GP Germania 2014: anteprima e orari del weekend

15 luglio 2014 08:00 Scritto da: Davide Reinato

Ci avviciniamo alla decima tappa del Mondiale 2014 di Formula 1: il Gran Premio di Germania. Quest’anno si torna a correre sul tracciato di Hockenheim, dove ci si aspetta un weekend imprevedibile, soprattutto dal punto di vista climatico.

Hockenheim F1

LA CITTA’ – Hockenheim è una piccola cittadina di poco più di 21 mila abitanti che sorge nel Nord-Est della Germania che, ad anni alterni, diventa la sede del Gran Premio di Germania di Formula 1. Gli appassionati in visita a Hockenheim non possono lasciarsi sfuggire le città di Mannheim, Heidelberg e Spira, a non più di 20 km di distanza. La regione metropolitana, composta dai tre stati federati di Assia, Baden-Wurttemberg e Renania-Palatinato, conta ben quattro zone viticole ed è considerato un paradiso per chi ama il vino e la buona tavola.

IL CIRCUITO – Non è certo l’Hockenheim delle grandi sfide del passato, quello caratterizzato dai lunghissimi rettilinei. Di quel pezzo di storia, ormai non rimane che il ricordo. Oggi troviamo un circuito decisamente meno affascinante e meno entusiasmante. Trazione e frenata sono i due aspetti chiave del circuito di Hockenheim, perché la parte stretta e tortuosa si alterna poi ad una serie di rettilinei, dando così vita ad un circuito dalle due anime. Una delle più grandi difficoltà sarà quella di mantenere gli pneumatici nel loro working range ideale, aspetto fondamentale per generare grip su un circuito che, generalmente, non scarica molta energia sugli pneumatici, ad eccezione della curva 5, dove viene scaricata molta energia sul latro destro.

LE SCELTE DI PIRELLI – Pirelli ha scelto di portare pneumatici PZero Yellow Soft e il PZero Red SuperSoft, la stessa combinazione già utilizzata in Austria. E proprio come per il Red Bull Ring, le condizioni metereologiche potrebbero essere davvero imprevedibili, tanto che si possono registrare variazioni notevoli di temperatura anche tra una sessione e un’altra. Paul Hembery, Direttore Motorsport di Pirelli, ha ammesso: “E’ un piacere tornare a Hockenheim dopo due anni, anche se questo aumenta il carico di lavoro per noi e per le squadre poichè gli unici dati concreti che abbiamo al momento risalgono, appunto, a due anni fa – quando le vetture e le gomme erano molto diverse. Quindi, le sessioni di prove libere del venerdì saranno estremamente importanti, in quanto le squadre cercheranno di assimilare quante più informazioni possibili.Non abbiamo mai portato le supersoft ad Hockenheim, ma con i dati che abbiamo raccolto quest’anno pensiamo che sia la scelta giusta per rispondere alle caratteristiche del circuito tedesco, uno dei più veloci al mondo dopo la modifica del 2002.Venerdì avremo un’idea più chiara di quanti pit-stop potremo aspettarci”.

IL COMMENTO TECNICO DI JEAN ALESI“Il nuovo Hockenheimring è un ottimo circuito. Ma era meraviglioso anche qualche anno fa: era epico, con alcuni rettilinei lunghissimi, fino ad arrivare al tortuoso Motodrom. Allora non c’era via di mezzo per la scelta del set-up. Ora, invece, con rettilinei più corti, è più facile trovare un compromesso – anche i sorpassi non sono troppo difficili.
La superficie del circuito è molto liscia; la chiave per una buona gestione degli pneumatici è salvaguardare le gomme posteriori: ci sono molte accelerazioni all’uscita di curve lente, quindi mantenere gli pneumatici posteriori in buone condizioni è cruciale per avere una prestazione competitiva. E non dimentichiamoci del meteo: in passato ad Hockenheim abbiamo visto sia pioggie torrenziali sia sole, il che introduce un elemento di impredivibilità per le qualifiche e per la gara”.

IL METEO A HOCKENHEIM – Si prospetta un fine settimana di difficile interpretazione per quanto riguarda il meteo. Mentre per la giornata di venerdì e sabato ci si attende un cielo sereno e poco nuvoloso, per la domenica sono previsti anche probabili temporali.

IL GP DI GERMANIA IN TV – Anche questo fine settimana, la Formula 1 sarà trasmessa in esclusiva sulla piattaforma satellitare Sky. Per chi non è abbonato, potrà sempre seguire tutti gli aggiornamenti LIVE sul nostro sito e attendere la differita RAI.

Venerdì 18 Luglio
Prove Libere 1 | 10:00 - 11:30 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 14:30 - 15:30 (Sintesi Rai Sport 1) 
Prove Libere 2 | 14:00 - 15:30 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 22:00 - 23:30 (Sintesi Rai Sport 2) 

Sabato 19 Luglio
Prove Libere 3 | 11:00 - 12:00 (Diretta Sky e BlogF1.it)
Qualifiche     | 14:00 - 15:00 (Diretta Sky e BlogF1.it) 
               | 18:00 - 19:00 (Differita Rai 2)

Domenica 20 Luglio
Gara           | 14:00 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 21:00 (Differita Rai 2)

 

13 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!