Paul di Resta: “Ho amato la F1, vorrei tornarci”

18 agosto 2014 13:08 Scritto da: Alessandro Bucci

Il pilota di Uphall, rimasto escluso dalla griglia di partenza 2014, si augura di poter tornare in Formula 1 nel futuro prossimo. In seno al team Force India dal 2010 al 2013, Paul di Resta ha preso parte a tre stagioni nei panni di pilota titolare, ottenendo come miglior piazzamento nella classifica iridata il dodicesimo posto dello scorso anno.

Paul di Resta Force India

Da oltre vent’anni i sedili a disposizione in Formula 1 si sono drasticamente ridotti e per i piloti diventa sempre più difficile costruirsi lunghe carriere nella massima serie. E’ il caso di Paul di Resta, il promettente scozzese che, al termine del Mondiale 2013, si è ritrovato sostanzialmente a piedi, costretto a tornare nella categoria DTM, gareggiando per la Mercedes.

Il cugino di Dario Franchitti è stato in seno alla Force India dal 2010 al 2013, prendendo parte ad una stagione di Formula 1 nei panni di pilota titolare a partire dal 2011. Di Resta nel corso della sua carriera nella massima serie è andato due volte vicino al podio, ottenendo un quarto posto al Gran Premio di Singapore del 2012 e piazzando la sua VJM06 ai margini del gradino più basso in Bahrain. Etichettato da molti come “giovane promessa”, Paul si è visto negare un posto in griglia per il 2014, nonostante avesse fatto meglio del compagno di squadra Sutil nella passata stagione.

“Ho amato la Formula 1, ho apprezzato ogni singolo aspetto di essa ha dichiarato lo scozzese al quotidiano Herald – E’ la migliore competizione nella quale gareggiare e tu sei lì, con la crème de la crème, quindi ovviamente è stato deludente non avere la possibilità di prendere parte a questa stagione. Tuttavia bisogna saper reagire a queste battute d’arresto. Sono fiducioso, perchè le persone hanno visto che ho le qualità per avere successo in F1, ma, naturalmente, le cose continuano a cambiare in questo sport, che si tratti di regole o delle line-up piloti, purtroppo per me non c’era più posto.

Il ventottenne di Uphall confida di poter tornare in Formula 1, dal momento che non si ritiene troppo vecchio: “Sono ancora abbastanza giovane per credere di poter guadagnare un’altra opportunità e quindi sto spingendo più forte che posso perchè ciò accada. Poter portare un sacco di soldi al tavolo aiuta ovviamente, ma avevo lavorato duramente per poter ottenere la mia prima occasione. Voglio tornare in F1 e farò tutto il possibile per soddisfare tale ambizione. “

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!