Aldo Costa a ruota libera su Domenicali, Alonso e Tombazis…

6 agosto 2014 08:33 Scritto da: Davide Reinato

Aldo Costa, 53 anni, di Parma, è uno dei progettisti italiani che ha contribuito al successo della Mercedes in F1. In questi giorni è tornato a parlare della sua precedente esperienza in Ferrari, suscitando particolare attenzione tra i tifosi della Rossa. Ecco cosa ha svelato…

Aldo Costa

Licenziato, silurato o – più semplicemente – allontanato dalla Ferrari in maniera poco carina. Dopo undici anni in Ferrari e aver concepito monoposto vincenti come la F2007 o la F2008, Costa è stato trattato come fosse stato una pedina inutile nello scacchiere di Maranello.

Poche volte, però, lo abbiamo sentito deluso o amareggiato per quanto successo. Dopo quasi tre stagioni in Mercedes, Costa non rinnega il suo passato. “Sono sincero: sono emiliano, ho lavorato per un’azienda che è un mito: a me dispiace vedere come è ridotta la Ferrari in Formula 1. Mi spiace anche se mi hanno mandato via in una maniera che non riesco a definire elegante. A Maranello lavora tantissima gente in gamba per la quale provo affetto e mi addolora saperli coinvolti in una situazione tanto complicata. Non è buonismo, ho lasciato tanti amici lì”, afferma Costa sul blog di Leo Turrini. Nessun rancore neanche per l’esecutore di quel licenziamento, Stefano Domenicali: “Non gli serbo rancore. Ogni tanto ci scriviamo un sms. Ora la Ferrari appartiene al passato di entrambi, oltre a quello di Marmorini e tanti altri. Tornarci? Veramente sto benissimo dove sto adesso”.

Sul perché la Ferrari abbia fatto così tanti passi indietro nel corso di questi anni, è difficile dirlo. Ma Costa ammette: “La mia non è certo una verità assoluta, è una opinione. Sono stati fatti errori strategici, proprio di visione, gravissimi. E, ovviamente, non sono state prese le decisioni più opportune a proposito delle persone”.

Ma poi arrivano delle piccole bardate verso Maranello. E per lasciare intendere di chi è la responsabilità, porta un esempio pratico: “Nel 2008, noi del reparto corse presentammo la richiesta di procedere alla realizzazione di una nuova galleria del vento, perché la reputavamo indispensabile per restare competitivi. Ma ci venne risposto che non era il caso, che non ce n’era il bisogno”. La Galleria del vento: proprio uno dei tormentoni del Cavallino in queste ultime stagioni. Ma chi decise che la Galleria del Vento nuova non era necessaria? “A prendere tutte le decisioni, dalle strategie alle persone, è sempre stato l’Avvocato Montezemolo. Le ha prese quando la Ferrari trionfava e le ha prese anche quando ha smesso di vincere. Giusto per essere chiari!”.

L’allontamento di Costa avvenne dopo quel disastroso GP di Spagna del 2011. La leggenda racconta di un Fernando Alonso furioso al termine della gara che avrebbe chiesto la testa di Costa. “Io non credo che sia stato Alonso a farmi fuori. Fernando è un grandissimo quando guida. Fuori dall’auto, non sono mai riuscito a capirlo. Per me rimane sempre un personaggio enigmatico e indecifrabile”.

Il vero problema pare sia stato Tombazis. E’ proprio sul progettista greco che Costa è un po’ più amaro: “Quando mi mandarono via, mi dissero che ero io a tappare la creatività del progettista greco. Dopo aver liberato la sua fantasia, i risultati sono sotto gli occhi di tutti, no?”.

20 Commenti

  • Ora tutti a dire, conosco Tizio che mi dice che in Ferrari da tempo..
    E Caio, si ma in FIAT anche se sbagli…
    Signori ci meravigliamo perché siamo alla frutta?
    Questo paese deve finalmente svegliarsi(!) e far valere le persone per meritocrazia e non perché si mette alla pecorina, e non solo alla Ferrari!

  • Ma il progetto 2007-2008, non era ancora figlia di Brawn/Byrne con le adeguate correzioni per regolamenti fatte da Costa/Tombazis?
    Caro Costa, la vettura concepita per il 2009 già mostrava le prime carenze telaistiche per non parlare delle mancate “interpretazioni” regolamentari come il Doppio Diffusore… Soffiaggio dei gas di scarico…o per i flap posteriori…
    Diamo pure la colpa a Ldm, bravissimo quando vinceva ora tutti contro. Ma sono le persone come Costa,Newey o Brawn che progettano le vetture, non il Presidente!

  • Mi sono piaciute tantissimo le dichiarazioni di Aldo Costa!

  • Secondo me le vetture vincenti, F2007 e F2008 sono il frutto del lavoro ereditato da un certo Rory Byrne…..

  • Ragazzi, qualche giorno fà ho incontrato un mio vecchio amico che non vedevo da tanto e che lavora per il reparto F1 della Ferrari, non sapevo ancora di questa intervista ma lui dice cose simili, dice anche che ormai c’è un brutto andazzo, tanta paura di sbagliare e di siluramenti, dice che ognuno fa il suo senza mettersi troppo in vista e che si guarda tanto alla fine del mese, al mito non ci credono neanche loro. Una frase in particolare mi ha colpito: “sono finiti i tempi Schumacher in cui TUTTI FACEVANO”… per concludere… ci sono rimasto malissimo…

    • Sai che il discorso siluramenti a me non ha mai convinto, ci sono due motivi per essere licenziato: o sei poco produttivo o fai danni all’azienda. Quindi fare il proprio e non farsi notare ti fa licenziare alla stessa maniera di uno che ci mette il suo e sbaglia. Poi di squadre a caccia di tecnici ce ne sono sempre, a quei livelli queste paure sono da operaio di linea certamente non da tecnico di F1.

      • L’unica cosa che si evince dall’intervista è la strana scarsa lungimiranza di LCdM, legata al fatto che dal 2008 i cordoni dea borsa non sono solo stati chiusi, ma hanno levato proprio la borsa.

    • Licenziamenti in Ferrari? Tipico atteggiamento italiano!

      Un amico ha un parente in Fiat e qualche anno fa (quando era solo italiana) mi ha spiegato perché nelle auto si rompono frequentemente dei piccoli oggetti.

      Testuali: “sai perché si rompono i tergicristallo alle Fiat? Perché se il responsabile del settore si accorge che il tergicristallo non funziona è costretto a licenziare l’operaio. Quindi spesso, per non lasciare un padre di famiglia senza lavoro, fa finta di non vedere (e il tergicristallo rimane rotto).

      Spero che in Ferrari non sia o non sarà mai così….

      • Ma a me sembra un po’ una storiella…in italia licenziare e’ una operazione praticamente impossibile..per un tergicristallo mi sembra folle!

  • Ripeto ……che se si mettano sotto ma di brutto
    il prox anno ci siamo.
    peggio potrei farlo pure io :)

  • Quindi il fatto che tutti nel 2009 usavano push all’anteriore e pull al posteriore, mentre il grande Aldo Costa continuava imperterrito ad usare la push rod anche al posteriore fino al 2011 nonostante fosse chiaro che bisognasse cambiare per aitare l’aerodinamica è colpa di Montezemolo che non ha voluto (non c’erano soldi) rifare la galleria del vento… ah ecco, convinto tu, 100cv in più e Lowe che sistema la macchina, ti piace vincere facile eh?
    Quindi straconfermato quello che disse il noto insider FabioC, all’epoca, si era messo contro tutti in Ferrari, ora si toglie i sassolini… chi sputa in cielo in faccia gli ricade.
    P.S.
    A me non potrete mai dire che rimpiangevo Costa, bravo si, ma con Lowe 😀

  • Ragazzi, gare fa dicevate “è stato un errore cacciare Costa, via Domenicali, Tombazis, Marmorini”, ora che ha parlato male della Ferrari doveva stare zitto e non ha fatto mai niente di buono. Bah

  • ok Costa.

    Ma negli ultimi anni mi mare fosse la Ferrari sempre la vice e non la Mercedes ……qualcosa di buono lo sanno fare i geni :)

    se poi x il prossimo anno (la Galleria ora Funziona)azzeccano pure il telaio e un colpo di genio areo :)
    il motore un pochino meglio ….si torna x lottare…..

    forse chiedo troppo

  • parliamoci chiaro: costa vinse con un progetto adeguato e vincente, figlio di annate strepitose nonostante il 2005.
    E non era ancora da solo. Infatti il mondiale costruttori 2008 indica che la macchina è vincente, ma vi chiedo: scambiando raikkonen e kovalainen tra ferrari e mclaren, quale macchina sarebbe risultata vincente? quella che ha vinto il titolo piloti o quella che ha vinto il costruttori? dai su… il costruttori premia la squadra non la macchina. la mclaren era una macchina praticamente meritevole quanto la ferrari ma la ferrari nel 2008 aveva un team (soprattutto piloti) più completo, rispetto a Hamilton al secondo anno e Kovalainen il fenomeno.
    Sfortuna massa, ma così vanno le corse.

    Quando è diventato da solo alla guida del progetto, guarda caso addio costa. non trovava soluzioni.
    la galleria del vento? ok, ma fino a un certo punto.

    • concordo..costa come solito degli italiani è stato santificato da quando è salito sul podio gare fa..lui non ha è il protagonista della mercedes..ovvio è in quel team e meriti li ha..ma assolutamente non è il dio che dipingete..come gia detto le vetture sue vincenti sono figlie di vetture gia perfette..ovvio che devi solo migliorare..quando ha dovuto fare tutto da zero per il cambio regolamento si è visto che vetture ha fatto..che poi in ferrari c’è casino..si è mal gestito la situazione e abbiamo un team con vari poteri forti quello è un altro discorso

  • vabbe mo non ti montare la testa che in il miracolo mercedes non è tuo..e in ferrari le cagate le hai fatte anche tu..che poi c’è sua santità maestosa di spagna con vari grandissimi geni e illuminati greci questo è un altro discorso noto a tutti

    • Noi non ci siamo dentro alla questione e non possiamo giudicare. Possiamo solo prendere atto di quel che Costa dice e prendere le sue affermazioni per vere, fino a quando qualcuno, che sa le cose, non dimostra il contrario. Detto questo la Mercedes va, la Ferrari no. Punto!

      • eh ma la mercedes non l’ha fatta aldo costa. ora passa da eroe perchè tipico degli italiani, prima “cacciatelo” e poi “avete sbagliato a cacciarlo ora vince” e tutto viene MISTIFICATO.

        fatemi il piacere.
        cosa vuole aldo costa? la macchina del 2010 la ricordiamo? quella 2009?

        le decisioni le prende montezemolo? come fare le macchine pure?

        mediocre come “firma per l’auto” che quando c’era uno dei mostri sacri della storia F1, era un bravo aiutante, poi viveva di rendita e poi addio. Infatti non l’hanno preso a fare il progettista.

      • Si, per lo tengono, e lo mandano sul palco per la premiazione, segno che in Mercedes un contributo lo porta.
        Per noi “esterni facile giudicare, ma noi non conosciamo la verità…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!