Grosjean sogna una Lotus protagonista nel 2015

2 agosto 2014 15:24 Scritto da: Alessandro Bucci

Romain Grosjean ha dichiarato di aspettarsi una Lotus competitiva per il 2015, facendo un paragone con la Brawn GP che vinse il mondiale 2009, dopo un’annata da dimenticare come costruttore Honda. Il 2014, sino ad ora, è stata senza ombra di dubbio una stagione da dimenticare per il team di Enstone.

lotus-austria-grosjean

Quattordicesimo nella classifica Piloti 2014, Romain Grosjean cerca di guardare al futuro con un po’ di ottimismo, piuttosto frustrato da una stagione a dir poco snervante. Gli otto punti sino ad ora conquistati – grazie ai due ottavi posti ottenuti al GP di Spagna ed a quello di Montecarlo – fotografano una situazione certamente non esaltante, specie se contiamo anche i cinque ritiri occorsi al francese in gara. L’E22 si è dimostrata una vettura non competitiva e poco affidabile rispetto alla monoposto 2013, facendo passare il team di Enstone dalle stelle alle stalle nel giro di metà stagione.

“Voglio vincere delle gare nel futuro prossimo e stiamo lavorando su questo, anche se le mie opzioni per il futuro sono aperte”, ha affermato il francese, confermando le voci di mercato che lo riguardano. “Se pensiamo a Jenson Button quando nel 2008 si è trovato alle prese con l’Honda poco competitiva, poi il team è rimasto lo stesso, ha cambiato nome in Brawn GP ed è diventato campione del mondo. Passare anni difficili fa parte della tua carriera, bisogna accettarlo e non sentirsi frustrati.

Se il paragone evocato da Romain Grosjean non appare immediatamente dei più brillanti, il numero 8 della Lotus ha poi spiegato meglio le sue parole, evidenziando anche il problema maggiore dell’E22: “La Brawn GP aveva il doppio diffusore, una invenzione molto intelligente. Non so se ci saranno cose simili l’anno prossimo, ma io sono sicuro al 99,99%  che la Lotus migliorerà la prossima stagione. Al momento sto ancora lottando un po’ con i freni. Sicuramente abbiamo meno carico aerodinamico rispetto all’anno scorso, le gomme sono più dure e sono entrambi aspetti molto sensibili sui quali stiamo lavorando.”

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!