Le prime ali posteriori da basso carico a Spa

21 agosto 2014 15:23 Scritto da: Mario Puca

Ferrari, Mercedes, Lotus e McLaren hanno dotato le rispettive monoposto di ali posteriori da basso carico. Analizziamone le caratteristiche.

ali posteriori spaIl circuito di Spa Francorchamps necessita di un assetto particolare, con più carico aerodinamico all’anteriore, per ridurre il sottosterzo e rendere la vettura più agile nei cambi di direzione, e minor carico al posteriore, per raggiungere velocità di punta più elevate sui lunghi tratti veloci delle Ardenne.

Così come lo scorso anno, le squadre hanno portato soluzioni specifiche, soprattutto per quanto riguarda le ali posteriori, decisamente (e visibilmente) più scariche di quelle usate fin ora.

Davvero particolare la soluzione ideata dalla Mercedes (FOTO), caratterizzata da un profilo principale con una corda ridottissima ed un flap con tre archi sul bordo d’uscita, sovrastato da un nolder che ne segue l’andatura. La paratia mantiene le 5 feritoie nella parte alta, mentre il profilo a sbalzo fissato ai piloni è quello provato negli ultimi test a Silverstone (FOTO).

Anche la McLaren si è dotata di un’ala posteriore diversa dalla solita (FOTO); a Spa la Mp4/29 scenderà in pista con un main plane di dimensioni ridotte e di forma “a cucchiaio”, combinato ad un flap che mantiene il bordo d’attacco “seghettato”. Nuova anche la paratia, dotata di sole tre feritoie e priva delle pinnette a sbalzo.

Decisamente più convenzionali le soluzioni scelte da Ferrari e Lotus. La F14T utilizzerà un profilo dritto con incidenza praticamente nulla (ma con corda maggiore rispetto a Mercedes e McLaren) combinato ad un flap di dimensioni ridotte ed una paratia a tre feritoie (FOTO); la E22 utilizzerà una soluzione già vista in passato, con main plane ad incidenza prossima allo “0” come per la Ferrari, flap di dimensioni ridotte e privo di nolder, paratia con due feritoie (FOTO).

10 Commenti

  • “Decisamente più convenzionali le soluzioni scelte da Ferrari e Lotus”… MAI e dico MAI che trovo scritto qualcosa di diverso. Ho perso le speranze. Quest’anno non butto nemmeno al cesso 80€ per andare a Monza… Tra il monopolio Mercedes, il rumore da taglia erba e i prezzi ridicoli che pretendono a confronto dello spettacolo povero che offrono….

    • il monopolio mercedes è come il monopolio rb brawn ferrari mclaren williams..etc etc..non ha proprio senso questa frase anzi almeno quest’anno combattono i due top..il rumore da taglia erba è il rumore che senti in tantissime corse di auto che non siano formule..ovvio fantastico sentire il v12 o v10..ma dopo un po di gare sta cosa ha rotto..e non parliamo dello spettacolo..nettamente migliore di quello offerto negli ultimi 14 anni..poi se vogliamo fare i trasgressivi ok fatelo pure..

      • @ryudictor
        Ti sbagli di grosso, il rumore non e paragonabile neanche alla porche cup e te lo assicuro sono stato ad Hockenheim e ti garantisco che dopo 10 minuti la voce del commentatore della pista era cosi penetrante che dava addirittura fastidio stare li seduti. Cosa che fino all’anno scorso non ci facevi neanche caso.

  • io non vedo niente di nuovo in nessuna delle quattro,solo quella mercedes la vedo bella carica

  • l’unica ala non coerente con i piloncini di sostegno è quella della Ferrari, che oltretutto è anche la più banale.

    • che intendi non coerente? comunque vediamo il prosimo anno con la nuova galleria a regime che tirano fuori, altrimenti è un problema umano…

      • non a caso le mercedes sono cariche le ferrari e lotus no..cioè raga la rb ha girato senza ala quasi in barein e la ferrari non mostrava manco il monkey coso..volete che a spa portano delle ali con carico?è ovvio che la soluzione migliore ora è una piatta e scarica ala posteriore..

  • Ovvio che la Mercedes avendo più cavalli usa una ala più carica…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!