Alonso – Vettel: duello da campioni, ma quei team radio…

7 luglio 2014 10:55 Scritto da: Redazione

Fernando Alonso e Sebastian Vettel hanno regalato ieri un duello spettacolare in pista, fatto di sorpassi e controsorpassi. Ma anche di lamentele via radio…

vettel-alonso-ferrari-redbull

Uno degli episodi più belli del Gran Premio di Gran Bretagna lo hanno regalato due assoluti campioni: Fernando Alonso e Sebastian Vettel. Un incontro ravvicinato, il loro, che ha fatto saltare sul divano migliaia di appassionati, seppur stessero lottando per un quinto posto e non per una vittoria.

Alonso aveva superato Vettel con una bella manovra, ma il tedesco della Red Bull non ha mandato giù il boccone amaro ed ha subito reagito, riportandosi negli scarichi di Alonso e ingaggiando un duello rusticano. Fernando ha dovuto cedere a cinque giri dalla fine, ma lo spagnolo ha raccontato ai giornalisti che era una sconfitta inevitabile per via di un problema alla sua monoposto e, dunque, era orgoglioso di sé stesso per aver difeso la posizione per così tanto tempo.  “Abbiamo avuto un deficit di due secondi al giro sul passo, quindi se tenerlo dietro per 13 giri è stato buono per la TV e i nostri sponsor, non posso c he essere contento. Ma sapevamo che avremmo perso la posizione”, ha affermato il ferrarista. “Sebastian mi ha superato andando fuori dai limiti del tracciato. Ha chiuso davanti a me, ma posso essere orgoglioso per come mi sono difeso. Avevamo un problema legato all’aerodinamica e stavamo anche pensando di ritirare la vettura. L’ala posteriore andava quasi in stallo e dovevo stare molto attento nelle curve ad alta velocità. In più, abbiamo avuto problemi con le batterie che sono rimaste quasi completamente scariche nel primo stint, così mi hanno chiesto di risparmiare carburante perché eravamo fuori dalla finestra”.

Sebastian Vettel, scattato dalla prima fila, era visibilmente innervosito. Dopo aver vanificato una buona qualifica con una partenza pessima, il pilota tedesco fremeva per raggiungere Ricciardo, terzo al traguardo, e rimanere dietro a Fernando per tutti quei giri lo ha fatto andare in escandescenza. Ma se il duello con Alonso sarà una delle cose che ricorderemo sicuramente a fine anno, cercheremo di dimenticare quei team radio piuttosto ridicoli che fanno apparire i piloti più come bambini viziati che come eroi del volante.  Lo stesso Sebastian, a mente fredda, ha commentato: “Mi sento molto vicino a Fernando, perse un po’ troppo vicino. E’ stato un po’ sciocco quando entrambi abbiamo iniziato a lamentarci dei track limits, perché io non credo che le persone si preoccupino tanto se l’auto è un po’ a sinistra o un po’ più a destra della linea bianca. E’ stato un peccato, perché comunque mi aspettavo di poter ottenere il podio, ma la strategia non è stata giusta”.

57 Commenti

  • ci risiamo alonso incomincia a lagnarsi come in meclaren che pilota di …..

  • Povero Alonso…….gli anni scorsi lottava per il secondo posto, quest’anno lo svernicia persino Vettel che secondo tanti non è nessuno……..il prossimo anno grandi duelli con Maldonado e Gutierrez……….per essere il più grande pilota al mondo è veramente frustrante…….e con questo sono 5 gli anni in Ferrari senza Mondiale!

  • Ma che bello sarebbe(per lo spettacolo) vederli insieme in Ferrari? Altro che Senna-Prost ahahaha!

  • Giusto una disamina veloce sulla gara di Alonso…i primi 25 giri dopo la ripartenza sono stati, a mio parere, i migliori di quest’anno! pe la prima volta infatti Alonso aveva una macchina tale da poter finalmente attaccare a spron battuto, e non soltanto piloti e vetture di seconda fascia. Prova ne sia la facilità con la quale si è sbarazzato delle due Force India e di Hulkenberg soprattutto, sua bestia nera da 2 anni a questa parte. Anche con le McLaren il discorso stava andando in questo senso prima con Magnussen e poi anche con lo stesso Button, raggiunto ad una velocità incredibile. Alonso era infatti (insieme a Bottas, ma forse anche di più! E non perdeva nulla neanche nei confronti di Vettel nonostante avesse gomme più fresche di 10 giri rispetto alle sue) il pilota più veloce in pista dopo le Mercedes…poi, un paio di giri dopo essere arrivato dietro a Jenson il discorso è cominciato a cambiare….lì per lì ho pensato che avesse un calo delle gomme ormai giunte alla fine, ma sta di fatto che, anche dopo aver cambiato le gommew non è mai stato più così pimpante. se guardate il miglior giro di Alonso è stato poco prima della sosta in 1.38,6 e non lo ha più migliorato neanche con gomme appena messe, tanto è vero che Button lo ha immediatamente distanziato, contrariamente alla prima parte di gara in cui perdeva 6/7 decimi a giro. Già durante i primi giri del duello con Vettel girava in 1,41. Quindi credo sia evidente che abbia avuto problemi belli grossi, senza i quali sarebbe arrivato subito dopo Bottas…

  • @mao: vedo che alla fine riesce il 90% delle volte ad ottimizzare il risultato in base alle reali possibilità, cioè mi pare che sia l’unico che se la vettura è da 4′ posto molto probabilmente arriverà al 4 posto….. Non so se riesco a spiegarmi mi da la sensazione del pilota più concreto di tutti, magari non il più veloce di tutti o il migliore in qualifica o sul bagnato….. Ma in generale il più concreto ed affidabile in ottica mondiale

  • Classica situazione: a parti inverse si sarebbe gridato al miracolo sportivo

    • Ferrarista87

      A parti invertite, dubito che Alonso con gomme nuove si sarebbe fatto passare da Vettel con gomme più usate 😉

    • A parti invertite il duello sarebbe durato si e no due giri. Basta guardare al distacco rimediato da Alonso in pochissimi giri pur continuando a tirare per evitare il ritorno di Magnussen.
      Non so se per eccessivo consumo di benzina o altri problemi (da notare tra l’altro nel live i commenti di un paio di utenti che seguivano l’onboard e hanno segnalato una guida improvvisamente più sporca di Alonso circa tre giri prima dell’ultimo pit), ma la Ferrari ha perso almeno mezzo secondo di prestazione rispetto allo stint predente.
      Senza contare lo svantaggio di gomme della Ferrari.

      • Va però riconosciuto che la RedBull è la Catheram dei rettilinei.
        Basti vedere quanto ci ha messo Ricciardo per superare Hulkenberg, che girava con un ritmo gara di almeno 1.5/1.8 più lento al giro.
        Detto questo il duello è stato bello, al netto degli imbarazzanti team radio e delle vergognose dichiarazioni post gara

      • @Lazza
        Oooooooooh finalmente…
        Appaiati sul rettilineo, nonostante il vantaggio dato dall'”incrocio”, Alonso era ugualmente se non più veloce di Vettel, tanto che ha dovuto staccare al limite…!!
        Puoi avere il ritmo migliore quanto vuoi, ma se col Drs arrivi a 10-15km/h in più, non è poi così scontato il sorpasso

  • marchionne

    Alonso merita una vettura vincente io mi ricordo quando nel 2006 con vettura inferiore vinse il mondiale contro schummy

  • ferrarista per sempre

    Aldilà dei team radio che sono solo segno di frustrazione e adrenalina è stato un bel confronto e ci siamo divertiti

  • cmq aldila’ delle polemiche dei team radio, e’ stato un duello davvero entusiasmante.

  • Ora mi direte che parlo da tifoso ma non è così: fino all’anno scorso consideravo Alonso, Hamilton e Vettel i migliori 3, ora sto cominciando a pensare che Alonso abbia qualcosina in più rispetto agli altri 2, Hamilton quando le cose prendono una piega sbagliata va in crisi, e Vettel….. non saprei ma il confronto col compagno comincia a diventare pensate, comincio ad avere dei dubbi su di lui….

    • secondo me Vettel è un buon pilota, ma niente di più. Finquando aveva un razzo sotto il sedere e un compagno non tanto competitivo, vinceva e sorpassava facile. Adesso che le cose sono cambiate, che ha un compagno molto veloce e che sorpassare diventa tutta un altra storia, lo vedo molto nervoso. Per me è ridimenzionato… è la mia opinione

    • Ma non ci sono dubbi..Alonso MOTIVATO e’ il N1 assoluto della F1 attuale.
      Basta vedere come ha umiliato l’ottimo Raikonen..e non mi raccontate della macchina su misura che sono tutte stronzate,la macchina fa cagare sia per uno che per l’altro..avesse una macchia decente..

    • Senza provocazione, quali sono gli episodi di quest’anno, con riferimento ad Alonso, che ti fanno pensare ció?

      • Ferrarista87

        mahh non so…forse perchè ha la macchina peggiore degli altri due, un campione del mondo come compagno e riesce comunque a tirare fuori gare come quelle di ieri. Dettagli insomma.

      • Quanto vale veramente un pilota lo si vede quando conta, ergo quando si deve/può vincere qualcosa, e Sua Maestà Falsità delle Asturie (cit. Caribbean Black) in queste circostanze ha dimostrato di avere il braccino corto corto(cit. integrale di Zermiani).

      • Quest’anno solo ieri si e’ visto il vero Alonso..le altre gare ha fatto finta di lottare ma era troppo grande lo sconforto di avere un bidone degno delle peggiori Ferrari degli ultimi decenni..e comunque un 9-0 su Raikonen conferma il valore dell’auto..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!