Silverstone: l’analisi tecnica pre-gara

5 luglio 2014 18:17 Scritto da: Mario Puca

Uno sguardo sulle novità tecniche portate dalle squadre per il Gran Premio di Inghilterra e le scelte operate per la gara.

nico rosberg mercedes silverstone (Copia)

Non sono tantissime le novità che i team hanno portato per il circuito di Silverstone, ma tra queste se ne possono individuare diverse piuttosto rilevanti.

RED BULL: il team austriaco è uno di quelli che ha portato le novità più grandi, modificando la RB10 sia all’anteriore che al posteriore. La prima novità riguarda l’ala anteriore, dotata di una nuova paratia con un’apertura ridotta (FOTO) e di un diverso profilo a sbalzo nella parte interna, ora di forma ad “L” (FOTO). La novità più rilevante, però, riguarda l’ala posteriore, cui è stato innanzitutto modificato il supporto centrale, ora fissato all’ala dalla parte superiore (FOTO). Anche il profilo alare è completamente nuovo, apparentemente più scarico, con un bordo d’entrata praticamente lineare ed una corda ridotta (FOTO). Diversa anche la paratia laterale, dotata di un lungo slot verticale (FOTO).

slot mclarenMCLAREN: la novità più interessante per la Mp4-29 riguarda il fondo piatto, modificato nella porzione davanti alle gomme posteriori con l’introduzione di uno slot ad “L” in stile Red Bull, utile a ridurre il “tyre squirt” e migliorare l’efficienza del diffusore (FOTO). Modifica di dettaglio, invece, all’anteriore, relativamente al deviatore di flusso sotto scocca, ora privo della seconda apertura (FOTO). Anche a Silverstone, inoltre, la McLaren non utilizzerà l’intera carenatura della sospensione posteriore, limitata al solo braccetto inferiore come in Austria (FOTO).

FORCE INDIA: il team indiano ultimamente ha portato moltissime novità per la VJM07. In Inghilterra è stato riproposto (e stavolta confermato) il pilone di supporto singolo brevemente provato in Austria (FOTO), che garantisce una maggiore pulizia dei flussi che investono il dorso dell’ala posteriore, soprattutto quelli caldi provenienti dal cofano.

Jean Eric Vergne - Toro RossoTORO ROSSO: nessuna novità di rilievo per la STR9, che si ripresenta nella stessa configurazione vista in Austria, salvo per l’ala posteriore, visto che la scelta stavolta è ricaduta sul profilo con il flap dotato del nolder più piccolo e arrotondato centralmente (FOTO).

SAUBER: la C33 ha subito diverse modifiche all’anteriore nel sotto socca; quella maggiormente visibile riguarda i turning vanes, ora costituiti da tre elementi in carbonio (FOTO). Nella stessa zona, inoltre, è stata rimossa una cover che nascondeva lo scalino, ora in bella vista ed utilizzato in funzione aerodinamica come un bulbo per migliorare lo scorrimento dei flussi al di sotto del cockpit (FOTO).

Queste le squadre che hanno portato il maggior numero di novità. Nulla di rilevante per tutti gli altri, Mercedes, Ferrari e Williams comprese, che hanno riproposto le configurazioni utilizzate nello scorso gran premio, salvo una piccola modifica alla conduttura interna dei freni anteriori proposta dalla Ferrari e vista giovedì pomeriggio (FOTO).

TECH GALLERY del Gp di Inghilterra

6 Commenti

  • ma basta a parlare sempre..tutti tecnici..chi ha portato novità?la RB che piu che novità sono per aumentare velocità dato che la renault fa pena..la mclaren ha portato due buchi..e il resto qualche aletta..belle novità..ci saranno i test dopo la gara è ovvio che le novità andranno usate nei test per lasciar spazio alle 3 libere al setup..di fatto con la pioggia tutte le novità di sto mondo non funzionerebbero..mamma mia ogni scusa è buona per aprir bocca

  • Giuseppe.Ferrari

    …e la ferrrari si permette il lusso di non portare nessuna novità su questa pista. Mi pare giusto, visto che la macchina va veramente forte -.-

    • Infatti i risultati si sono visti, hanno stabilito un vero record in qualifica!

      • Giuseppe.Ferrari

        Si, l’esclusione dalla Q1 più veloce del secolo!

      • Beh, direi che il 19esimo e 20esimo posto delle qualifiche hanno davvero poco a che fare con le caratteristiche tecniche della macchina.
        Più che altro un pensiero alla lucidità delle decisioni ci starebbe…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!