Nanoprom: “Niente Polysil negli scarichi della Ferrari”

7 agosto 2014 19:46 Scritto da: Davide Reinato

Gian Luca Falleti, titolare della Nanoprom, ha smentito ufficialmente l’impiego del Polysil negli scarichi e sulla carrozzeria della Ferrari F14T.

scarichi Ferrari

Probabilmente avrete già sentito parlare della Nanoprom, azienda italiana entrata in Formula Uno senza far molto rumore, ma velocemente diventata un punto di riferimento per molte squadre per la fornitura del Polysil, un trattamento brevettato che permette un rapido riscaldamento dei cerchi grazie alla trasmittanza tecnica, ossia la capacità di mantenere costante nel tempo il flusso di calore e le temperature stesse nei cerchi.

Da qualche giorno, giravano in rete voci che vedrebbero l’azienda di Sassuolo sviluppare nuove applicazioni della nanotecnologia su altri parte della monoposto, in particolar modo per gli scarichi. E questa sera è arrivata la smentita ufficiale da parte di Gian Luca Falleti, titolare della Nanoprom, che ha voluto sottolineare che la nanotecnologia al sicilio non verrà usata né sugli scarichi, né sulla carrozzeria della Ferrari F14T. In una nota, Falleti ha spiegato: “L’impiego del Polysil si limita ai cerchi. Negli ultimi giorni si è scritto che la Ferrari adotta la nostra tecnologia sulla carrozzeria della F14T e che da Spa Francorchamps gli scarichi della power unit 059/3 saranno verniciati con la nostra nanotecnologia, ma si tratta di informazioni del tutto prive di fondamento. Non so quali sviluppi stiano portando avanti a Maranello, ma non mi risulta che ci sia un utilizzo del nostro materiale diverso da quello per cui è stato pensato”.

Ciò non vuol dire, però, che la Nanoprom non stia valutando altri impieghi del Polysil. Ma Falleti aggiunge: “Un conto sono gli studi e gli esperimenti, un altro conto l’utilizzo su una monoposto. La nostra nanotecnologia ha già trovato centinaia di applicazioni al di fuori delle corse e i dati che emergono evidenziano che potrebbero esserci interessanti sviluppi, ma niente che abbia un impiego immediato in Formula Uno”.

La nota della Nanoprom si chiude, dunque, con una secca smentita delle voci circolate nei giorni scorsi su diversi organi d’informazione: “C’è un’attenzione particolare per i nostri prodotti per i radiatori, ma nulla a che vedere con parti di carrozzeria e scarichi”, ha concluso.

31 Commenti

  • Isolante/Conduttore….
    Le considerazioni sullo spessore sono valide fino a un certo punto, hanno il limite dell’ipotesi del continuo.
    Qui si sta parlando di spessori che possono essere a volte comparabili con la dimensione delle molecole e di fatto non valgono piu le classiche considerazioni.

  • Scusate se vado fuori tema ma ho letto un articolo secondo cui anche la MGU-K,come il serbatoio dell’olio,sia stata collocata all’interno della scatola del cambio sempre per ridurre le dimensioni delle fiancate ed avanzare il posizionamento del motore il tutto a fini aerodinamici.Questa particolare disposizioni “avrebbe”,come conseguenza negativa,il fatto che le parti sopra citate(serbatoio dell’olio e MGU-K) risulterebbero essere distanti dal baricentro della monoposto tutto a discapito del bilanciamento della vettura.Premesso che tutto ciò sia fondato è possibile che fry e tombazis abbiano commesso errori così gravi trascurando la parte della meccanica(spostare i pesi lontano dal baricentro) al fine di una migliore aerodinamica che,nonostante tali scelte,risulta essere alquanto deficitaria? Ed allison è libero di portare le giuste correzioni o ci saranno contrasti con fry e tombazis che,pur di non ammettere di aver completamente sbagliato progetto,insisteranno su tali scelte come fatto fino ad esso?

  • A quanto mi risulta, la Ferrari dal prossimo GP coibenterà i collettori degli scarichi per mantenere  i gas caldi, massimizzandone così l’energia cinetica e aumentando le prestazioni della turbina e il recupero
    dell’energia attraverso MGU-H.
    Operazione che, tra l’altro, è stata già adottata dalla Marussia.

    Un passetto alla volta, forse…..

    Forza Ferrari Go!

    Scuderia Ferrari, la Scuderia più vincente nella storia della Formula 1.
    16 Titoli Costruttori & 15 Titoli Piloti.

  • Meglio far sciogliere sugli scarichi belli caldi un panetto di burro, 2 uova, una fettina di prosciutto, sale pepe e servire con un bel bicchiere di bianco fresco!

  • Anche Nanoprom ha tecnologie coibentanti, non è un segreto. qui si discute se questa tecnologia si trovi o meno sulle Monoposto, è attualmente non è impiegata.

    http://www.nanoprom.it/prodotti/isomax.htm

  • Signori, prima di scrivere sciocchezze documentatevi.

    La “vernice” miracolosa esiste, è un rivestimento ceramico della zircotech che può abbattere del 33% la temperatura superficiale dello scarico.

    Il problema è applicare il rivestimento ceramico dopo che il motore è stato omologato è vietato dal regolamento, quindi vai di bende come la Marussia.

    • Esiste, nessuno lo nega, è che non sono affatto convinto che uno spessore intorno ai 2 micron abbia una tale efficienza di isolamento termico, non riesco a riportare la formula qui, ma con una spessore così esiguo, lo ritengo diffice non dico impossibile, perchè non mi intendo di nanotecnologia, anzi Poz se hai un link mi farebbe piacere leggerlo.

      • Sono andato sul sito della Zircotech, ma non è nano-tecnologia è un isolamento ceramico, sembra una brochure pubblicitaria, ma promettono miracoli… wow.
        Strano che usandolo già varie scuderie per motivi legati ai diffusori soffiati, tutti non abbiano pensato di usarlo per scarichi e motori, non avendo altre info che quelle del sito non so, a leggere sembra la panacea di ogni problema della F1 moderna 😀

      • Il rivestimento ceramico non è di 2 micron, è di 300 micron !

        Per il resto si sta facendo un ENORME confusione: come cappero è possibile che qualcuno abbia solo pensato che il Polysil, un materiale che si usa PER MIGLIORARE il trasferimento termico freni-cerchione possa in qualche modo essere usato per isolare gli scarichi.

      • poz hai ragione sulla confusione che hai detto in fatti l’ho fatto notare pure io (se leggio più in giù) che se Polysil serve per far aumentare le temperature delle ruote quindi è un conduttore di calore come poi diventare isolante ( che è l’opposto del conduttore)

      • Grazie della correzione, mi basavo su info errate, leggevo in giro di nanotecnologia e di spessori di micron non di mm.

    • sciocchezze dirai tu, magari dovresti studiare un po’ prima di scrivere invece di leggere cavolate.

  • Mi pareva.
    Credevo davvero avessero trovato la vernice alla criptonite (Superman)

    Ma non fateci ridere

  • io non conosco bene questo campo quindi i materiali che si usano nella nanotecnologia ma provo a dire la mia:
    il Polysil che si usa per mandare il calore alla gomma non andrebbe bene per gli scarichi (se mai per la carrozzeria).
    Perchè questo materiale ha una alto grado di conducibilità è quindi invece di isolare andrebbe a ridurre il calore dello scarico peggiorando la cosa non è fattibile se mai per come detto prima per la carrozzeria.

  • davidenk79

    Fabietto non ti conosco ma ti leggo da un po’ anche se per tua stessa ammissione ogni tanto canni anche tu, ti trovo fantastico è un piacere leggere i tuoi post. Complimenti.

    • Beh grazie, ma non sono ne infallibile ne ho doti predittive, mi baso su esperienza e qualche info che riesco ad avere. Sono un utente come gli altri, solo un po’ troppo invadente a volte ;). Ciao e buona serata.

  • Ultima cosa, da regolamento, quelli non sono nemmeno considerati gli scarichi che partono dall’uscita del turbo, ma sono parte integrante del sistema turbocompressore, a norme di regolamento ovviamente, motivo per cui alcune modifiche si dice vennero bocciate.

    • Hai letto il mio commento su F1 f1technical….

      • No, perché che scrivevi?
        Ah letto :), no non ti ho plagiato, occhio comunque se scrivi lì che il collettore fa parte del motore, e la parte interessata è dopo di esso. Bravo e scusa se hai pensato che avessi riportato un tuo post, avendolo scritto prima è giustamente tua proprietà intellettuale… Ciao 😉

  • :) eh beh erano girate voci che uno strato di 2nanometri di “vernice” avrebbe fatto recuperare 20cv (sempre la nota rivista gossippara) a parte che al max recuperi 16cv e rotti ed in particolari condizioni, ma senza dare astruse dimostrazioni di mera teoria… non è possibile, che uno strato così poco spesso isoli così tanto, si sarebbe risolto con una pennellata di vernice il problema dell’isolamento nelle case con risparmi colossali… l’azienda diventerebbe la più ricca la mondo in pochi anni 😀 😀
    Ci sarà un isolante simile a quello usato dalla Marussia, ma i cv da recuperare sono tanti di più… vedo seri problemi a Spa e Monza se non tirano fuori un coniglio ingegnere dal cappello 😀 😀

    • ah questa foto dovrebbe essere della Marussia pre-isolante, radiatori e altre compenenti sono diverse sulla F14T.

    • la dimostrazione che vernice isolante è una boiata argomentando sullo spessore ed il paragone con le abitazioni dipinte mi pare di averla letta già altrove.
      Non è vero Fabiè?

      • 😉 mi sono fatto un giro per capire a cosa ti riferissi, quello parla di vernice, io ho fatto un esempio semplice per definire le proprietà isolanti che vengono definite e valutate in base ad uno spessore, pochi nanometri non permettono un valore di isolazione sufficiente usando nessun tipo di materiale. In quel caso si potrebbero fare tute per gli astronauti aderenti e che non impediscano i movimenti.
        Il tipo si ispira, ha letto qui e gli è piaciuto, se vuoi posso postare la formula e i calcoli li potete fare 😉

      • P.s. Calcola che c’é uno sul sito di Turrininche quasi fotocopia alcuni miei commenti… Gli piace condividere non c’è nulla di male.

      • Fabietto Fabietto,
        acca nisciùn iè fèss!
        Mancava solo mi facessi anche l’analisi dimensionale della condicibilità e avresti avuto non solo la nomination ma anche l’oscar del copia-e-incolla.
        Appartiene alla NETetiquette la citazione della fonte.
        P.S. il tal ingegnere ha perfettamnete ragione

      • madmax ma di che parli?

      • Io mi riferivo al commento postato dopo come orario su omnicorse. Visto che ironizzi… tanto per capire.

    • Beh secondo la zircotec 0.3mm del loro rivestimento ceramico applicato su uno scarico riducono la temperatura superficiale del medesimo del 33%….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!