Williams, Libere 1 drammatiche a Silverstone

4 luglio 2014 13:00 Scritto da: Alessandro Bucci

Il week-end del Gran Premio di Gran Bretagna è iniziato decisamente con il piede sbagliato per la scuderia di Sir Frank Williams. Susie Wolff, scesa in pista nelle PL1 al posto di Bottas, si è dovuta fermare per un problema terminale al motore, mentre Felipe Massa è andato a sbattere violentemente all’uscita della curva Stowe.

Massa Williams

Molto probabilmente, Susie Wolff si era immaginata una giornata ben diversa a Silverstone, in occasione delle Prove Libere 1. La  test driver Williams, numero 41 sulla scocca, è scesa in pista interrompendo un digiuno di donne al volante che durava da ben ventidue anni. Ricorderete infatti, nel 1992, Giovanna Amati impegnata con la Brabham Judd nei primi tre GP della stagione, anche se la romana non riuscì mai a qualificarsi. Da allora, all’interno di un week-end di gara ufficiale, non era più scesa in pista una ragazza. Sfortunatamente per la moglie di Toto Wolff, la sua FW36 l’ha lasciata a piedi dopo appena cinque giri, provocando l’uscita delle bandiere gialle. Sembra essersi trattato di un danno al motore terminale, più precisamente una perdita di pressione dell’olio.  “E’ frustrante! Ho lavorato duramente e mi ero preparata benissimo” – ha commentato a caldo la graziosa Susie ai microfoni Sky – “Tengo comunque il morale alto. Non era un problema prevedibile, ma ho fiducia nei ragazzi del team. Non ho idea del mio futuro in questo momento, posso solo guardare ad Hockenheim.” 

Sul circuito inglese non è andata molto meglio a Felipe Massa, autore della Pole in Austria. Il brasiliano della Williams è andato leggermente in sovrasterzo all’ingresso della curva Stowe, perdendo poi la traiettoria ideale nella corda e, un successivo sovrasterzo in uscita della curva, lo ha portato sull’erba sintetica e da quel momento non c’è stato più nulla da fare. Brutto il botto del paulista, ma fortunatamente non ci sono state conseguenze. L’incidente registrato stamani dal brasiliano è molto simile a quello che il paulista fece lo scorso anno al volante della Ferrari, tanto che c’è chi ha ironizzato di ribattezzare quel tratto di pista “curva Massa”.
“Questa pista mi piace, l’anno scorso nonostante la foratura ho finito la gara a punti. Spero che la squadra riesca a riparare la vettura per le PL2″ aveva commentato a caldo il brasiliano, ma sfortunatamente per lui, non c’è stato nulla da fare per il resto della sessione.

Susie Wolff ha chiuso le PL1 in ultima posizione (21° posto) a +8.788 dalla vetta, mentre Massa si è classificato 17° con un ritardo di +4.037.
Ricordiamo che oggi pomeriggio le Formula 1 scenderanno nuovamente in pista alle ore 15:00 italiane per le Prove Libere 2.

11 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!