Entrambe le McLaren a punti ad Hockenheim

20 luglio 2014 17:37 Scritto da: Andrea Facchinetti

Le vetture del team di Woking concludono nella top 10 il GP di Germania: Button è 8° davanti al compagno Magnussen.

Jenson Button on track.

Risultato deludente per la McLaren che, ad Hockenheim, raccoglie solamente sei punti al termine di una gara dove la Mp4-29 ha dimostrato comunque di esser migliorata sul passo gara. A condizionare il risultato di Magnussen è il contatto che alla prima curva lo ha visto protagonista con Massa, mentre Button ha sofferto una strategia troppo ottimista nel finale, quando l’inglese non ha potuto resistere agli attacchi degli avversari.

Il caotico start permette a Button di concludere il primo giro al sesto posto. Alla ripartenza dietro Safety Car, Button tenta di sopravanzare la Force India di Hulkenberg ma non ci riesce, così viene richiamato dai box per poter superare il tedesco grazie alla strategia: la scelta non paga con la prima sosta, ma con la seconda si raggiunge l’obiettivo. Ben presto, però, Ricciardo e Hamilton diventano due avversari difficili da tenere dietro, ma l’inglese della McLaren resiste il più possibile, arrivando anche al contatto con connazionale della Mercedes. Nel finale, Button tenta di arrivare al traguardo senza fermarsi una terza volta, ma l’azzardo non paga, tanto che il Campione del Mondo 2009 viene sopravanzato dalla Force India di Hulkenberg. Inutile la terza sosta a sei giri dal termine per evitare a Jenson un risultato migliore dell’ottavo posto finale.

Dopo la gara Button ha commentato il contatto avuto con l’ex compagno Hamilton:Perchè avrei dovuto farlo passare? Non so se lo sapeva, ma in tanti facevamo quella traiettoria in curva sei. Probabilmente Lewis credeva che lo avrei fatto passare, sarebbe troppo noioso se tutti lo facessero, ma non credo sia l’unico che mi abbia colpito oggi“. Il pilota di Frome ha poi parlato della difficile strategia adottata dal team oggi: “Credo che ci siamo fermati troppo presto per la seconda sosta. Era una strategia aggressiva, ma fare trentasette giri con lo stesso set di gomme è sempre molto difficile”.

La gara di Magnussen è decisamente segnata dal contatto avuto con Felipe Massa in partenza. Lo spunto del danese dalla quarta casella dello schieramento è buono, ma nel tentativo di superare il brasiliano della Williams, l’anteriore sinistra di Magnussen tocca la posteriore destra di Massa, facendo capovolgere pericolosamente la FW36 di Felipe. Kevin non rileva grandi danni alla propria McLaren, ma decide di andare ai box al termine del primo giro rientrando in fondo al gruppo. Il giovane pilota danese recupera facilmente fino alla zona punti, occupando per tutta la gara le posizioni limitrofe alla decima. Anche lui opta per una strategia basata sulle tre soste, concludendo così il primo GP di Germania della carriera al nono posto, seppur staccato di un giro dal vincitore Rosberg.

Il danese della McLaren non ha voluto commentare quanto accaduto nel corso del primo giro: “Dovrei rivedere il replay prima di commentare, ho sentito pareri diversi qui nel paddock riguardo l’incidente. Ovviamente non è mai bello vedere una macchina che si cappotta, spero che Felipe stia bene. La gara è stata positiva per il passo gara e per la qualifica di ieri, dobbiamo andare avanti così. E’ tutto sommato un week end positivio, anche se non sono contento di aver concluso nono dato che partivo quarto. Dobbiamo dobbiamo solo continuare a spingere in Ungheria”.

17 Commenti

  • La strategia di Button era sbagliata…e comunque il prossimo anno non penso rinnoverà meglio che se ne va e secondo me andrà in Williams sarebbe un ritorno per lui dove ha esordito in f1 al posto di Massa a mio avviso sicuro partente….l’altra ipotesi è la Lotus al posto di Grosjean, le altra monoposto a mio avviso confermeranno entrambi i piloti…Comunque riguardo la F1 odierna per me fa ridere vedere una macchina che da ultima arriva terza con una facilità assurda per nn parlare dei pneumatici che danno sempre più ridere assistiamo a sorpassi uguali a quelli Dell autostrada uno con gomme da 15 20 giri va a lumache quello con gomme fresche sembra che va a 1000…booo sempre più demenziale questo sport

  • @Iron Mc
    Sicuramente.
    E la F1 moderna sembra proprio essere in grado di vanificare anche il solo pensiero di “miracolo sportivo”.

  • @Iron Mc
    Quoto.

    Magnussen non sarà questo fenomeno ma la gara di ieri non è assolutamente da buttare.
    Spesso il povero ragazzo viene criticato ingiustamente. Cosa poteva fare di più?

    È all’esordio in F1 con una macchina abbastanza mediocre. Boh, forse la gente credeva che avrebbe potuto ripetere quello che ha fatto Hamilton nel 2007.

    Forse non si sono resi conto che la Mclaren attuale non è quella del 2007. E che Magnussen pur essendo un buon pilota non ha la bacchetta magica.

    Certo non sarà questo fenomeno ma a mio giudizio non è nemmeno questa gran pippa.

    • Esatto.
      Questa macchina non è lontanamente paragonabile a quella del 2007 in termini di competitività, quindi il paragone con Hamilton non ha alcun motivo di esistere.
      Magnussen in questo Week-end ha stracciato Button come competitività e lo si è visto al sabato, quando ha girato 1 secondo più veloce di Jenson in qualifica, mettendosi alle spalle anche le RedBull.
      Criticare Magnussen per questo week-end significa essere prevenuti e l’unico motivo per cui si possa essere prevenuti nei confronti di un esordiente è che ci si aspettava da lui una qualche specie di miracolo sportivo.
      Purtroppo di piloti del genere attualmente non ce ne sono, perché l’ultimo in grado di farne è morto nel 1994.

      • Però andiamoci anche piano ad elogiarlo. Perché si ha sfruttato tutto il pacchetto questo weekend ma vediamo come va questa domenica.
        Ha sempre alternato gare buone a gare anonime.
        Poi rimane ancora troppo scarso nei corpo a corpo. Anche ieri quando Raikkonen l’ha superato in fondo al rettilineo nel tornante lento ha cercato di ottenere una traiettoria stretta per riprendere Raikkonen ma e finito sul cordolo con la gomma posteriore perdendo tutta la trazione. Errore stupido perché non ho visto nessuno farlo!

  • Purtroppo ieri non sono riuscito a commentare sul blog, ma sono andato a rileggermi i post del dopo gara e ho trovato dei commenti decisamente ingiusti nei confronti di Magnussen.
    Cioè ieri questo ragazzo dopo un ottimo scatto in cui aveva guadagnato la terza posizione, si è ritrovato in fondo alla classifica al primo giro, con 10 secondi da recuperare sul terzultimo, visto che la safety car non ha compattato un bel niente.
    E’ riuscito a chiudere appena dietro il suo compagno di box, riuscendo a prendere anche dei punti che potrebbero rivelarsi importanti nella classifica costruttori.

    Commenti ingenerosi sono stati rivolti a Magnussen, sorvolando sulla gara a dir poco opaca di Jenson Button, giustamente elogiato a Silverstone, ma che ieri ha fornito una prestazione penosa visto che la macchina era in grado di battagliare con RB e Ferrari.
    Non nascondiamoci dietro alla scarsa competitività della McLaren, perché rispetto a Silverstone c’è stato un miglioramento non da poco e non diciamo che la McLaren è dietro alla Force India perché non è assolutamente vero.
    Ieri è mancato clamorosamente Button che, se avesse corso con la stessa motivazione di Silverstone, avrebbe potuto lottare anche con Vettel.

    Le critiche a Magnussen sono a dir poco ingenerose, così come quelle alla McLaren che, a differenza di altre squadre, sta tentando in tutti modi di risollevarsi senza prendere in giro i tifosi.
    Quello che un tifoso può chiedere alla squadra e ai piloti è solo il massimo impegno.
    La McLaren sta cercando di riscattarsi e le va dato merito per questo.

    • Federico a 200

      sono d’accordo su tutto…anzi lo dico gia adesso arriveremo davanti alla ferrari..e su magnussen sono convinto abbia molto talento è al primo anno con un auto non da McLaren…in qualifica sabato ha fatto qualcosa di eccellente…se si conferma in ungheria…ripato per me arriviamo davanti alla ferrari..

  • Un’ottima occasione per fare punti importanti buttata via.
    Di positivo c’è stata la buona competitività di Magnussen mentre Button non era proprio a suo agio. Magari a questo punto della carriera Jenson ha bisogno di motivazioni extra per dare il meglio di sé, perché altrimenti non si spiegherebbe la sua involuzione da Silverstone a Hockeneim.

    La prestazione di Magnussen è stata veramente buona, non dimentichiamoci infatti che Kevin non solo è ripartito dal fondo della classifica ma che anche la safety car non aveva compattato il gruppo visto che alla ripartenza Magnussen aveva più di 10 secondi di distacco dalla macchina che lo precedeva.
    Ieri Kevin ha fatto una gran gara, speriamo che continui così e soprattutto che la McLaren continui a migliorare, perché ieri senza quel contatto si poteva arrivare almeno quarti.

  • @golewis
    Non ho criticato Button come pilota per tutti gli anni in McLaren. 😉
    Ho descritto la sua prestazione durante questo weekend.
    Poi JB e un pilota che ormai ha già dato quello che doveva dare.
    Non sprechiamo nulla. In più ha una certa età ormai.
    Se la McLaren ha l’occasione di mettere sotto contratto Ricciardo sicuramente uno dei due piloti attuali se ne dovrebbe andare.
    Magnussen e il pupillo di Dennis, basta vedere Ron quando Magnussen fa una buona prestazione e sempre felice. Di Button non gliene frega niente.
    In più Button non ha più margine di miglioramento. Kevin si. (Quanto grande questo margine e non so)
    Riconoscerò sempre quello che Jenson ha dato alla McLaren, e in McLaren ha avuto la opportunità di affermare di essere un campione del mondo gareggiando contro Hamilton e di meritarsi il titolo del 2009.

    • In parte LOL hai ragione ma come dice Carribean,giustamente, la baracca la porta avanti sempre lui da un po’ di tempo…fa punti perché è esperto e sta lontano da guai ed è furbo

      • Anch’io concordo sul fatto che sia lui a portare avanti la baracca ma non lo farà al infinito. I suoi anni stanno per scadere, se non sono già scaduti!
        Puntiamo su Magnussen cosi vediamo se rende quanto ha reso JB.
        Sicuramente supponendo che arrivi un altro pilota in McLaren.
        Praticamente faranno cosi: Nuovo pilota-Kevin
        anche perché il danese e di Ron e sappiamo benissimo che Ron non lo butterà fuori dopo un primo anno cosi.

    • Poi che ormai abbia fatto il suo tempo potrei essere d’accordo perché miglioramenti ormai penso non ne abbia più sulla sua strada

  • Be LOL che Ricciardo sia bravo sono d’ accordo però le critiche a Button per quanto dimostrato in questi anni in Mclaren sono un po ingenerose..

  • Se fossi in Dennis scaricherei Button per prendersi Ricciardo! Oggi l’australiano e stato fantastico. Molto meglio di Hamilton nei corpo a corpo e sempre freddo.
    Con uno come lui non torneremmo a vincere gare ma è il pilota giusto quando avremmo una monoposto competitiva.

    • Quoto in pieno. Una mclaren competitiva con una coppia ricciardo-hulkenberg secondo me sarebbe il massimo

      • Basta Ricciardo secondo me. Magnussen lo terrei per il semplice motivo che l’abbiamo fatto debuttare su un cesso di monoposto e con un team mate che non è in grado di aiutarlo.
        Poi se si rivela un Kova 2 fuori

  • La macchina migliora ma la sfiga torna a bersagliarci!
    Peccato per Magnussen che era partito bene e poi da ultimo è risalito fino alla 9a posizione! Segno che il passo c’era!
    Speriamo che continui cosi anche nella prossima gara. anche se nei corpo a corpo rimane ancora una mezza seg**.

    Button oggi ha avuto cul* a ritrovarsi sesto ma noi non ha fatto niente! Consumava le gomme, il ritmo gara non c’era! Weekend pessimo da parte sua! Ma ormai non mi aspetto più di tanto da lui.
    Oggi la top 6 era alla nostra portata peccato…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!