Grosjean: “Non sono sicuro di restare in Lotus”

8 agosto 2014 17:15 Scritto da: Alessandro Bucci

Il numero 8 della Lotus ha dichiarato di trovarsi molto a suo agio nel team di Enstone, ma al contempo il desiderio di vittoria è molto forte e sarà proprio quest’ultimo ad orientare le sue scelte future. Grosjean è comunque convinto che, l’anno prossimo, sarà una stagione migliore rispetto a quella 2014 per la Lotus.

Grosjean Lotus 2014

Passato da “pericolo pubblico” a pilota ambito nel circus nel giro di un anno, Romain Grosjean è uno dei personaggi più interessanti della Formula 1 contemporanea. Ricorderete, infatti, la squalifica che il francese rimediò per il GP d’Italia dopo aver innescato la carambola al via del GP del Belgio 2012, dopo una serie di incidenti e contatti accaduti nelle corse precedenti. Poi il 2013, anno di svolta per il pilota franco-svizzero, con un finale di stagione bellissimo, tanto da oscurare in parte il più blasonato compagno di squadra Raikkonen, tormentato tuttavia dai problemi economici con il team, in piena aria di divorzio.

Conclusa la passata stagione al 7° posto nella classifica piloti con 132 punti e 6 podi, il 2014 sarebbe potuto essere l’anno della riconferma per Romain, ma la scarsa competitività e affidabilità dell’E22 ne hanno in gran parte minato il percorso, relegando il numero 8 a basse posizioni di classifica. Non va comunque dimenticato che gli unici punti conquistati nel corso di questa stagione dalla Lotus sono stati firmati proprio da Grosjean e il nome del pilota di Ginevra è stato più volte accostato anche ad altri big team nei rumors di mercato.

“Amo la squadra, mi piace andare ad Enstone e adoro l’atmosfera, ma alla fine dei conti, ciò che si desidera è vincere gare – ha affermato Grosjean, mettendo in chiaro la sua situazione – Sono certo che, per l’intero gruppo, il prossimo anno sarà migliore di quest’anno. Il team sta lavorando molto bene e questo mi porta a pensare che avranno un’annata migliore, ma non so dire se sarà meglio del 2012 o del 2013. Non sono certo di rimanere in Lotus, sto pensando al futuro”.

Riguardo alle voci che vorrebbero la Lotus equipaggiata dalle power-unit Mercedes a partire dall’anno prossimo, il franco-svizzero non si è voluto sbilanciare: “Conosciamo il nostro deficit nel ritmo, l’area in cui dobbiamo intervenire è quella ed è il nostro sviluppo in questo momento, ma è assai difficile fare valutazioni in merito”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!