Formula 1, nasce il “Popularity Working Group”

29 luglio 2014 13:29 Scritto da: Alessandro Bucci

Il 31 luglio, a Londra, i membri del nuovo gruppo di lavoro denominato “Popularity Working Group”, si riuniranno per avanzare e discutere proposte concrete per migliorare lo spettacolo e il modo in cui la F1 viene venduta.

Hamilton Button

Molti di voi si staranno domandando se per caso stanno sognando ma, in realtà, è tutto vero! Dopo la nascita dei gruppi tecnico e sportivo a supporto della massima serie, ecco arrivare quello dedicato allo Show, più precisamente al “Prodotto F1″. Ed è quasi paradossale che questa notizia arrivi dopo lo spettacolare Gran Premio d’Ungheria, uno dei più belli degli ultimi anni. Ma, d’altro canto, Mattiacci aveva già dichiarato ai microfoni dei giornalisti questa novità prima delle qualifiche della gara ungherese.

Tuttavia, gli aspetti che i team principal e i padroni della massima serie intendono migliorare non dipendono certo da una o qualche gara, ma bensì sono soprattutto legati al modo in cui la Formula 1 viene venduta. Per molti appassionati e addetti ai lavori il gioco si è “rotto” tanti anni fa ma, oggettivamente parlando, il giocattolo F1 non si è mai rotto del tutto. Sebbene sia passato attraverso rivoluzioni di ogni sorta, compresa quella 2014 – una delle più significative della Storia della F1-, riesce comunque a tenere banco ed a trascinare i tifosi più incalliti.

Il forte calo di pubblico nelle ultime gare della stagione deve tuttavia aver allarmato i big del settore, ora impegnati con questo “Popularity Working Group” che, come detto, mira a migliorare lo spettacolo della Formula 1.
I membri di questo gruppo comprendono il team boss della Ferrari Marco Mattiacci, il team principal della Mercedes AMG F1 Toto Wolff e Christian Horner della Red Bull Racing. Secondo indiscrezioni, sarebbero attesi anche il Patron della F1 Bernie Ecclestone ed il delegato alla sicurezza Charlie Whiting, mentre la presenza di Flavio Briatore sembra ancora in forse.

15 Commenti

  • Alessandro HAMALORAI

    A me questo 2014 stà piacendo parecchio (detto da tifoso ferrarista :-D).

    Io sono per essere meno severi sui contatti di gara.

    Poi allargherei la zona punti fino al 20* posto (SOLO A CHI FINISCE IL GP, NON AI RITIRATI), in modo da fare lottare le squadre ultime in classifica coi punti piuttosto che vederli là in fondo alla classifica tutti a parimerito a 0 punti e uno sta davanti solo per i piazzamenti.

    Daccordo a mettere i 18″ il prima possibile (sono fissate al 2016 ora se non sbaglio?!)

  • Io pensavo più al pubblico in tv che a quelli che sono in tribuna, per il resto ovviamente sono opinioni, ma un tempo tutte queste variabili non c’erano, partivi, spingervi e al massimo la strategia era nella scelta di usare per primo il pneumatico morendo o duro; a me tutto sommato, a parte il rombo di cui sento la mancanza non dispiace nemmeno così, ma credo che chi la segue con meno coinvolgimento la trovi troppo complicata.

    Nondimentichiamo poi che buona parte dei sorpassi si vedono perché quelli davanti deve risparmiate carburante oppure è senza gomme, non è così frequente vedere duelli tra vetture nelle stesse condizioni

  • E’ vero che quest’anno ci sono stati parecchi GP interessanti, ma sono interessanti sopratutto per i tifosi più sfegatati, i tifosi veri diciamo, come noi qui che frequentiamo questo sito, ma per la maggior parte della gente, per quelli che seguono la F1 in maniera più distaccata, le gare odierne risultano di difficile comprensione, troppo strategiche, tra vetture che spingono e altre che sono in risparmio carburante e altre ancora che devono risparmiare le gomme, piloti che vengono penalizzati per dei normali incidenti di gara, altri perchè hanno superato la linea in un gp, mentre in quello precedente la superavano impunemente ecc. ecc.

    I GP devono tornare ad essere “semplici” da capire, come erano una volta, si impone un limite carburante che permetta comunque di finire le gare spingendo dall’inizio alla fine, pneumatici che durino abbastanza da far 1 o massimo 2 cambi, si studia un sistema di scarichi che fornisca un rombo adatto alla F1 e vedrete che il pubblico tornerà.

    Poi non dimentichiamoci dell’assurdo blocco dei motori, quest’anno si sono viste gare interessanti sopratutto per il confronto/scontro tra i 2 piloti mercedes, ma se uno dei 2 avesse preso il largo subito sarebbe stata una noia mortale, non bastano i duelli per le posizioni di rincalzo per rendere interessanti le gare. Se non permetti ai team che hanno un motori inferiore di cercare di recuperare rischi un mondiale noiosissimo!

    • per i meno sfegatati servono sorpassi, sorpassi, sorpassi, piloti-personaggio, scuderie tendenti al rosso vincenti e bassi prezzi dei biglietti (vedi crisi).

    • lewis_the_best

      scusa fabio tu che sei un tifoso sfegatato mi vuoi fare credere che dall’autodromo riesci a capire tranquillamente quando un pilota è in modalità risparmio e quando sta tirando?
      basta con sta storia che i tifosi non capiscono il regolamento.
      se a una persona piace la f1 cercherà di capire almeno in linea di massima il nuovo regolamento o le differenze rispetto al passato.

      poi sulla questione gomme totale disaccordo. le gomme devono avere una mescola il piu morbida possibile in modo da permettere a piloti e team di variare la strategia a seconda della macchina ma anche a seconda della bravura del pilota di non strapazzare troppo le gomme.

      • alexredpassion

        certo che si capisce dalla tribuna quando risparmiano. quest’anno più che mai.
        – dai giri motore
        – dal fatto che alzano il piede dal gas molti metri prima di azionare il freno
        – dalle traiettorie in curva
        – dal punto di staccata

  • mattiacci horner wolff wcclestone e whiting?questi 5 formano questo gruppo per lo spettacolo?ahahahaha ma va

  • Giuseppe.Ferrari

    Ho una proposta, una sola, che sicuramente darà il 500% in più subito di audience: permettere ai motoristi di modificare i motori in corso di stagione. Oggi se una macchina fa schifo di motore, farà schifo tutto l’anno e la gente non è incentivata a guardare le gare. Con questa novità, come accadeva prima, la gente si riaffaccerebbe subitissimo alla F1…spero di non aver detto fesserie xD

  • Ma signori guardiamoci bene in faccia…se il gp di Ungheria fosse stato completamente all’asciutto dall’inizio alla fine ora staremmo qui a dire “ma che bel gran premio…ma che bel gran premio…ma quest’anno la f1 non è noiosa…mmh!!!” Ma dai…

    • Quotissimo.
      La gara è stata bagnata per una manciata di giri, lo show è venuto fuori, secondo me, perchè sono saltati completamente i parametri di funzionamento delle Pirelli: le soft duravano come le medie.

      • basterebbe bagnare artificialmente la pista come si fa nei test. E’ un’idea idiota ma efficace.

  • lewis_the_best

    che grandissima str****ta!!
    questa è una delle piu belle stagioni di f1 e una volta tanto che sono riusciti a creare un bello spettacolo ecco che fanno di tutto per cambiarlo!!

    ad ogni modo dato che si può sempre migliorare qualcosa ecco i cambiamenti da fare:

    – sbarazzarsi di Whiting!! lui è l’anti spettacolo sotto forma di persona!!

    – togliere il flussometro e far girare i motori a 15.000 giri

    – prezzi meno cari in tutte le tribune del circuito

    – maggiore contatto tra piloti e pubblico

    – possibilità a tutti di girare nel paddock pagando un supplemento del biglietto

    – gomme da 18 pollici il prima possibile

    • Giuseppe.Ferrari

      – sbarazzarsi di Whiting: non so fino a che punto converrebbe, lui ha molta esperienza quindi trovare un suo sostituto non sarà affatto facile;

      – togliere il flussometro significa accorciare la vita dei motori e, di conseguenza, aumentare i costi della F1; anche io vorrei i motori a 15000 giri, ma purtroppo mi sa che proprio non si può;

      – prezzi meno cari per le tribune: ci sto, alla grande;

      – maggior contatto tra piloti e pubblico: ok, anche questo ci sta, ma poi contribuirebbe a stressare i piloti che già devono sostenere millemila riunioni in un solo weekend di gara; dovrebbero fare troppe cose;

      – possibilità di girare nel paddock: assolutamente no, soprattutto per una questione di sicurezza e di confusione che contribuirebbe a rendere più complesso il lavoro delle squadre;

      • Giuseppe.Ferrari

        gomme da 18 pollici il prima possibile: ci sto, alla grandissima!

  • alexredpassion

    aiuto!!
    teniamoci forte.. ne sentiremo delle belle.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!