La Williams si conferma seconda forza in gara a Monza

7 settembre 2014 18:35 Scritto da: Marco Di Marco

Al Gran Premio d’Italia, Felipe Massa sale sul podio. Solo quarto Bottas, autore però di una bella rimonta arrivata a seguito di una partenza poco felice.

williams-racing-bottas

Ed alla fine, il tanto agognato podio monzese desiderato da Felipe Massa è divenuto realtà.  La Williams esce dall’appuntamento brianzolo con un ottimo terzo posto conquistato da Felipe Massa e con un consistente quarto posto agguantato da un velocissimo Valtteri Bottas, anche se gli obiettivi della vigilia erano decisamente più ambiziosi.

Allo spegnersi dei semafori, Bottas faceva pattinare eccessivamente le ruote posteriori e vedeva svanire la terza posizione conquistata in qualifica venendo immediatamente risucchiato nel gruppo alle spalle di Raikkonen. Felipe Massa, al contrario, indovinava il momento esatto dello stacco frizione e si issava in terza piazza alle spalle di Rosberg e Magnussen, seguito come un’ombra da Hamilton.

Il brasiliano, sbarazzatosi non senza difficoltà del danese della McLaren, ingaggiava un duello intenso con il driver numero 44 della Mercedes che lo vedeva subire alla prima variante un sorpasso magistrale da parte di Hamilton. Con le Mercedes imprendibili e complessivamente più performanti rispetto alle monoposto di Sir Frank, Massa continuava la gara gestendo il vantaggio sui diretti inseguitori, mentre il suo compagno di team regalava numerosi sorpassi al pubblico.

Una rimonta esaltante quella di Valtteri, vincitore insieme a Ricciardo del titolo simbolico di beniamino del pubblico, coadiuvato nell’impresa da una monoposto velocissima nei lunghi rettilinei brianzoli. L’unico brivido il finlandese l’ha vissuto nel momento di superare Magnussen. Il giovane danese della McLaren, affiancato all’esterno in staccata della prima variante, non lasciava spazio a Valtteri e lo spingeva al taglio della chicane facendogli perdere tempo e posizioni.

Una nota di demerito va, tuttavia, al team inglese ed alla sciagurata strategia applicata al finlandese. Mentre, infatti, il cambio gomme di Massa consentiva al brasiliano di evitare il traffico, la scelta riservata a Bottas costringeva il driver numero 77 a rientrare in mezzo al caos ed a riconquistare un piazzamento degno a furia di sorpassi.

Il sapore dello champagne e l’acclamazione del pubblico che ha invaso la pista hanno rinfrancato Felipe Massa che ha affermato: “Sono molto contento di aver conquistato il terzo posto oggi. Il podio è un obiettivo che ci è sfuggito troppo spesso in questa stagione, e conquistarlo qui, davanti a questo pubblico è stupendo. Aver superato la Ferrari nella classifica costruttori è un risultato molto importante per noi. E’ fantastico vedere come la Williams sia migliorata rispetto alla scorsa stagione; è una motivazione in più che ci spingerà a migliorare fino al termine della stagione”.

Felipe ha poi voluto chiarire che il superamento della Ferrari nella classifica costruttori non ha alcun sapore di rivincita nei confronti del suo ex team: “Questo risultato non è un messaggio per nessuno. I media mi hanno sempre considerato una seconda guida, mentre io ho sempre fatto il massimo per dimostrare di essere una prima guida. Stiamo lottando con la Ferrari, dobbiamo fare di tutto per arrivare al termine della stagione di fronte a loro. Ho fatto parte della Ferrari e la Scuderia conserva un posto speciale nel mio cuore, ma adesso guido per un’altra squadra. Dobbiamo lottare per il rispetto di tutti. Oggi abbiamo fatto un lavoro eccellente ed aver conquistato il terzo posto dimostra che siamo un team competitivo“.

Più fredde le dichiarazioni di Valtteri Bottas, consapevole di aver sprecato una ottima chance di vittoria a Monza: “Il quarto posto, tutto sommato, è un buon risultato ed inoltre sono contento che Felipe abbia conquistato dei punti pesanti. Purtroppo al momento della partenza è andato tutto storto. Non appena ho lasciato la frizione ho accusato un eccessivo pattinamento delle gomme posteriori. Probabilmente abbiamo commesso un errore nello scegliere un set up troppo aggressivo della frizione. E’ un vero peccato, specie se si considera che anche Hamilton ha avuto una partenza infelice”.

15 Commenti

  • io da ferrarista sono felice per massa ma bottas mi sta sulle …

  • Ricciardo è bravo senza dubbio, ma si esagera a dire che è (molto) più forte di Vettel… e soprattutto che Vettel sia scarso!
    A parte che uno che ha vinto 4 mondiali di seguito dando anche 1 secondo al giro al proprio compagno non puó essere scarso…e poi volevo ricordare che nel 2007 anche Hamilton parecchie volte le diede al signor Fernando Alonso, ma non mi pare che Hamilton sia (cosi tanto) più forte di Fernando.
    Può starci un’annata storta per Vettel… e puo starci anche che Ricciardo nel corso degli anni si dimostri piu forte di Vettel. Ma adesso mi pare troppo presto.
    Siamo arrivati al punto che qualsiasi cosa faccia Ricciardo è da incorniciare. Oggi ha fatto dei sorpassi bellissimi ma che succedono da sempre in ogni gara…dunque non esageriamo sù.
    Sottolineo il fatto che Ricciardo per me è fortissimo oltre che simpatico. Ma diamoci una calmata.

    • Ti quoto. ricciardo per me e fortissimo , il migliore nei sorpassi e senza dubbio diventerá un campione, ma i rosiconi cercano sempre di dire che Vettel è scarso. Vorrei ricordare che pure Hamilton e Alonso hanno avuto annate incolori.

      • Hamilton nel 2011 ha perso solo ai punti rispetto a Button ( campione del mondo, non uno qualsiasi ), pari vittorie + 1 pole in più da parte di Hamilton.

        Alonso annate incolori ? 2013 ? Mi sembra che comunque sia a Massa l’abbia massacrato lo stesso.

      • Ricciardo 10-2 Vettel

        il 2 di Vettel è tutto merito dell’incidente che ha portato fuori Ricciardo, sennò saremmo 11-1 + costante lentezza di Vettel in ogni gara.

  • principesco88

    @radazione Albers si è dimesso da team principal della Caterham…Manfredi Ravetto è il nuovo team principal!

  • In particolare Massa se lo merita con tutte le sfighe di solito ha..son contento x lui

  • Se Ricciardo fosse partito più avanti avrebbe avuto un passo forse anche migliore delle Williams.

    Non si capisce che sia successo a Vettel. Secondo me lo penalizzano, dopo 5-6 gare hanno visto che Ricciardo andava meglio e lo favoriscono, un po’ come disse Briatore a proposito della scaramuccia tra Rosberg ed Hamilton, cioé che avrebbe favorito chi era davanti dopo tot gare. In questo caso Briatore si sbaglia perché abbiamo visto tutti di che pasta è Hamilton e come è stato sfortunato

    • ammettere che vettel è un pilota lento e con delle lacune no eh ?

      il fatto di aver vinto 4 titolo vuol dir proprio niente se vinti con un bolide e un compagno che fino al 2008 erano un totale anonimo e per giunta senza kers perennemente.

      Ricciardo è più veloce, più freddo e gestisce meglio le gomme.

  • Soprattutto se lo merita Maldonado…ihihihi

  • come avevo detto possono puntare al secondo costruttori..oggi gli è andata male perchè ricciardo ha fatto un ottima gara e vettel bene o male ha resistito..a singapore credo correranno in difensiva..per poi riprendere in giappone..per me se corrono come oggi senza perdere punti inutilmente il miracolo secondo posto lo possono raggiungere..in fin dei conti hanno perso cosi tanti punti che ora sarebbero gia secondi..

    • Ti quoto in pieno, il muretto ha fatto così tanti errori che saremmo già secondi. Non penso però che la Williams riuscirà a prendersi il secondo posto perché le gare adesso sono molto pro Red Bull, vedremo ss riuscirà a gestire la situazione

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!