Alonso nega le speculazioni sul suo futuro

8 agosto 2014 13:47 Scritto da: Alessandro Bucci

L’asso della Ferrari, tramite il famoso social network Twitter, ha tenuto a ribadire la falsità delle speculazioni circa il suo futuro. Alonso è stato molto telegrafico, ma abbastanza convincente ed incisivo.

Fernando Alonso - Ferrari

50 milioni di dollari all’anno per rimanere con il Cavallino Rampante? Un ritorno in McLaren che, dall’anno prossimo, si avvarrà delle power-unit Honda? Tante sono le voci che circolano nei confronti di Fernando Alonso in questa prima parte di stagione 2014, ma stando a quanto dichiarato dallo stesso spagnolo, sono tutte speculazioni infondate.

Le deludenti prestazioni della F14T hanno alimentato le fantasie più fervide nei confronti del futuro del Campione del Mondo 2005 e 2006, a caccia del terzo titolo iridato da ben otto anni.

Telegrafico e piuttosto chiaro il messaggio di Alonso tramite il suo canale ufficiale Twitter: Una cosa che non è vera, anche se viene copiata mille volte, rimarrà falsa. E’ sempre utile ricordarlo”

17 Commenti

  • Stelau, concordo in ogni tua parola!!

  • FrancyOwna

    se vabbe se rimaniamo con alonso e non pensiamo alle macchine rimaniamo sempre cosi

  • Per gli amanti della teoria del complotto,per chi dice che la Ferrari gode di favori,per chi dice che la vettura è fatta su misura per Alonso…ricordate il battibecco tra Alonso e Todt?
    Alonso”Non andrei mai alla Ferrari”
    Todt”di sicuro non finchè ci sarò io”
    Ebbene,oggi Todt è il capo della Fia,finchè Alonso sarà in Ferrari la rossa non vincerà.
    Naturalmente sarò felice di essere smentito.

    • Lo so che sa di allicinazione,di paranoia,ma non riesco a credere che in Ferrari siano divenuti così inetti,e non so spiegarmi l’immobilismo negli sviluppi stagionali,la F14t è ancora come l’abbiamo conosciuta a febbraio…
      Pare che la rossa debba stare dietro per contratto.

  • A me invece sembra che alonso sia un grandissimo pilota, forse addirittura il top attualmente, poi che fuori dall’abitacolo possa non essere il massimo della simpatia e c che alter volte parli troppo ok, ma credo che senza alonso in questi anni i risultati sarebbero stati più scarsi

  • La macchina sara’ anche fatta su misura x alonso ma la differenza in termini di decimi con Kimi e’ troppo grande. Per me ci sono 2 componenti che allargano la forbice tra i 2: macchina “a specifica Alonso” e il valore dei due piloti decisamente a favore di alonso. Wendor, Hamilton l’anno scorso nelle prime 4 gare arrivo’ davanti al compagno: se hai molto talento sopperisci all’ adattamento di una macchina tagliata su un altro pilota ma nel caso di Kimi DI OGGI risulta difficile.

    • VinceGuapo

      Decimi????facendo un giro pulito kimi di solito e’ dietro 2-3 decimi,in gara e qualifica il finnico a volte accusa di piu’ e non darei la colpa al solo pilota..guardasi muretto

    • si hamilton nelle prima quarto gare fu davanti pa anvhe perchè rosberg due volte in queste prime 4 gare si ritiro, poi il problema che ti ho detto mi pare che lo disse proprio lui e poi lo riusci a risolvere durante l’anno.
      Allora secondo te se un pilota ha talento riesce a sopperire all’adattamento, se condo me dipende non sempre
      se tu hai grossi problemi di adattamento non credo che basti solo il talento, se invece sono solo piccoli problemi con il talento riesci a coprirli

  • volevo dire una cosa riguardate stelau non credo proprio che ci sia un complotto o che la ferrari si di alonso.
    tu hai detto che kimi non si trova con quest’auto (giusto)
    ma il perchè secondo me è più facile l’anno scorso mica kimi stava in ferrari è cera solo alonso (visto che massa se ne andava) che dava indicazioni quindi è logico che l’auto di quest’anno si adatti di più allo stile di alonso.
    vi ricordate quando hamilton andò in mercedes è all’inizio non si trovava con l’auto infatti le prendeva costantemente da rosberg poi una volta che ha trovato il giusto set up della vettura riusci a competere con rosberg

  • “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità„ (Joseph Goebbels)

  • Io sono convinto che senza alonso la ferrari potrebbe puntare più in alto. Non che alonso sia scarso, per carità, ma la vettura è cucita a misura di alonso e come la vuole alonso. Per questo motivo massa prima e raikkonen dopo fanno fatica ad adattarsi alla ferrari. Massa, fino all’ordine di scuderia era a 20 punti da alonso con una vettura generica (non settata per nessun pilota), poi massa ha mollato mentalmente. Gli anni successivi si è visto il divario aumentare, ma perchè alonso ha imposto (giusto o sbagliato, non sta a me decidere) il assetto. Kimi, che è l’ultimo campione del mondo ferrarista, l’anno prima con la lotus ha fatto faville e l’anno dopo diventa un brocco??? Massa che con la williams sta facendo strabene (al netto della iella) non può essere diventato un grandissimo pilota tutto ad un tratto. Ergo, il problema (che non è un problema) è alonso che ha un assetto particolare che gli altri non sanno e non possono sfruttare. Pensasteci, in renault ha vinto e lui era caposquadra, in mclaren, dove non avvantaggiano nessuno, ha avuto difficoltà contro un esordiente con un assetto generico (passatemi il termine), in ferrari, dopo il primo mondiale, sta battendo tutti i compagni. Rimango dell’idea che la ferrari senza alonso, possa diventare campione. Del resto tutti i migliori tecnici sono arrivati alla stessa conclusione, mi pare che qualcosa del genere l’ha detto Fiorio un paio di gran premi fa, la ferrari è a misura di alonso e di nessun altro.

    Aggiungo e poi concludo, che anche qui si vede la differenza con schumacher. Nel 99 schumy subì un incidente pauroso, beh mi pare che sia irvine che salo andarono bene con quella vettura. Tanto che persino Mika Salo disse a suo tempo che quella ferrari si poteva guidare anche con una gamba ingessata.

    Rimango dell’idea che forse il punto debole della ferrari sia proprio il punto forte: Alonso

    • Anche io ho pensato una teoria simile ma l’ho subito scartata perché non la reputo troppo verosimile perché, è vero che la vettura è sviluppata anche in base alle sensazioni del pilota ma, ogni setup è deciso esclusivamente dal pilota e dai suoi ingegneri, in base al proprio stile di guida.

      Per quanto riguarda i paragoni con le seconde guide, Raikkonen l’anno passato aveva una buona vettura (4ª nella classifica costruttori), infatti concluse la classifica piloti al 5° posto e il suo compagno di squadra al 7° posto con circa 50 punti di differenza. Massa guida una Williams molto performante e, anche se non fosse stato sfortunato, non sarebbe emerso più del compagno di scuderia.

      Per concludere, il punto di forza della Ferrari nel periodo di Schumacher era quello di provare direttamente in pista i pezzi usciti dalla fabbrica.

      Forza Ferrari Go!

      Scuderia Ferrari, la Scuderia più vincente nella storia della Formula 1.
      16 Titoli Costruttori & 15 Titoli Piloti.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!