Ferrari, in Germania Alonso settimo, Raikkonen out in Q2

19 luglio 2014 16:03 Scritto da: Diletta Colombo

Settimo posto per Fernando Alonso nelle qualifiche del Gran Premio di Germania; out in Q2 il compagno di squadra Kimi Raikkonen, che partirà dalla dodicesima posizione in griglia

alo_hockenheim

Qualifiche anonime per la Ferrari ad Hockenheim. I due piloti della scuderia di Maranello sono entrambi apparsi in difficoltà a causa dell’assetto non perfetto della loro monoposto. Fernando Alonso ha ottenuto il settimo posto, cogliendo il tempo di 1’17″649Kimi Raikkonen, invece, si è dovuto accontentare di una deludente sesta fila: il pilota finlandese, infatti, è stato eliminato in Q2, e partirà dalla dodicesima posizione in griglia. Kimi ha accusato grosse difficoltà nel controllare la sua F14 T lungo l’Hockenheimring, facendo registrare nella seconda tranche delle qualifiche un tempo superiore di quattro decimi rispetto a quello del compagno di squadra, che come sempre sembra più a suo agio con la sua monoposto rispetto al pilota finlandese. Raikkonen ha forse pagato i problemi alla pompa di benzina occorsigli nel corso nella terza sessione di prove libere, che gli hanno tolto giri utili per trovare il feeling con la sua monoposto.

In Q1, i due alfieri della Rossa di Maranello sono scesi in pista sul rovente asfalto di Hockenheim (55 gradi la temperatura registrata all’inizio delle qualifiche) montando pneumatici P Zero Yellow Soft nuovi. Kimi Raikkonen al primo giro cronometrato ha colto il tempo di 1’19″560, aggiudicandosi la quinta posizione provvisoria. Terza piazza invece per Fernando Alonso, che ha ottenuto il tempo di 1’19″112. Bandiera rossa a sette minuti dalla fine della sessione a causa del brutto incidente occorso a Lewis Hamilton, che ha causato un’interruzione delle qualifiche della durata di qualche minuto. Raikkonen è entrato in pista a cinque minuti dalla fine del Q1, montando gomme P Zero Red Supersoft. Il pilota finlandese ha colto il tempo di 1’18″534, balzando in quinta posizione provvisoria. Pneumatici P Zero Red Supersoft nuovi anche per Fernando Alonso, che ha fatto registrare il tempo di 1’18″389, che gli è valso la sesta posizione provvisoria. I due piloti Ferrari si sono dunque agevolmente qualificati per la Q2; Alonso ha chiuso la sessione al settimo posto, mentre Raikkonen ha ottenuto l’undicesima posizione finale.

Pneumatici P Zero Red Supersoft nuovi per Alonso e Raikkonen all’esordio in Q2; al primo tentativo cronometrato, il pilota finlandese ha colto il tempo di 1’18″273, mentre il pilota asturiano ha fatto registrare il tempo di 1’17″866. A sei minuti dalla fine della sessione, Raikkonen si è ritrovato virtualmente fuori dai giochi, essendo scivolato in undicesima posizione. Entrambi gli alfieri della Rossa di Maranello sono rientrati in pista alla fine della Q2, nella speranza di poter sfruttare il miglioramento delle condizioni della pista. Raikkonen ha però commesso alcuni errori all’ultimo tentativo e non è quindi riuscito a qualificarsi per la Q3, concludendo la sessione in dodicesima posizione. Settimo posto finale ed ingresso alla Q3 per Fernando Alonso.

Per il suo esordio in Q3, Fernando Alonso ha optato per pneumatici P Zero Red Supersoft usati. L’unico pilota della scuderia di Maranello approdato in Q3 ha colto il tempo di 1’18″324, che gli è valsa la sesta posizione provvisoria. Alla fine della sessione, il pilota asturiano è rientrato in pista, montando pneumatici P Zero Red Supersoft nuovi. Alonso ha cercato di domare la sua imbizzarrita F14 T nel suo ultimo tentativo ed è riuscito a cogliere la settima posizione in griglia, con il tempo di 1’17″649.

Commenta così la sua qualifica Kimi Raikkonen: “Abbiamo ancora perso tempo stamattina, non abbiamo avuto modo di poter girare come avremmo voluto. In qualifica avevo problemi a controllare la monoposto, specie nell’ultimo settore. Purtroppo, è andata come andata”.

Si legge un po’ di amarezza nelle parole di un rassegnato Fernando Alonso: “Il nostro weekend è stato caratterizzato da alti e bassi; in qualifica abbiamo fatto il massimo. La macchina mi sembrava migliorata rispetto alle libere, sin dalla Q1. Certo, il settimo posto lascia l’amaro in bocca, è normale volere sempre di più. Penso però che Mercedes e Williams siano assolutamente fuori portata, però la sfida con McLaren e Red Bull è aperta domani. Non credo che l’abolizione del FRIC abbia riavvicinato le prestazioni delle varie monoposto, rendendo la competizione più serrata. La situazione non mi pare molto diversa da quella dell’Austria”.

47 Commenti

  • Io mi chiedo come alcuni di voi possano ancora negare la realtà dei fatti in quanto si vede che i risultati parlano da soli…è super evidente che quando la macchina è di livello medio-basso, quindi difficile da guidare e di difficile interpretazione Alonso è un passo avanti rispetto a piloti come Massa e Raikkonen. Più la macchina è competitiva più il gap tra Alonso e Raikkonen (o Massa) è minimo, più la macchina è scarsa più il distacco aumenta. Alonso fa la differenza in queste situazioni, ma voi questo non lo capite e tirate sempre fuori la solita e noiosa balla della Santander che comanda oppure la macchina è stata cucita su misura per Nando ecc ecc…

  • Ho letto i commenti di alcuni di voi nell’articolo principale del Blog e sono sempre più convinto che siate PATETICI (Vero STIGAZZI ?!!!), addirittura adesso è colpa di Hamilton sè dopo soli 10 minuti in qualifica un disco freno scoppia letteralmente…..ma fatemi ridere per cortesia.

    Ormai è appurato che Lewis vi stà sulle palle e l”obiettività l’avete messa nel posto in cui sapete e dove non batte il sole……per cui vi comunico che da STASERA MI PRENDO UNA BELLA E LUNGA PAUSA dal Blog, dove l’obiettività e la coerenza non sapete neppure dove stanno di casa.
    Vi auguro un buon proseguimento di Campionato, nella speranza che i vostri desideri più grandi (Sapete quali sono sè vi fate un bell’esame di coscienza) si possano NON REALIZZARE…..

    Una buona serata e un buon proseguimento…..DAVIDE78.

    • mimmo stigazzi

      Buonanotte Davide, tranquillo lo so che lo stress in certi periodi della vita può deformare il nostro reale pensiero, e poi fanculo ad hamilton pensa invece a quella poveretta che ti sta accanto che deve essere una vera santa per sopportarti

    • Tranquillo, se un giorno Hamilton dovessere arrivare in Ferrari, vedrai che le opinione verranno tutte ribaltate.

      Basta vedere cosa è successo con Alonso, che da “Culonso” o “senza Piquet non vince” oggi viene lodato e difinito dio dei piloti.

      • mimmo stigazzi

        il problema è che il primo che critica e esprime giudizi offensivi anche dal punto di vista umano verso hamilton è proprio davide78, io non sono fan di nessuno ma certe offese che arrivano anche al personale mi danno molto fastidio, come direbbe hamilton meglio un cane tifoso che un tifoso cane!

  • Poi ragazzi, Webber non otteneva risultati e voi tutti a dire che non Aveva la stessa macchina di Vettel, guai a dire il contrario. Ora che io lo dico su Kimi non va bene, è Alonso che lo bastona.

    • mimmo stigazzi

      quindi per te ci sono squadre riducono le prestazioni di una delle loro macchine volontariamente?

      • Non lo so, secondo gli anti red bull la red bull aveva una sola macchina. Comunque Mimmo fidati che per avere soldi dagli sponsor dai team ci si può aspettare di tutto

    • @Manto è la triste cultura sportiva dei tifosi italiani, ipocrisia e incorenza sono dei punti cardini.

      Fanno e dicono in base a quello che fa comodo o dove tira il vento.

      Però dimenticano che ad Irvine hanno fatto perdere un mondiale di proposito.

  • Manto la tua domanda è retorica perché vuoi avere conferma di ciò che vuoi sostenere. Tuttavia la prospettiva è molto parziale. Esattamente come tu sostieni che il posto di Massa sia “una macchina dietro al suo compagno di team” ti potrei far notare che magari il posto di Alonso è “qualche macchina avanti al suo compagno di team”.
    Massa e Raikkonen si equivalgono, il primo piu rapido sul giro secco il secondo più abile in gestione di gara. Dove Massa è campione indiscusso, suo malgrado, è in sfiga.

    • mimmo stigazzi

      Massa è sfigato?
      Se uno prende un bullone a 300 km/h in faccia e ne esce vivo e senza danni permanenti se corre per 4 anni come un fantasma su una ferrari prendendo uno stipendio milionario, rimane senza macchina e ne trova una nettamente più competitiva, questa è sfortuna?
      Per me questo è culo stratosferico!!!

      • Per te è culo, per me è passato dalla condizione di zerbino a condizione di pari merito col compagno. Poi che il compagno sia più forte non conta, come Webber non Aveva la red bull di Vettel, così Massa prima e ora Kimi non hanno la Ferrari di Alonso

      • mimmo stigazzi

        poteva andare via dalla ferrari se non voleva fare lo zerbino, non lo ha fatto perchè gli stava bene correre per un top team anche come secondo, e poi le barzellette che non avesse la stessa macchina di alonso la possiamo estendere anche a barrichello quando correva con schumacher o berger con senna, non esistono top team che decidono di correre con una macchina in meno esistono piloti veloci e altri meno, poi che se una seconda guida venga penalizzato quando li riesce di stare davanti al compagno è una cosa che anche a me dà fastidio

    • Mudseason, io non tifo Massa, né Kimi, voglio metterlo in chiaro. Sto solo facendo notare come loro quando non hanno avuto Alonso in squadra sono competitivi (all’interno del team dico, e per competitivi non intendo che debbano stracciare il compagno, semplicemente avere risultati in linea col potenziale della vettura che guidano) mentre quando sono con Alonso no. Nella formula 1 di oggi il pilota non può fare una differenza abissale di prestazione a parità di macchina, ok, Alonso può essere più forte, ma non sempre così tanto nei confronti del compagno, soprattutto se il compagno ha sempre fatto bene altrove.

      • F1 - Ferrari

        Ripeto: la differenza tra Alonso, Raikkonen e Massa sta nell’adattarsi alla vettura.

        Con una Ferrari da vertice (in stile Red Bull o Mercedes) avremmo visto dei distacchi decisamente meno marcati tra i vari compagni di squadra.

      • Per alcuni dare meriti ad Alonso è più difficile che sentire bestemmiare il papa in pubblico. Qui stiamo parlando di una squadra che rischia di perdere varie posizioni nel mondiale costruttori a causa del fatto di avere poco più di un solo pilota. Scendere dal podio del Costruttori rischiando di finire addirittura in sesta posizione è un danno d’immagine ed economico spaventoso. E non credere che Santander paghi la differenza tra le posizioni perché stiamo parlando di parecchi soldi in più rispetto a quelli che già scuce. E poi secondo quale logica in Ferrari avrebbero preso un campione del mondo, pagandolo più del pilota che andava a sostituire per poi danneggiarlo per fargli occupare le stesse posizioni che occupava suddetto pilota? Capisci che sarebbe semplicemente folle fare questo innanzitutto perché svaluterebbero se stessi ancora di più rispetto ad Alonso (che già all’estero passa come martire mentre alla Ferrari ridono dietro); poi perché non solo gli ridarebbero il famigerato manico del coltello, ma glielo affilerebbero e luciderebbero ben bene esponendosi a tutta una serie di richieste da parte del suo management.
        La differenza nasce dalla macchina: meno è competitiva la macchina più si apre la forbice tra piloti. La macchina competitiva per definizione mette insieme una serie di fattori che rendono più facile al pilota il portarla al limite. E sempre per definizione si adatta ad un maggior numero di piloti. Basta vedere le figure decorose fatte da Massa nel 2010 e seconda parte del 2012. E l’attuale Williams e la vecchia Lotus si piazzano in questa casistica: macchine competitive ma non da titolo, infatti anche Grosjean e Bottas ci fanno ottime figure.
        Non sto dicendo che Raikkonen sia un brocco, ma semplicemente che necessita che la macchina si adatti a lui, il contrario non riesce (cosa tra l’altro detta e ridetta da chi con Raikkonen ci ha lavorato).
        Se la Ferrari l’anno prossimo riuscirà a sfornare una vettura competitiva il divario tra i due piloti si ridurrà, potrebbe anche annullarsi, e sono talmente sicura di questa cosa che sono disposta a pagarti il biglietto per Monza 2015 se non sarà così.

  • F1 - Ferrari

    Alonso ha una capacità di adattarsi (parliamo di vetture mediocri) che un pilota come Raikkonen (o Massa) non ha.

    Non serve cercare chissà quale spiegazione, complotto o banca Santander che sia.

    Le ultime F1 uscite da Maranello sono di difficile “interpretazione”, nervose e che necessitano di numerose correzioni di volante (i camera car dicono tutto).
    Ed in questa condizioni, Fernando si dimostra superiore sia a Kimi che a Felipe.

    • F1 - Ferrari

      Il resto è aria fritta.

    • Una macchina che arriva seconda in due mondiali non è di difficile interpretazione, è competitiva. È vero, la Red Bull era un’astronave ma paragonata a tutti gli altri la Ferrari nel 2010 e 2012 era competitiva.

      • F1 - Ferrari

        La F2012 è stata competitiva (per vincere, o comunque costantemente per il podio) solo nelle prime 7/8 corse (su 20). Poi, tra cambi gomme più o meno leciti e sviluppi inesistenti, la competitività è andata inesorabilmente persa.

        La F10 ha tenuto il ritmo (solo con Alonso) solo per l’affidabilità non ottimale della Red Bull.
        Altrimenti il Mondiale sarebbe stato assegnato con non so quante gare di anticipo.

        Ad ogni modo non cambia nulla: una Ferrari su 2 binari (in stile Red Bull o Mercedes) non la vedo dal lontano (ahimè) 2008.

        Ps: solo la F2012 ha terminato seconda nel Mondiale (“ringraziando” anche qui l’affidabilità altrui, questa volta della McLaren).

      • Nel 2012 di cambi gomme non ne ho visti

      • F1 - Ferrari

        Giusto, ho fatto confusione con la F138.

        Poco male comunque: anche nel 2012 lo sviluppo fu carente (ad eccezione dell’introduzione e ottimizzazione degli scarichi tra Barcellona e Montreal). Anzi, rispetto alla F138, la F2012 mostrò inizialmente una competitività imbarazzante (eccezionale fu Alonso a Sepang): il retrotreno di quella vettura fu un qualcosa di orribile, con una carrozzeria posticcia da mani nei capelli.

        Per il resto, tra alette e alettine (quelle non ci mancano mai) montate e smontate tra una prova libera e l’altra, ci perdemmo in un labirinto senza via di uscita.

  • Riflettiamo un secondo su una cosa gente, si diceva che Massa è un fermo, ora che ha una vettura competitiva sta lottando per posizioni di vertice. Quindi perché quando la ferrari era competitiva (2010, 2012) non ha mai ottenuto prestazioni rilevanti?
    Parliamo ora di Kimi, dopo due stagioni di tutto rispetto in Lotus, torna in Ferrari e diventa un pilota mediocre. Qualcosa non torna sinceramente.
    Tant’è che nell’intervista di giovedì ha affermato una cosa come a dire “quando gli ingegneri ascolteranno me torneremo nelle posizioni che meritiamo”.

    • Per gli scettici la frase giusta è: dobbiamo semplicemente risolvere dei problemi e fate le cose come voglio io, dopodiché torneremo dove dobbiamo stare.
      Anche la comunicazione radio a fine gp di Spagna al suo ingegnere “sembra sempre che siamo noi la seconda scelta” la dice lunga su quanto i due piloti siano trattati in parità.

      • Guarda che lo sponsor è Santander non La vodka Finlandese…….chi ha i $$$$ comanda.

      • Lo so bene bip bip, la Ferrari potrebbe rinominarsi team Alonso e farebbe solo più bella figura, visto che la squadra sostenendo solamente il re delle banche non ha mai ottenuto i risultati sperati, ma non voglio stare a ripetere cose già dette da altri utenti del blog.

    • Non credo che bisogna fermarsi più di tanto a riflettere sui 2 piloti che hai menzionato:
      Massa lotta per le posizioni di vertice solo perchè ha una vettura di vertice (le sta “prendendo” di brutto dal suo compagno di squadra, come le ha “prese” da Alonso e Schumy).
      Stesso identico discorso per Kimi: in Lotus era più bravo di Grosjean ma le “prende” e le “prenderà” da Alonso. Kimi, a livello di pilotaggio lo classifico leggermente superiore a Massa, nel 2007 e 2008 (quasi) si equivalevono.

      • Ripeto non è “quanto sono bravi Kimi e massa” ma “perché in altre scuderie vanno bene mentre in Ferrari no”. Come ho già detto la Ferrari nel 2010 e 2012 era competitiva. E Kimi anche quando la lotus era nei periodi dell’anno peggiori ha sempre fatto buone gare

    • Si, però le piglia regolarmente da bottas…

      • Ma Bottas è forte, ci manca che se le fa dare da Massa. Quello che dico è che la Ferrari 2010 e 2012 non era tutto sto scarto di macchina che si vuole far credere, altrimenti non sarebbe arrivata seconda in costruttori.
        Nonostante questo Massa era sempre di molto più indietro al compagno e guardacaso lo stesso accade a Kimi.
        Il punto non è se Massa è forte o scscarso ma che con una Ferrari che è arrivata seconda nel costruttori non sia mai riuscito a fare niente di rilevante, mentre con questa Williams comunque competitiva si.

  • Ma Alonso e Raikkonen non era i 2 super piloti che con la loro esperienza dovevano dare le indicazioni per sviluppare la macchina?
    2 pippe………Felipe con una macchina discreta è sempre davanti!
    Rassegnatevi Ferraristi con Alonso e Rakkonen non vincerete mai niente!

  • Si diceva che massa é un fermo ma kimi sta sulla stessa via ,l’avevo detto che era meglio hulk almeno non ci aspettavamo che facesse le stesse prestazioni di Alonso.

    • ma sarà un caso che entrambi i compagni di squadra di alonso da quando è alla ferrari hanno avuto gli stessi problemi?

      • Non è un caso, semplicemente Alonso è il re indiscusso della formula 1 e può stracciare guidando con una mano dietro la schiena ogni suo compagno di squadra.

      • Perché non ci siano incomprensioni sappiate che io come(mi sembra di aver capito bene)altri ferraristi non sono proprio un estimatore di Alonso,anzi,mi sta anche un pó sui maroni,e speravo molto su Kimi.
        Peró non capisco la polemica,come mai Bottas é sempre davanti a Felipe?
        Hmmm…qui gatta ci codda…

      • Frenk, semplicemente perché Bottas è più forte, ma la Vera domanda è: perché Massa è sempre una posizione dietro a bottas con la stessa macchina mentre in ferrari (salvo in qualche qualifica) gli arrivava sempre molte posizioni dietro esattamente come capita a Kimi?

      • Sempre una sola posizione?
        Anche Barrichello sosteneva(piangeva,da buon brasiliano),ma chi ha vinto nel 2009 con la Browngp non era lu.
        Noi non sappiamo cosa farebbero Alonso o Kimi su una Williams.

      • No Frenk, noi non sappiamo cosa farebbe Alonso in una squadra che non lo appoggia al 100% come la Ferrari, perché a parte il 2007 (in cui comunque la mclaren lo preferiva a Hamilton) non ne ha mai avute.

      • Allora,stabiliamo un concetto,a te Alonso sta sulle balle come sta sulle balle a me,solo che tra lui e Felipe preferisco il primo,chiaramente mi riferisco al risultato in pista.
        Ora,posso capire che tu prenda le difese di Massa nei confronti di Alonso,ma ora confrontiamolo con Bottas e il risultato non cambia,magari si qualifica bene ma si perde in gara,è un secondo pilota per natura,un Barrichello,se fosse alla Mercedes sarebbe sempre comprimario,non è questione di Alonso santander.
        Ovviamente questa è la mia opinione personale,ne sono convinto dall’evidenza dei fatti.

      • P.s.ho detto “Alonso” e “Kimi”,non solo “Alonso”.

      • Frenk Massa è un secondo pilota per natura è vero, ma i risultati in Williams sono di un secondo pilota buono che porta punti importanti, quelli in Ferrari di un secondo pilota inutile per il costruttori. Come me lo spieghi?

      • Ma secondo te la Ferrari avrebbe interesse che il suo secondo pilota portasse pochissimi punti al costruttori(evidenza)?
        Non si sarebbe accontentata di tenere Felipe dietro Fernando?
        O é venuti a mancare Felipe?

  • si concordo schumi!neanche una gara bagnata fin ora speriamo nella pioggia

  • Raikonen ritirati….stai facendo una figura di mierd dietro l’altra.

  • Speriamo domani si abbassino le temperature, altrimenti la vedo grigissima

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!