Alonso su Verstappen: “Vediamolo in pista prima di giudicare”

28 agosto 2014 12:50 Scritto da: Alessandro Bucci

L’ingaggio del giovanissimo Max Verstappen, da parte del team Toro Rosso, per la prossima stagione è uno dei tormentoni del momento ed è destinato a far discutere ancora a lungo. Fernando Alonso, interrogato sull’argomento, ha predicato calma, suggerendo di trarre dei bilanci solamente a metà del prossimo Campionato. Secondo lo spagnolo, l’età non c’entra molto quando si tratta di essere pronti o meno per svolgere egregiamente una professione.

Fernando Alonso - Ferrari

Il Gran Premio d’Australia 2015 vedrà subito un record infrangersi, dal momento che Max Verstappen, sarà ancora minorenne quando si ritroverà ai nastri di partenza della prossima stagione, al volante della Toro Rosso. C’è molta attesa nei confronti di questo debutto e c’è già chi si sbilancia sostenendo che il ragazzo di Hasselt sia troppo inesperto per un passaggio così rapido dalla Formula 3 europea, nonostante i numerosi successi già conquistati. La situazione di Verstappen, per certi versi, ricorda quella di Kimi Raikkonen, passato nella massima serie nel 2001 dopo aver disputato 23 gare nella Formula Renault.

A molti piloti del paddock è stata chiesta un’impressione sulla giovanissima età del figlio di Jos e, il pilota della Ferrari – Fernando Alonso – ha fornito una risposta molto franca, senza tuttavia sbilanciarsi: “Penso che l’età sia solo un numero sul passaporto. Alla fine della giornata è necessario essere pronti per la sfida ed essere pronti per un Gran Premio di Formula 1. Alcune persone sono pronte a diciassette, alcune persone sono pronte a ventotto, è difficile dirlo. Quindi prima di dire qualsiasi cosa, dobbiamo vedere come Verstappen si comporterà  il prossimo anno e, dopo sei-otto gare, potremo vedere se era pronto oppure no. Nessuno al momento può dirlo.”

6 Commenti

  • Non sono d’accordo.. bisogna anche considerare la pressione che avrà su se stesso, sul dimostrare di essere pronto, forte ecc ecc.
    A 17 anni, puoi avere talento e tutto quello che vuoi.. ma a 17 anni non potrai mai avere la maturità personale per affrontare tutte le situazioni.
    E se poi succede qualcosa? Se si fa male?
    Perchè non testare un ragazzo di 13 anni allora?
    Perchè per come sono precoci i ragazzi oggi, e come lo saranno ancora di più le nuove generazioni.. il passo è breve!
    Credo che bisogna porre dei limiti e dei paletti e non superarli!

  • Per una volta fernando siam d’accordo

  • Andatevi a rivedere l’ultima gara al Nurburing di Verstappen su youtube nel canale della F3 (ci sono tutte, per intero). È stato dietro al nostro bravissimo Antonio Fuoco saggiando il rivale. Poi ha aspettato sornione le due ultime tornate e bam! sorpassone. È uno che è dentro le gare. Ha la testa lì. Se poi la F1 gli farà tremare le gambe non avrà nulla a che fare con un talento che è già più che maturo.

  • Ha ragione Alonso come si fa a dire Verstappen diventerà un campione è troppo sopravaluttato e la f1 è diventata troppo facile,dovrebbero farlo aspettare minimo 2 o 3 anni per farlo correre.

  • Finalmente uno che dice una cosa intelligente. COme si fa a giudicare uno se non ha mai corso in f1? magari vince il mondiale a 16 anni, magari è un genio, però tutti a criticarlo (a partire da jacques). Facciamogli fare due gare e poi critichiamo o ammiriamo.

  • Tutta l’intervista però partiva con ”non l’ho seguito e non so nulla sulla carriera di verstappen” xD

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!