Toro Rosso, inizio claudicante in quel di Monza

5 settembre 2014 17:06 Scritto da: Redazione

Una sessione di prove libere complicata in casa Toro Rosso. Entrambi i piloti non sono ancora soddisfatti del bilanciamento delle rispettive vetture.

kvyat-monza-2014

Le prime due sessioni di prove libere non sono andate come la Scuderia Toro Rosso avrebbe voluto. Daniil Kvyat ha totalizzato 70 giri complessivamente, trovando particolari difficoltà nel trovare il giusto feeling con la vettura.
Il pilota russo, al termine della seconda sessione di libere, ha dichiarato: “E’ stata una giornata impegnativa oggi, ma purtroppo non siamo ancora al livello di prestazioni che vorremmo raggiungere. Con temperature più alte è stato più difficile gestire anche gli pneumatici. Dobbiamo ancora lavorare sul bilanciamento della vettura, perché oggi non mi ha dato molta fiducia. Abbiamo ancora un certo lavoro da fare stasera, al fine di ottenere il massimo dalla macchina per il resto del weekend”.

Decisamente deluso Jean-Eric Vergne, lontano anche dalla Top Ten: “Non ero molto contento della vettura oggi. Stasera vedremo tutti i dati con gli ingegneri, con l’obiettivo di trovare la giusta soluzione per domani e, per quanto riguarda le prestazioni, alzarle in vista del weekend”.

A descrivere il programma portato avanti dalla Scuderia Toro Rosso è Phil Charles, Chief Race Engineer: “Con entrambe le vetture siamo riusciti a completare i nostri programmi, e ciò è sempre importante al venerdì. Tuttavia, abbiamo avuto un paio di piccoli problemi sulla vettura di JEV alla fine della prima sessione e, in termini di prestazioni, non siamo ancora dove vorremmo essere. Entrambi i nostri piloti hanno lamentato una mancanza di grip, anche se Daniil ha confermato che sui long run non era poi così male. Abbiamo molto lavoro da fare sulla macchina di JEV, perché dobbiamo trovare un paio di decimi di prestazione”, ha concluso.

Sulla STR9, la Renault ha oggi sperimentato un nuovo software che ha contribuito alla migliore gestione dell’energia e ottimizzazione della potenza, come confermato da Ricardo Penteado di Renault Sport F1. L’ingegnere ha anche sottolineato: “Abbiamo avuto un piccolo problema in mattinata, ma è stato risolto prima delle prove libere 2 e abbiamo continuato il nostro programma. Anche se le prestazioni non sono ancora quelle che vorremmo, riusciremo a migliorare”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!