Williams tradita dalle gomme medie a Budapest

27 luglio 2014 19:22 Scritto da: Alessandro Bucci

Risultato in parte deludente per la Williams al GP d’Ungheria, con Massa quinto e Bottas ottavo sotto la bandiera a scacchi. In una gara tribolatissima e con diversi ingressi della Safety Car, il team di Grove ha rischiato optando per le gomme medie quando gli avversari hanno montato le Soft. Sfortunatamente per la scuderia britannica la scelta non ha pagato, facendo perdere diverso terreno ai suoi alfieri.

williams-martini-massa

Il Gran Premio d’Ungheria 2014 verrà ricordato come uno dei più tribolati degli ultimi anni. Su pista bagnata, la gara della Williams è iniziata con una buona partenza di Bottas, scattato dalla terza posizione e ritrovatosi secondo in uscita dalla curva 1, con un bel sorpasso su Sebastian Vettel. Massa ha invece perso due posizioni. Entrambe le vetture sono partite con gomme intermedie. Il numero 77 è stato insidiato dal Campione del Mondo in carica nella prima parte di gara, ma la maggiore velocità sul rettilineo della FW36 ha permesso a Valtteri  di rimanere davanti al tedesco. L’uscita della Safety Car al nono giro per l’incidente della Caterham di Ericsson ha rimescoltato le carte, con Massa che ha effettuato il primo pit stop per montare le Soft rientrando in ottava posizione.

Sfortuna invece per Bottas che non è riuscito a prendere la pit-lane a causa dell’uscita della vettura di sicurezza ed ha pittato al 10° giro, perdendo due posizioni e rientrando alle spalle delle Force India. La Safety Car è rimasta fuori a lungo anche per l’incidente di Grosjean, rientrando ai box alla fine del 13° giro. Bottas ha perso una posizione alla ripartenza, mentre l’ingresso di Button in pit-lane al 16° giro per cambiare le gomme, ha permesso a Massa di guadagnare una posizione. Al 16° giro momentanea tornata record per Massa, ritrovatosi secondo in classifica. La “frittata” fatta dalle due Force India ha consentio a Bottas di guadagnare due posizioni.

L’incidente di Pérez al 23° giro ha causato un nuovo ingresso della Safety Car. Ed è stato in questo momento che, per la Williams, la gara si è in gran parte decisa: al 24° giro Massa e  Bottas hanno montato gomme medie, il paulista è rientrato in settima posizione. Al 26° giro Massa si è così ritrovato in settima posizione, mentre Bottas 14°, superato da Kevin Magnussen. La strategia della Williams mirava a finire la gara con questi pneumatici, ma la scelta non ha affatto pagato a conti fatti. Il testacoda di Vettel, che ha sfiorato il muretto al 33° giro, ha permesso a Massa di guadagnare una posizione. Al 37° giro Rosberg ha attaccato Bottas per la nona posizione, riuscendo a passarlo la tornata successiva.  Il brasiliano si è ritrovato momentaneamente terzo al 39° giro per il pit stop di Alonso. Il giro successivo Massa si è ritrovato secondo per la sosta ai box di Hamilton, rimanendo a lungo dietro al leader di gara Daniel Ricciardo.

Al 46° giro il numero 19 è rientrato per montare nuovamente gomme medie, rientrando in pista sesto. Al 57° giro Rosberg  ha effettuato il suo ultimo pit-stop tornando in pista dietro alle due Williams. Bottas è rientrato a dieci giri dal termine ed è tornato in pista in ottava posizione. Mentre era in quarta posizione, Massa è stato inseguito da Rosberg e, al 61° giro, ha subito il sorpasso del tedesco. Per la Williams la gara si è conclusa con Massa 5° e Bottas 8°, un risultato che lascia in parte l’amaro in bocca al team di Grove che ha perso il terzo posto nella classifica Costruttori.

“Eravamo abituati a correre per il podio ultimamente quindi oggi è stato un pò diverso“, ha commentato Rob Smedley al termine della corsa. “Il ritmo della macchina non era fantastico, che è una cosa accettabile considerando una pista stretta e tortuosa come questa. Abbiamo fatto quello che potevamo. Abbiamo portato le due vetture a punti, e messo distacco tra il nostro team e McLaren e Force India nel campionato. siamo felici di essere arrivati quarti nel campionato costruttori al momento della pausa e avremmo delle buone gare prossimamente. Torneremo a combattere per il podio con più impazienza a Spa e a Monza.

Felipe Massa ha evidenziato il rischio preso montando le gomme Medie al secondo pit-stop: “E’ stata una gara molto difficile e sono successe tante cose. Ci sono stati molti duelli, ed è stato difficile restare in pista. Abbiamo preso dei rischi con le gomme, nei pitstops ma alla fine abbiamo ottenuto un buon risultato. Ora possiamo guardare alla seconda parte della stagione, sono sicuro che guadagneremo molti più punti di quelli ottenuti finora”.

“Dopo tre podi finire ottavi non è molto soddisfacente, ma abbiamo guadagnato dei buoni punti come team – ha dichiarato Valtteri Bottas Si poteva ottenere molto di più oggi, ma siamo stati sfortunati con la Safety Car, quando sono finito dalla seconda posizione fuori dai top 10. Abbiamo bisogno di analizzare questa gara e di concentrarci sulla prossima. Ci saranno altri buoni momenti per noi in questa stagione, ci stiamo rafforzando.”

11 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!