Button: “La sfortuna di Hamilton è sconcertante”

28 agosto 2014 09:33 Scritto da: Alessandro Bucci

Il pilota britannico della McLaren è dispiaciuto per la serie di eventi negativi che hanno colpito il suo ex compagno di squadra Lewis Hamilton. Secondo Jenson Button, una tale serie di eventi sfortunati accaduti ad un top driver al volante della miglior macchina, non si era mai vista.

McLaren

Ultimamente a Lewis Hamilton non ne va una per il verso giusto: a Spa, vista sfumare la Pole, l’anglocarabico ha preso egregiamente il comando della corsa, ma già al secondo giro ha visto la sua gara compromessa, dal momento che Rosberg ha tentato un attacco disperato, finendo con il forare la posteriore sinistra del numero 44 della Mercedes. Hamilton è reduce da diversi ritiri ed episodi sfortunati, anche se in gara si è dimostrato abbastanza fortunoso in diverse occasioni, come in Ungheria, quando è andato in testacoda nel primo giro rischiando di urtare il muretto.

Jenson Button, compagno di squadra di Lewis dal 2010 al 2012 in McLaren, ha così commentato le disavventure del ventinovenne:Lewis stava conducendo la gara…è incredibile. Non ho mai visto tanta sfortuna, o errori di valutazione da parte di altre persone. Lewis ha perso così tanti punti nelle ultime gare, è davvero sorprendente…non ho mai visto nulla del genere, soprattutto quando si ha una macchina che è così dominante e che dovrebbe fare doppietta ad ogni gara”.

Il pilota della McLaren è convinto che Lewis abbia reagito comunque bene a questo periodo negativo e che sia cresciuto molto come persona: “E’ sicuramente cresciuto e questo è bello, ha tenuto la testa alta nonostante tutto. Spero che questo lo aiuterà ad essere più fiducioso per il resto della stagione, piuttosto che abbatterlo”.

Button ha anche commentato il tentativo di sorpasso di Rosberg nei confronti di Hamilton, criticando il pilota tedesco: “Non era possibile passare in quel punto. Stava andando fuori dal circuito. Penso che ogni pilota debba guardarlo e sono sicuro che Nico vedendolo abbia esclamato: “Non so a cosa stavo pensando”. Si dovrebbe essere in grado di giudicare situazioni come quella un po’ meglio…”.

27 Commenti

  • Com’è possibile che ci si congratuli con un uomo di 29 anni per essere finalmente cresciuto? Poi se la prendono con l’età di Verstappen, come se nella f1 non fosse già presente un cortocircuito anagrafico.

  • Ciao Golewis, Prost ha detto quello che penso anch io e tanti altri, cioe che e’ stato un normale incidente dove nella maggior parte dei casi e’ pilota dietro che subisce piu danni. Che Rosberg NON puo averlo fatto apposta ma che e’ ovvio ed evidente che nel caso specifico sia stato hamilton a pagarne il prezzo.

  • No va be’ ma i miei post erano in risposta a button che ha definito madornale un errore di rosberg quando non piu tardi di un mese fa lui ha “quasi” buttato fuori il pilota che e’ in lotta x il mondiale cioe hamilton.
    Per la penalizzazione penso anch io che ci potesse stare e l ho scritto in altri post xo e’ anche vero che il regolanento non puo discernere ” se un contatto tra 2 piloti vale di piu o di meno” rispetto ad un altro simile in funzione della classifica. io credo che buttare fuori il tuo diretto avvetsario x il titolo sia piu grave che un contatto x il 15 esimo posto ma e’ anche vero se Gutierrez butta fuori chilton , quest ultimo non sarebbe tanto contento che non venga data la penalizzazione a gutierrez xche vale SOLO il 15 esimo posto. Xcio o li puniamo tutti o nessuno, a mio parere.

    • Forse non mi sono spiegato bene.
      Se quel tipo di contatto fosse avvenuto tra Rosberg e Perez o tra Hamilton e Chilton o tra altri due piloti a caso, la decisione doveva essere uguale in ogni circostanza perché non esiste un pilota più importante degli altri.

      Quello che dicevo io è che nel considerare l’accaduto i commissari avrebbero dovuto tener conto del fatto che il contatto era avvenuto tra gli unici pretendenti al titolo.
      Da questo fatto si poteva desumere un elemento decisivo nel giudicare o meno il contatto come normale incidente di gara, ovvero la volontarietà dell’azione di Rosberg su Hamilton.

      Infatti se al posto di Hamilton ci fosse stato Vettel, Alonso o un altro pilota non in lotta per il titolo, Rosberg avrebbe certamente, a mio modo di vedere, usato maggiore cautela nell’attacco per il semplice motivo che:
      -Se fosse andata bene avrebbe al massimo guadagnato 7 punti.
      -Se fosse andata male avrebbe rischiato di perdere fino a 25 punti nei confronti di Lewis.

      Invece essendoci Hamilton lo scenario prevedeva 3 alternative:
      -Entrambi potevano finire a zero punti, quindi con distacco invariato.
      -Ci poteva essere un ritiro del solo Rosberg.
      -Ci poteva essere un ritiro del solo Hamilton.
      In 2 casi su 3 Rosberg avrebbe avuto di che guadagnarci e in effetti è accaduto proprio questo, ovvero un 18 a 0 che potrebbe essere veramente decisivo nella corsa al titolo.

      Il fatto che ci fosse Hamilton e non un altro pilota, come vedi cambia, e di molto, la posizione di Rosberg, ed è per questa ragione che i commissari avrebbero dovuto tenere in grande considerazione il fatto che il contatto sia avvenuto proprio tra gli unici due pretendenti al titolo.

  • Fatto sta, caro Gass, che nel contatto c’è stato un pilota assolutamente incolpevole che si è visto rovinare una gara che poteva vincere.
    Se Rosberg ha avuto anche una minima responsabilità nel contatto (e mi pare evidente), credo che sarebbe stato giusto penalizzarlo, non fosse altro che per il fatto di aver causato quel danno al suo diretto rivale nella corsa al titolo.
    Con questo non dico che se lo avesse fatto a Perez o ad un altro pilota la manovra sarebbe stata da giudicare in modo diverso, ma solo che dal contatto con Hamilton Rosberg poteva avere anche un vantaggio nel mondiale (cosa che è avvenuta puntualmente) mentre con un altro pilota forse sarebbe stato più accorto, perché dal contatto avrebbe avuto solo di che rimetterci.

    Quindi il fatto che il contatto sia avvenuto proprio con l’unico altro pretendente al titolo doveva essere considerato in maniera ben più pesante dai commissari, proprio perché da questo elemento si poteva ricavare una certa volontarietà da parte di Rosberg nel cercare (o perlomeno nel non evitare) il contatto.
    Così non è stato e ce ne faremo una ragione però è evidente che Hamilton oltre alla solita dose di sfortuna è stato penalizzato anche da una decisione molto opinabile da parte dei commissari di gara.

    • Iron mc tu sei uno dei più obiettivi sul blog, ma qualche anno fa c’è stato un caso di un incidente che ha danneggiato qualcuno in lotta per il titolo e vi era stata una punizione abbastanza severa appunto perché era stato coinvolto un pretendente al titolo, ma moltissima gente si era lamentata dicendo che ci vuole un metro di giudizio uguale per tutti.

  • Mah… Non direi. Hamilton anche a fine gara ha detto che button gli aveva aperto la porta e poi gliel ha chiusa. Ma non voglio parlare di quell incidente, l ho ricordato xche se Button ritiene un errore madornale quello di Rosberg ( un errore di 10 cm) che ha compromesso il mondiale del compagno, come ritiene il suo che invece ha chiuso la traiettoria e solo dio sa’ come possa non essere successo niente??? Allora il suo e’ da ritiro della patente?? L impressione che ho io e’ che tutti ( piloti ed ex piloti) non facciano altro che enfatizzare un normale incidente di gara e la stampa da’ molto spazio alle dichiarazioni pro Lewis e non spinge opinioni autorevoli pro Rosberg ( esempio Prost)..

  • Button a fine gara rivedendo l episodio dichiaro che nn si era reso conto di aver allargato cosi tanto e si e preso parte della responsabilita e stessa cosa ha fatto hamilton..in passato jenson ha solo evidenziato io potenziale di lewis ma nn mi sembra si sia mai schierato..come oggi.

  • Ciao Iron mc, se non c era il contatto lewis poteva vincere ma di sicuro Rosberg non arrivava terzo.. ( Terzo e’ arrivato x la sosta di 10 sec x la sostituzione dell ala e x il problema del detrito sull antenna) . ad hockeneim mi pare che Button si sia toccato con lewis ( molto piu pesantemente di quanto fatto da nico) e in quel caso tanto daccordo con hamilton non mi e’ parso xo..

  • Credo che ci sia poco da discutere sulle parole di Button e soprattutto mi sembra che il suo punto di vista sia oggettivo visto che lui è assolutamente estraneo alla discussione.
    E’ un’opinione molto importante perché detta dal pilota più esperto presente in F1, il che la dice lunga sulla bontà della decisione dei commissari di gara.

    Non voglio assolutamente polemizzare con i supporters di Nico né tantomeno con gli haters di Lewis, però se un pilota come Button, che è apprezzato quasi dall’unanimità dei tifosi per il suo spessore sportivo e umano, dice che quello di Rosberg è stato un errore madornale, io credo che bisognerebbe farsi delle domande sulle capacità di giudizio dei commissari di gara, perché quell’errore è costato a Lewis almeno 15 punti (potenzialmente anche 28, visto che poteva tranquillamente vincere la gara con Rosberg terzo) e quei punti potrebbero essere decisivi nell’assegnazione del titolo iridato.

  • Ah be Kevin93 le sfortune o le guardi o non le guardi fammi capire.. Se le guardi nel 2014 guardale anche nel 2013 x fare un confronto corretto non credi??
    L anno scorso ci furono 2 ritiri in piu x Nico e un team radio scandaloso, mentre ci fu 1 ritiro x lewis e una gara compromessa a Silverstone dove arrivo’ quarto ma piu o meno tutto sonmato ci fu equilibrio.

    • Io le ho guardate e penso che la differenza di punti sia quella giusta considerando che era il primo anno.
      Sei te quello che ha detto che senza l ordine di scuderia e i ritiri sarebbe stato davanti Nico e io ti ho risposto di guardare anche gli episodi dove a guadagnarne é stato Rosberg.

  • ma se la sfortuna di hamilton è sconcertante come è quella di massa, vettel e raikkonen? apocalittica?

  • Hai ragione Lol, hamilton ha battuto Rosberg di 17 punti il primo anno, xo se contiamo tutte le disavventure di lewis nel 2014, ricordiamoci anche che nel 2013 senza il team radio in Malesia e senza 2 ritiri in piu x Nico x guasti tecnici ( 3 Rosberg, uno Lewis) i 17 punti sarebbero stati meno o addirittura azzerati.

    • Ricordiamoci anche la vittoria di DiCaprio a Silverstone quando davanti a lui c’ erano Hamilton e Vettel ed ebbero entrambi problemi, il primo arrivó quarto e l’ altro si ritiró.

      • Ma cosa c’entra? Non è stato un vero e proprio ritiro quello, a differenza dei due in più di Rosberg

      • Conta peró i punti che ha perso Lewis è guadagnato Noco in gara e poi dimmi se non c’entra niente. E poi quando DiCaprio si é ritirato in che posizioni si trovava?

  • Di cosa vi scandalizzate? Credete davvero che Button sia di parte?
    JB e quello che conosce meglio di tutti Hamilton siccome hanno corso insieme per 3 anni. E in 3 anni si sono dati battaglia ma tranne una occasione sono finiti al contatto.
    Poi negare il fatto che Hamilton non sia stato sfortunato dall’inizio della stagione a ora è da ipocriti. Nella prima gara ha perso 25 punti, senza considerare tutte le altre noie meccaniche durante le qualifiche.
    Rosberg per carità è forte ma Hamilton l’ha gia battuto al suo primo anno in Mercedes e senza tutte le sfighe starebbe davanti anche ora.

    • battuto il primo anno è un po forzato..non è che l’ha staccato di chissa quanti punti..senza dimenticarci che li l’ordine di scuderia lo prese un altro..ma ovviamente è lewis e non va mai criticato

      • Arrivare davanti di 1 punto o 100 é la stessa cosa, l’ anno scorso DiCaprio é stato battuto da uno che era al primo anno in quel team.
        Anche quest’ anno il biondino sarebbe dietro senza tutte le “sfortune” dell’ inglese.

      • Si perché grazie a quel ordine Rosberg ha perso 20 punti in confronto a Hamilton.
        Dai e inutile che vi arrampicate sugli specchi.

  • Be’ Jenson e’ un ottimo pilota e un vero gentiluomo, e su questo non si discute ma non e’ la prima volta che si schiera a favore di lewis nel confronto con Rosberg. Ho letto in passato interviste nelle quali ha sempre preso le parti di lewis, non so forse xche ‘ e’ inglese come lui o forse xche sono stati compagni 3 anni.

    • Hai ragione, a differenza di Lewis che una vota ha pubblicato la sua telemetria e l’altra volta ha sbraitato dicendo che Jenson l’aveva tolto da Twitter per poi scoprire che non ce l’aveva manco tra i contatti, Button è sempre stato dalla parte di Hamilton e l’ha sempre rispettato sia dentro che fuori la pista, da vero gentiluomo

  • stardrummond

    cavoli, stavolta il buon jenson si è schierato palesemente…
    starno pero’ perchè di solito è un ragazzo poco incline a polemizzare o a schierarsi per uno o per qualche altro.. insomma solitamente si fa i fattacci suoi…

    • beh sai com’è non è che ti svegli una mattina d’agosto e dalla finestra gridi forza lewiiiiiss..un giornalista gli avrà ovviamente chiesto..cosa pensi della sfortuna di lewis?cosa pensi succederà conoscendo il carattere di lewis?cosa ne pensi dell’incidente?..sono ovvie risposte..poi che lewis conduceva la gara erano appena due giri e nico l’aveva preso e quasi superato..che lewis sia sfortunato ora difficile negarlo..per la terza domanda c’era qualcuno che diceva qualcosa tipo ”in ogni punto della pista si puo superare” .. ovviamente li era andato un po lungo e per non uscire di pista era rimasto all’esterno ma sfido button a trovare il pilota che non ha mai commesso simili errori..

      • stardrummond

        concordo, soprattutto sul punto 3, a mio avviso è un normale incidente di gara, quello che lo fa sembrare strano è che è tra due compagni di squadra e in lotta per il primo posto, ma ad esempio se fosse stato tra gutierrez e hulkenberg a centro gruppo nessuno starebbe qui a parlarne…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!