Rosberg: “Non aver passato Lewis, adesso mi rode”

30 luglio 2014 10:21 Scritto da: Valentina Costa

È stato l’incontrastato leader del GP d’Ungheria, fino all’incidente di Marcus Ericsson. Con l’ingresso in pista della safety car e la conseguente corsa al box per il cambio gomme, la gara di Nico Rosberg si è complicata. Nell’immediato dopogara, l’attuale leader della classifica piloti racconta alla stampa la sua corsa.

rosberg ungheria

Domanda: Nico, è stata una corsa piena di azione che probabilmente, alla fine, non ti ha dato quello che speravi. Sei partito dalla pole position, ma poi è cominciata la discesa. Cosa ti porti via da questa gara?

Nico Rosberg: “Dal punto di vista emozionale l’ultimo giro è la cosa che fa più male: il non essere stato in grado di passare Lewis [Hamilton]. Questo mi sta rodendo in questo momento. Si, è stata una gara piena di momenti forti ed io ho avuto la mia dose di sfortuna, con la safety car che è venuta fuori quando avevo appena passato l’entrata della pit lane; poi i freni hanno cominciato a riscaldarsi; insomma, è stato un assommarsi di problemi”.

D: Il muretto ha chiesto via team radio a Lewis di farti passare – cosa che lui non ha fatto. Sei arrabbiato per questa cosa?

NR: “Non voglio commentare questa cosa. Ne parleremo internamente”.

D: Eri abbastanza vicino a lui quando quel messaggio è arrivato? Saresti stato in grado di passarlo senza che lui rallentasse?

NR: “Come ho già detto, dobbiamo sederci intorno a un tavolo e analizzare la situazione”.

D: Se fossi stato tu a ricevere “l’ordine”, ti saresti fatto da parte e l’avresti lasciato passare?

NR: “E’ un “se” troppo grande in questo momento. Sarebbe pura speculazione e non è mia intenzione dar adito a speculazioni”.

D: Nel tuo tentativo di passare Lewis, se finito abbastanza fuori dal tracciato. E’ stata una cosa intenzionale?

NR: “In quella parte di circuito puoi oltrepassare la vettura dal lato interno. Sappiamo che è possibile in quel punto. Semplicemente, non sono stato in grado di farlo”.

D: E’ stato un ultimo giro frizzante, per tutti quelli che l’hanno visto. Com’è stato per te, che eri uno degli “attori” in scena?

NR: “Ero in pieno attacco. Era necessario provare a superare [Hamilton], ma non ce l’ho fatta. Ed è davvero spiacevole”.

D: Quando ti sei reso conto che potevi attaccare il terzetto al vertice?

NR: “A dire il vero era parte della strategia che io fossi in grado di prendere il leader della corsa, verso la fine della gara. Con il senno di poi, non è stata probabilmente una strategia perfetta al cento per cento. Ma è sempre facile parlare a giochi fatti. Un problema è stato anche, come ho già detto, il surriscaldamento dei freni e le gomme quasi alla fine. Dunque, una cosa si è sommata all’altra…”

D: Devi aver desiderato molto che ci fosse un giro in più….

NR: “Decisamente, questo gara è stata un giro troppo corta per i miei costi. Ma queste sono le corse. A volte gli auspici sono contro di te”.

10 Commenti

  • ma i due geni sotto (LaFra e CavallinoRampante) che commentano sotto, hanno letto solo il titolo? mi sà proprio di si

    rosberg non sta parlando di non aver passato hamilton al momento del team radio, ma dell’ultimo giro…
    Quindi che casino doveva fare hamilton o che casino non ha fatto rosberg? è dispiaciuto di non aver passato hamilton in pista all’ultimo giro. stop.
    leggete gli articoli ogni tanto! ogni tanto eh!

  • ElGuapo io penso che in mercedes volevano ottimizzare il risultato di Squadra quando hanno mandato il team radio, anche secondo me sbagliando xche se da una parte quella decisione poteva migliore la posizione a fine gara dall altra parte andava a discapito di hamilton. Rosberg arrivava veloce su hamilton xche aveva gomme piu fresche ma una volta arrivato vicino il degrado gomma ha fatto si che non aveva piu un ritmo tale da essere in grado di supearlo e hamilton ha fatto bene.

  • Si e non era la prima volta… Anche in un hotel si presento’ Rosberg e alla reception dissero ” good morning mr hamilton”..

  • oh gass finalmente hai capito!!dai scherzo…
    a proposito di simpatia il siparietto con la sangiorgio l avevi visto?che lo ha chiamato lewis?..da morir dal ridere!

  • Rispetto a hamilton E’ molto piu lento sul giro in qualifica, meno aggressivo e meno costante in gara, non ha una personalita’ spiccata e un ritorno di immagine come il compagno, e’ favorito dal team, e’ assistito da tutte le fortune ma a livello mediatico adesso lo si vuol far passare anche x un pilota frignone e antipatico.. Mah
    Questo e’ il pilota che alla seconda gara del 2013 ( dopo che alla prima si era ritirato x guasto) , dopo 3 anni che ha masticato amaro e mangiato polvere con la mercedes, si e’ sentito arrivare il team order di non superare hamilton ( alla seconda gara in metcedes) e rinunciare al podio. Senza lamentarsi. Se in metcedes e’ ben visto e’ xche si e’ guadagnato con il lavoro il rispetto del team.

    • verissimo quello che dici… io però devo ancora capire perchè non ha passato hamilton nei giri del (brutto, mia opinione) team radio, se era così tanto più veloce. A questo punto devo pensare che la cappella l’ha fatta il muretto, non me lo spiego altrimenti.

  • Sicuramente rosica come un dannato, però è sempre un gentleman.
    Al suo posto Lewis avrebbe fatto un casino che non finiva più 😀

  • tranquillo che al prossimo GP troveranno un altro modo per guastare la macchina dell’inglese.

  • CavallinoRampante

    Si era vagamente intuito…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!