Ripartenza da fermi dopo la Safety Car: i dettagli

I dettagli sulla regola della ripartenza da fermi dopo la Safety Car sono stati rivelati con la pubblicazione del regolamento sportivo 2015, sul sito della FIA.

Formula_1_Griglia_di_Partenza-586x390

Una delle norme più contestate del regolamento sportivo 2015 è quella che vede la ripartenza da fermi dopo il regime di Safety Car. Quella che all’inizio sembrava solo una proposta strampalata, è diventata invece una vera regola nata con lo scopo di ravvivare le gare, aggiungendo un tocco di incertezza in più.

Secondo i dettagli che emergono dal regolamento sportivo 2015, pubblicato da poche ore sul sito della FIA, potrebbe crearsi parecchia confusione tra le stesse squadre in fase di ripartenza. La regola afferma che: se la Safety Car viene usata entro due giri dall’avvio (o riavvio) di una gara o se mancano meno di cinque giri alla bandiera a scacchi, la ripartenza sarà “lanciata”. In altre parole, tutto come è avvenuto fino ad ora. In qualsiasi altra condizione, il direttore di gara attuerà una ripartenza da fermo.

In regime di Safety Car, le vetture continueranno a girare a velocità ridotta alle spalle della vettura di sicurezza. Quando questa si accinge a rientrare ai box, la pitlane viene chiusa e il personale al muretto si ritira ai box, come all’inizio della gara, eccezion fatta per due membri che possono restare in postazione. Nel frattempo, i piloti dovranno raggiungere la griglia di partenza e schierarsi nelle rispettive piazzole, in base alla propria posizione in classifica, e non uno dietro l’altro come succede in caso di bandiera rossa. Solo a quel punto, la gara potrà ripartire.

10 Commenti

  1. Gia prima la SC vanificava il lavoro fatto dai pilota in testa, ora con la partenza da fermo il pilota che era in testa con 10 sec di vantaggio( e magari si era fatto un culo tanto x raggranellarli) non solo vede annullarsi tutto il gap ma poi rischia anche di perdere piu posizioni alla ripartenza. Senza considerare che la tanto amata sicurezza si va a far benedire, visto che lo start e’ il momento piu a rischio di collisioni.

  2. Bandiera rossa ripartono come stanno in pista mentre con la ripartenza i doppiati si sdoppiano e tornano dietro (nn partono davanti).. Credo che questa sia la differenza.. A me nn dispiace come regola..

    1. ma si sdoppiavano anche adesso.. non vedo la necessità di creare un altro pericolo come può essere una partenza da fermi in formula 1 (tra l’altro con gomme ancora più fredde del normale, visto che si è girato dietro la safety car almeno un paio di giri)

  3. A parte il fatto che continuo a non capire che senso abbia girare a vuoto per n giri e poi fermarsi, non capisco la frase “in base alla propria posizione in classifica, e non uno dietro l’altro come succede in caso di bandiera rossa”. Qualcuno l’ha capita?

      1. Mi associo anch’io a quelli che non hanno capito…
        Effettivamente sembra quasi che debbano considerare la posizione in classifica. Spero di sbagliarmi!
        … e continuo a non capire che senso abbia girare per un po’ sui detriti per poi fermarsi e ripartire dalla griglia… Mistero!

Lascia un commento