ciclismo, motociclismo …..etc etc)ben venga questa novità’….

  • ………nauseaaaaaa

  • Siamo fuori …la f1 ha stufato.La decadenza è in atto,repentina e irrefrenabile.Si perdono ogni giorno migliaia di spettatori,bisogna ripartire da zero.

  • alexredpassion

    scusate se nn riesco a saltare di gioia per una fibra di carbonia colorata. Sarà che al momento sono troppo triste per il funerale della F1 attualmente in pieno svolgimento.

  • String Quartet

    @Ryudoctor, non ti crucciare. Queste novità sono come perle ai porci per gente come lewis_the_best. E purtroppo sono in tanti. A loro interessa solo che la macchinina fa brum brum e qualche altra cagatella che li faccia urlare “Bella zio”.

    Riescono a sminuire anche una novità del genere, che non trova riscontri solo in F1. E poi si esaltano per una cazzata. Che gioventù bruciata

    • lewis_the_best

      allora vediamo se lo capisci in questa maniera:
      al gg d’oggi la stra grande maggioranza di automobili utilizza una carrozzeria in alluminio (tra cui la stessa ferrari) e ci sono delle utilitarie che ancora oggi utilizzano i vecchi freni a tamburo sulle ruote posteriori piuttosto che i convenzionali freni a disco!!

      ora dal momento che faccio parte di quel 90% di automobilisti guida auto normali e non fuori serie FORSE potresti capire il perchè (almeno per quanto mi riguarda) sapere che sulle nuove mclaren stradali si potrà scegliere tra la fibra di carbonio nera o quella colorata non mi entusiasma.

      • seguendo il tuo pensiero..allora chiudiamo la F1..tanto è inutile che inventino cose che poi nelle auto del 90% delle persone non ci saranno..

      • lewis_the_best

        Va bene allora hai ragione tu.
        il carbonio colorato cambierà il mondo e risolverà qualunque tipo di problema! È stata l’innovazione del secolo e lo vedremo su le auto di tutti gg.
        anche il nonno di 90 anni avrà sulla sua panda 750 la fibra di carbonio colorata!

        evviva la fibra di carbonio colorata!

      • quanto sei divertente ^^..mi sa che oggi non abbiamo scoperto la fibra colorata..ma il comico del secolo..

      • Dici un mare di inesattezze.
        Intanto, mi parli di “oggi”, ti faccio notare che la prima stradale con telaio in carbonio è stata la mitica McLaren F1 nel ’93, 100 esemplari e prezzi assurdi anche per l’epoca; “oggi” con 50k euro ti porti a casa una Alfa Romeo 4C.
        BMW ha messo in piedi un impianto incredibile per la lavorazione del carbonio, dal filo grezzo (neanche carbonizzato, proprio grezzo) al pezzo finito, e sai cosa ci fanno? Telai di vetture che puoi già comprare, 40k euro e la i3 è tutta tua.
        L’industrializzazione dei processi produttivi con il carbonio si inizia a percepire pesantemente, sempre “oggi” McLaren riesce a sfornare il telaio di una MP4-12C in 80 ore, circa 1/10 del tempo che ci vuole per un monoscocca da F1.
        Tutto questo per dirti che sul discorso dell’innovazione stai toppando, in questo ambiente girano tecnologie che fanno invidia ai militari, di sicuro non puoi avere ricadute dall’oggi al domani, specialmente quando si parla di materiali. Prima o poi anche la Punto avrà un telaio in composito, è una cosa inevitabile nella rincorsa all’efficienza.
        Quindi per cortesia lasciaci sbavare davanti a quelle pelli colorate, mentre ci chiediamo come diavolo abbiano fatto, mentre tu non ti entusiasmi.

  • salvolewis

    Wow la tecnologia fa passi da gigante!

  • @lewis ma anche altri..forse vi siete persi il pezzo in cui dice che non è fato SOLO per la F1..è una rivoluzione fatta fuori punto..l’articolo è bello e specifica che tale soluzione sarà usata ad esempio dalla Mclaren..riguardo il suo ipotetico uso in F1 FORSE puo essere utile per eliminare la vernice..ma nessuno ha detto che è un invenzione DELLA F1..

    • lewis_the_best

      @riduttore

      nn abbiamo bisogno delle the spiegazioni! Nessuno te le ha chieste.

      se tu ti ecciti per una fibra di carbonio colorata bhe fa pure ma non significa che tutti quanti debbano provare il tuo stesso entusiasmo!

      • a me invece sembra che nessuno legge l’articolo e quindi provo a spiegare..poi se sei in crisi di astinenza come il tuo caschetto giallo e te devi incazzà ogni 2 per 3 allora hai sbagliato persona

  • Beh se è vero che la vecchia livrea ferrari metallizzata del 2007/08 l’hanno sostituita per ragioni di peso immagino possa essere una buona idea.. Anche se mi sembra poco influente..

  • Sicneramente dalla F1 mi aspetteri un’innovazione tecnologica più consistente.Non penso che avere la fibra di carbonio colorata sia particolarmente significativo.

  • lewis_the_best

    Non capisco quale utilità possa dare alle auto di f1 così come a tutte le persone che comprano auto normali.

    questa notizia potrà far felice al massimo qualche miliardario che pur non sapendo nemmeno perché c’è la fibra di carbonio sulla sua super car potrà comunque decidere di che colore averla!

    • ”Probabilmente, in un futuro neanche troppo lontano, anche le squadre di Formula 1 potrebbero utilizzarlo direttamente, risparmiando anche i pochi grammi della vernice sulle monoposto”..bastava leggere ma va be

      • lewis_the_best

        L’ho letto grazie e mi sembra una cazzata se davvero servisse solo e soltanto a far risparmiare qualche grammo!

  • Che figata! 😀
    Ma chissà quanto sarà costata… e di conseguenza quanto costerà…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!