Dieci cose da sapere sul GP di Germania

20 luglio 2014 07:58 Scritto da: Andrea Facchinetti

Scopriamo dieci curiosità legate al decimo appuntamento stagionale in programma ad Hockenheim.

Hockenheim F1

1 – Il primo GP di Germania della storia della Formula 1 risale al 1951: da allora il Circus ha sempre fatto tappa in terra tedesca tranne in tre occasioni, nel 1955, 1960 e 2007.

2 – La gara di oggi sarà la numero trentacinque che si disputerà ad Hockenheim. Il tracciato – profondamente modificato nel 2001 – è entrato per la prima volta nel calendario nel 1970, mentre dal 2008 si alterna con il Nurburgring per ospitare il GP di Germania.

3 – Non solo Hockenheim e il Nurburgring hanno ospitato la corsa teutonica: solo nel 1959, la gara si è disputata all’AVUS di Berlino, un tracciato cittadino destinato all’epoca per provare le auto e ora facente parte della rete autostradale tedesca.

4 – La Ferrari detiene un particolare record in Germania. Dal 1951, la scuderia di Maranello ha vinto per ben ventidue volte il GP tedesco: nessun’altra scuderia ha ottenuto tanti successi nella stessa gara.

5 – La prima gara disputata ad Hockenheim coincide con l’ultimo successo in carriera del Campione del Mondo 1970, Jochen Rindt. Lo sfortunato pilota austriaco ha preceduto sul traguardo di soli sette decimi il belga Jacky Ickx.

6 – Il celebre incidente occorso a Niki Lauda durante il GP di Germania 1976 costrinse gli organizzatori della gara ad abbandonare per sempre il Nordschleife, il vecchio layout del Nurburgring. L’inferno verde – così viene chiamato il tracciato di 22Km – fu considerato troppo pericoloso e non fu più adottato per il GP di Germania.

7 – Al traguardo del GP di Germania 1994 giunsero solamente otto vetture: un incidente in partenza mise fuori gioco ben dieci piloti, mentre nei successivi quarantaquattro giri altri otto piloti furono costretti al ritiro. Tra i ritirati ci fu anche l’olandese Jos Verstappen: il pilota della Benetton fu costretto ad abbandonare la gara dopo che la sua vettura prese fuoco durante il rifornimento. Successivamente venne scoperto che la pompa di rifornimento era stata manomessa dalla scuderia anglo italiana per poter permettere un’erogazione di carburante superiore al consentito.

8 – Nel 2000 Rubens Barrichello ottiene la prima vittoria in Formula 1 al termine di una gara memorabile. Il ferrarista – partito dal diciottesimo posto sullo schieramento di partenza – si è reso protagonista di una rimonta aiutata anche da una Safety Car entrata in pista per via di un invasore che ha pericolosamente attraversato parte del tracciato. Ironia della sorte, l’invasore era un ex dipendente della Mercedes: proprio il suo gesto ha tolto una possibile doppietta alla McLaren motorizzata Mercedes.

9 – Ralf Schumacher è stato l’ultimo pilota a vincere un GP sulla vecchia configurazione del tracciato di Hockenheim. Il tedesco della Williams si è imposto nel 2001, precedendo sul traguardo la Ferrari di Barrichello e la BAR di Villeneuve.

10 – L’edizione 2010 – vinta da Fernando Alonso – viene ricordata più per l’ordine di scuderia inflitto ai danni di Felipe Massa: il brasiliano dovette farsi da parte in favore del compagno di squadra. Gli ordini di scuderia erano vietati dal GP d’Austria 2002, altro episodio nel quale è coinvolta la scuderia di Maranello, che per l’occasione verrà punita con centomila dollari di multa.

1 Commento

  • alexander310

    Hockenheim pista vera per uomini veri prima dell’ “evirazione” di Tilke…

    Quella del 2000 è sicuramente una delle gare più spettacolari degli ultimi 30 anni, va inoltre detto che ad un certo punto erano in testa Barrichello e Frentzen partiti rispettivamente in diciottesima e diciassettesima posizione.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!