F1 Story | Baby Vettel e la Toro Rosso sul tetto del mondo

3 settembre 2014 14:59 Scritto da: Davide Reinato

L’edizione 2008 del Gran Premio d’Italia porta alla vittoria il giovanissimo Sebastian Vettel su una strepitosa Toro Rosso.

vettel-monza-2008

Chi ha avuto occasione di passeggiare tra i corridoi della factory Toro Rosso a Faenza, non avrà potuto fare a meno di notare le decine di foto di Sebastian Vettel in quel di Monza, nel 2008. Per la Scuderia, il 14 settembre 2008 è entrato nella storia grazie al capolavoro del giovane prodigio tedesco che ha portato al successo la piccola squadra faentina.

Il tedesco di Heppenheim non solo regala il primo – e attualmente unico – successo alla Scuderia Toro Rosso, ma riesce ad entrare anche nella storia, essendo il più giovane driver ad aggiudicarsi un Gran Premio. A 21 anni e 74 giorni, Sebastian strappa il record della mani di Alonso, che ha brindato per la prima volta quando aveva 22 anni e 26 giorni, al GP d’Ungheria 2003.

Il weekend di Vettel e la Toro Rosso è impeccabile. Una gara maiuscola che ha messo letteralmente in ombra le mosse dei Big, costretti a darsele di santa ragione a margine della zona punti. Vettel brilla fin dall’inizio della gara, cominciata dietro la Safety Car per questioni di sicurezza, considerando che la visibilità era decisamente ridotta. Una volta avuta pista libera, Seb si è scatenato, guadagnando un secondo al giro nelle prime sei tornate.
Nelle retrovie, si continua a sgomitare: Hamilton ingaggia un duello con Kimi Raikkonen e riesce a passerlo dopo alcuni tentativi, continuando nella sua rimonta. Mentre la pioggia concede una tregua, l’inglese rientra ai box per rifornimento e cambio gomme: quando torna in pista, con gomme Full Wet, il pilota della McLaren si ritrova alle spalle del rivale per il campionato, Felipe Massa su Ferrari.

Con l’asfalto monzese che progressivamente si asciuga, ai box si forma la coda: tutti corrono a montare le intermedie, mentre Vettel vola via con un vantaggio rassicurante sulla McLaren di Kovalainen e sulla BMW di Robert Kubica.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!