Hamilton: “La mia posizione è diversa da quella di Rosberg”

18 luglio 2014 18:50 Scritto da: Alessandro Bucci

Lewis Hamilton non sembra essere preoccupato in seguito all’accordo di rinnovo pluriennale raggiunto tra Nico Rosberg e la scuderia Mercedes AMG F1. L’anglocaraibico si è detto rilassato circa il suo futuro, all’interno di una scuderia nella quale dice di trovarsi bene.

hamilton-image- (625x417)

Entrato nel team Mercedes AMG F1 dopo sei anni trascorsi in McLaren, Lewis Hamilton ha ben figurato sin dalle prime battute del Mondiale 2013, chiudendo la stagione con un dignitoso quarto posto nella classifica Piloti, conquistando complessivamente 189 punti, cinque podi ed altrettante Pole Position.
Il confronto con il compagno di squadra Nico Rosberg, non è mai stato facilissimo per l’anglocaraibico, ma soprattutto quest’anno, la rivalità tra i due è esplosa. L’ultra competitività della W05 ha messo i piloti della Mercedes l’uno contro l’altro per la lotta al titolo iridato, in un duello che, molto probabilmente, si protrarrà fino all’ultimo GP della stagione.

Mercoledì 16 luglio, il figlio di Keke, ha firmato un contratto pluriennale con la Mercedes, mentre Hamilton ha ancora un anno con il team teutonico, dopodichè dovrà interrogarsi sul proprio futuro. In molti hanno letto questa conferma di Rosberg come una precisa scelta del team in ottica futura e di prima guida, ma obiettivamente, si tratta più che altro di rumors.

“Sono abbastanza rilassato al momento. Sono in una posizione diversa rispetti a Nico, il suo contratto scadeva alla fine di quest’anno credo. Il mio contratto è fino alla fine del 2015″, ha commentato Lewis Hamilton, intervistato in merito al contratto di rinnovo pluriennale firmato dal tedesco. “Sono molto, molto felice nella squadra. Ad un certo punto, naturalmente, mi siederò con i boss e parleremo del futuro”.

Il Campione del Mondo 2008, al momento, ha dichiarato di non vedere motivi per guardarsi intorno, oltre ad aver ricordato il suo legame con il marchio della stella a tre punte che ha sostenuto la sua carriera juniores, oltre ad essere stato partner come fornitore dei motori per la sua ex scuderia: “Sono stato con la Mercedes da quando avevo tredici anni ed è molto difficile vedermi altrove…ma non si sa mai cosa potrà accadere in futuro…”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!