Montezemolo: “Il Drake sarebbe felice della nostra crescita”

13 agosto 2014 17:17 Scritto da: Alessandro Bucci

La rivoluzione alla Gestione Sportiva è certamente uno dei temi più importanti per quanto riguarda la Scuderia Ferrari, alle prese con una stagione decisamente da dimenticare sotto il punto di vista dei risultati. Il Presidente del Cavallino Rampante, Luca Cordero di Montezemolo, è intervenuto tramite il sito ufficiale della Rossa per affrontare diversi temi, cogliendo l’occasione per ricordare Enzo Ferrari, scomparso 26 anni fa.

Montezemolo ferrari

La pausa estiva della Formula 1 è sempre un’occasione per analizzare quanto fatto nella prima parte del Campionato ma, al contempo, per guardare avanti e iniziare a delineare quello che sarà il futuro. Se c’è un team che è estremamente impegnato su questo ultimo versante, è certamente la Scuderia Ferrari.
Il Cavallino Rampante, alle prese con una F14T che non sembra avere grandi margini di miglioramento, ha deciso di cambiare la sua cultura, operando una rivoluzione nella Gestione Sportiva con la speranza di poter riaprire presto un ciclo vincente. Per un team di prestigio come la Ferrari, non centrare la vittoria da oltre un anno e mezzo è certamente problematico, senza contare che negli ultimi sei anni il team italiano non è mai riuscito ad imporsi come prima forza del Mondiale.

Il Presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha affrontato i temi caldi che ruotano attorno al team di Maranello, ma anche alla Formula 1 contemporanea, attraverso le pagine del sito ufficiale della scuderia italiana. La nuova Gestione Sportiva e la necessità di aprire quanto prima un nuovo ciclo vincente sono tra i temi più importanti elencati dal Presidente: “Stiamo facendo un lavoro di cambiamento profondo, sia dal punto di vista organizzativo che da quello culturale. Abbiamo preso importanti decisioni e abbiamo compiuto concreti passi avanti anche se per ora i frutti di questo grande lavoro non sono sempre stati visibili. L’obiettivo è quello di tornare competitivi quanto prima e allo stesso tempo di creare le condizioni per aprire un nuovo ciclo vincente. Anche per quanto riguarda il nostro sport, in generale, siamo contenti di vedere che tutti i principali protagonisti condividano la necessità che abbiamo manifestato per primi di rilanciare la F.1. Abbiamo proposte precise per lo spettacolo a iniziare da regolamenti più semplici, mettendo al centro gli spettatori ad iniziare dai più giovani”.

Riguardo ai rumors che gravitano intorno al leader del Cavallino, Fernando Alonso, Montezemolo si è espresso piuttosto chiaramente, facendo eco al recente twitter dello spagnolo: “Abbiamo la fortuna di avere due campioni che stanno lavorando con tutta la squadra per ritornare competitivi. Poi, come ogni estate, girano voci di presunti problemi o trattative con cifre non solo irreali ma anche fuori da ogni logica, come quelle circolate sul contratto di Alonso o sull’ingaggio dei piloti. Ormai lo sappiamo, il caldo estivo gioca sempre qualche brutto scherzo. I nostri piloti devono riposarsi e tornare carichi, la stagione è ancora lunga e abbiamo bisogno di Fernando e Kimi al massimo della forma. A proposito, auguri a Kimi che diventerà presto papà”.

26 anni fa, il 14 agosto 1988, ci lasciava Enzo Ferrari, detto “il Drake”, uno dei personaggi più importanti della Storia della Formula 1 e del Motorsport. Montezemolo ha ricordato “il Grande Vecchio” riferendosi ai numeri record nella serie, dal momento che la Ferrari sui mercati non è affatto in crisi: “Sono stato al suo fianco vari anni. E quando sono tornato nel 1991 alla guida dell’azienda ho applicato molti suoi principi come innovare, non accontentarsi mai e decidere rapidamente. Sono sicuro che Enzo Ferrari sarebbe felice di vedere come siamo cresciuti, della presenza Ferrari in 62 Paesi, dei forti investimenti che facciamo sul prodotto e sull’innovazione tecnologica, mettendo sempre al centro le persone perché è grazie alle loro capacità che chiuderemo anche il 2014 con risultati economici record. Lo sostengo da sempre: dietro prodotti eccezionali ci sono uomini e donne eccezionali e a proposito di modelli anche quest’anno, dopo l’incredibile successo de LaFerrari, abbiamo delle sorprese straordinarie per i nostri clienti”.

7 Commenti

  • Affermazioni pesanti quelle di Montezemolo.

  • Visti i campionati degli ultimi anni, escludendo i discorsi di manipolazioni, deroghe ecc., vista la carenza di idee, vista la mancanza del presidente sulle questioni regolamentari direi che Ferrari non sarebbe molto felice. nel settore auto da strada con la concorrenza che si è creata ci sono tutti i motivi per esserlo

  • PazzoINRosso

    La cosa che più mi ha colpito di questo articolo è che Kimi diventerà papà….
    Povero bimbo, spero rimanga sobrio fino alla maggiore età…. nel frattempo solo gelati

  • Giuseppe.Ferrari

    Ve lo dico io cosa avrebbe pensato il Drake: se ne sarebbe strafottuto altamente delle vendite, quello che lui voleva era VINCERE contro tutto e contro tutti, essere il migliore, non avere più soldi di tutti quanti. Quello che gli importava era avere una macchina rossa sempre davanti!!! Questo era lo spirito del Drake!!!

  • Che la ferrari ha fatto passi in avanti è vero..che la ferrari è ancora un sogno per molti è vero..che ormai si è espansa in tutto il mondo è vero..ma che in F1 c’è stata innovazione mamma mia..stiamo regredendo in una maniera incredibile e non ne vedo soluzione..eliminazione giusta di gente finita ma rimpiazzata da?..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!