Force India, Mallya: “Hockenheim circuito adatto a noi”

15 luglio 2014 13:59 Scritto da: Alessandro Bucci

Il team di Vijay Mallya, sempre a punti con almeno una delle due vetture nel corso di questa stagione, guarda con ottimismo al Gran Premio di Germania, consapevole di dover sfruttare al massimo un tracciato in gran parte favorevole alla VJM07. Per il numero 27, Nicolas Hulkenberg, si tratta anche della gara di casa.

Perez Force India 2014

Quello di Hockenheim sarà il settimo Gran Premio di Germania per il team Sahara Force India, smanioso di incamerare ulteriori punti preziosi per la lotta al quarto posto nel Costruttori. La scuderia indiana è reduce da un week-end un po’ difficile a Silverstone, ma sa di poter contare su una coppia di giovani piloti talentuosi e su di una vettura che ben dovrebbe adattarsi alle caratteristiche della pista tedesca, senza dimenticare i numerosi aggiornamenti provati nella due giorni di test inglese. Lo scorso anno, sul tracciato del Nurburgring, Force India andò vicino alla zona punti, mentre nel 2012, quando la gara si corse ad Hockenheim, solamente Hulkenberg riuscì a strappare due punticini, concludendo al nono posto.

“Hockenheim è un circuito a velocità media e abbiamo fatto sempre bene su questo tipo di piste quest’anno”, ha ribadito il Team Principal Force India Vijay Mallya. “Per Nico (Hulkenberg, ndr) è la gara di casa, quindi sono sicuro che il ragazzo avrà qualche motivazione in più per fare bene. Abbiamo conquistato punti in ogni gara, ma abbiamo bisogno di segnarli sempre con entrambe le vetture, se vogliamo mantenere la nostra posizione in campionato. Dovrebbe essere una delle gare più calde dell’anno e questo solitamente va a nostro favore.”

Per il numero 27 della Force India, Nico Hulkenberg, si tratta del terzo GP di Germania in carriera, il secondo ad Hockenheim. Il tedesco sembra molto motivato in vista della prossima gara: “Anche su piste dove abbiamo dovuto lottare un po’, siamo riusciti a segnare punti, come ad esempio Silverstone, dove il bilanciamento della vettura non era ideale, ma abbiamo comunque conquistato quattro punti. Mi sento più positivo sulle nostre prestazioni, in Germania. Soprattutto il ritorno delle gomme morbide e supersoft, dovrebbe giocare a nostro favore. Conosco molto bene Hockenheim, perché era il mio circuito locale quando ero piccolo. Per me la curva più difficile è la 1, così veloce a oltre 200 chilometri e bisogna stare attenti al cordolo in uscita, dove è facile fare un errore o andare larghi. Un altro punto importante è il tornante dopo il secondo rettilineo. Si tratta di una zona di frenata molto difficile ed è facile arrivare lungo e perdere tempo. Offre anche grandi opportunità di sorpasso. La gara solitamente è sempre bella ad Hockenheim, quindi dovrebbe essere un buon spettacolo per i tifosi.”

Il messicano ex Sauber, Sergio Pérez, affronterà il quarto GP di Germania della carriera, il secondo ad Hockenehim, dove disputò una grande gara nel 2012, arrivando sesto con la sua C31: “Hockenheim sembra una pista dove possiamo fare bene, sicuramente saremo più forti qui. Le gomme più morbide e le temperature calde, dovrebbero regalarci una gara interessante. Mi piace la pista, soprattutto il settore finale, la zona dello stadio. Amo attaccare quelle curve, dove si può guadagnare un sacco di tempo in quella parte del giro. Ho trascorso un sacco di tempo in Germania durante la mia carriera, quindi è sempre bello tornare lì”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!