Rosberg: “Il mio rapporto con Lewis non è cambiato”

27 luglio 2014 08:48 Scritto da: Alessandro Bucci

Nico Rosberg ha parlato del suo rapporto e della sua rivalità con Lewis Hamilton, ai microfoni di Autosport. Il numero 6 della Mercedes ha ammesso che lottare con l’anglocaraibico per la conquista dell’iride è molto difficile, ma che questa rivalità non ha alterato in realtà il suo rapporto con il Campione del Mondo 2008.

Rosberg Hamilton 2014

Il vincitore del Gran Premio di Germania, Nico Rosberg, ha ammesso le sue difficoltà nel cercare di ottenere il giusto equilibrio nel rapporto con il compagno di squadra Lewis Hamilton. Una sana rivalità sportiva scoppiata tra i due dal GP di Spagna e protrattasi anche nelle gare successive, salvo poi raffreddarsi un po’ anche in virtù delle sfortune incontrate dall’inglese. Il numero 6 della Mercedes ha tenuto a precisare che la situazione non è così semplice come può sembrare, soprattutto perché entrambi i piloti devono fare anche gli interessi della scuderia.

“E’ difficile, molto difficile. Abbiamo bisogno di trovare anche l’equilibrio, perché in primo luogo corriamo per Mercedes, noi la rappresentiamo e quindi rappresentiamo più di mille persone, i miei colleghi in fabbrica, le cui famiglie dipendono da noi”, ha dichiarato lucidamente Rosberg. “Dobbiamo lavorare come una squadra. Tuttavia arriva il momento in cui vuoi battere il tuo compagno e si tratta di una linea sottile”.

Nonostante gli alti e bassi vissuti tra Rosberg ed Hamilton in questa prima parte di stagione 2014, tra festeggiamente calorosi alternati ad altri più freddi, occhiatine e tentativi di pace tramite social network, il figlio di Keke è comunque convinto che il suo rapporto con il numero 44 non sia cambiato: “E’ sempre lo stesso. Non cambia. E’ pazzesco! A volte ci sono momenti più facili, mentre in altre occasioni momenti più difficili, ma fa parte del nostro lavoro! Il mio rapporto con Lewis non è cambiato veramente. Mi dispiace se questa è una risposta davvero noiosa…”

Sarà interessante vedere come evolverà il tutto a poche gare della stagione, quando i due galletti della Mercedes inizieranno a vedere “the Prize” sempre più da vicino. Nico Rosberg, attualmente, forte di una maggiore affidabilità incontrata in stagione della sua W05, ha un vantaggio discreto sul compagno di squadra, ma Lewis non è nuovo a rimonte, sia in gara che in classifica. A Budapest il Campione del Mondo 2008 detiene il record di vittorie tra i piloti attualmente iscritti al Mondiale di F1, ma oggi sarà costretto a partire dal fondo dopo il guasto tecnico accusato ieri sulla sua W05. Ne vedremo delle belle…

6 Commenti

  • disse 3 ore fa..aggiornamento : nico ha cancellato hamilton dalla sua lista di persone a cui non farò mai del male xD

  • Ma quale sfiga! È solo una scusa. Gli unici due episodi negativi che nn sono imputabili ad Hamilton sono qusto e quello dell’Australia. Canada nn ha saputo gestire la macchina come ha fatto Nico con lo stesso problema, scoppio del disco del freno è successo perché Lewis ha scelto i Brembo che sono più estremi a differenza di Nico e quindi scelta sbagliata di Hamilton. In poche parole Hamilton si è ritirato per causa nn sua due volte invece Nico una. Tutta questa sfiga io nn la vedo.

    • eh sì perché ora è colpa del pilota se il disco si rompe.

      e io che penso che dovesse essere la casa costruttrice ad assicurare l’adeguatezza del pezzo.

      E la cosa buffa è che poco fa è uscito un comunicato dove Brembo avrebbe in mano prove inconfutabili con cui può affermare che il problema non era un difetto di fabbrica ma dovuto ad un mal installazione da parte di mercedes o ad un detrito ( indovinate quale è la più probabile ).

      • come se la brembo dice che è un suo difetto di fabbrica..LOL..un po come le pirelli che dicevano è colpa di detriti o cordoli..o come la renault che diceva che era colpa dello scarso raffreddamento delle vetture..o come qualsiasi scusa trovata per non avere colpe..lol

  • La penso come te: piu che stare a pensare a complotti o a chissa quali strani disegni anti hamilton, il problema forse sta nei suoi uomini del team i quali un piccolo esame di coscenza dovrebbero farselo.

  • Ok la sfiga ma per la 4 volta sembra un po troppo … forse è il team di Hamilton che dovrebbe farsi un esame di coscienza e collaborare e confrontare i dati con quelli di Niko e capire se magari certe componenti siano state usate in modo sbagliato o assemblate senza l eccessiva cura …. perche nei 4 casi sono stati dei componenti banali a compromettere gare e qualifiche di lewis

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!