Red Bull: a Monza Ricciardo 5° a suon di sorpassi

7 settembre 2014 16:59 Scritto da: Valentina Zuliani

La Red Bull si riprende dopo le qualifiche amare di ieri e riesce a contenere i danni, piazzandosi in quinta e sesta posizione dopo Mercedes e Williams. Ricciardo è autore di una grande recupero dopo una partenza infelice, mentre Vettel finisce ancora dietro al compagno di squadra anche a causa di un pit stop troppo anticipato.

F1 Grand Prix of Italy - Practice
La Red Bull può lasciare l’Italia vedendo il bicchiere mezzo pieno dopo le difficoltà delle qualifiche. Se i piloti nelle dichiarazioni post qualifiche avevano ammesso che questa era la pista peggiore per le loro monoposto e si erano posti come obiettivo quello di riuscire a stare davanti a McLaren e Ferrari, si può dire che la missione è compiuta. Anche se, per i dominatori delle ultime stagioni, un quinto e sesto posto non può certo essere un risultato soddisfacente.

Al semaforo verde Vettel è autore di un ottimo spunto, riuscendo a risalire in 5° posizione, mentre Ricciardo parte male e subito dopo lo scatto iniziale taglia la chicane della Prima Variante scivolando in 12° posizione. Dopo sette giri l’australiano sorpassa Hulkenberg guadagnando così l’11° posizione e mettendosi all’inseguimento dell’accoppiata finlandese Bottas-Raikkonen. Vettel, intanto, dopo dieci giri inizia ad avvicinarsi a Magnussen. Il tedesco si trova tra le due McLaren ed è la prima monoposto non motorizzata Mercedes. I suoi tempi, però, in questa prima parte di gara, sono di circa un secondo più lenti di quelli di Rosberg.

Vettel è il primo ad effettuare il pit stop all’inizio del 19° giro: il campione del mondo rientra in pit lane con un bloccaggio violento per non oltrepassare il limite di velocità della corsia box e dopo 2”8 riparte con gomme Hard, rientrando in 13° posizione. Grazie alla serie dei pit stop, Vettel riesce a guadagnare la posizione su Magnussen, che lo precedeva, mentre Ricciardo, che deve ancora effettuare la sua sosta, si ritrova quarto.

Nel corso del 25° giro un pit stop lento della Williams fa rientrare Bottas in battaglia con Vettel, ma il tedesco con gomme già calde, riesce a stare davanti, almeno per il momento, ad uno degli avversari principali di oggi. All’inizio del 27° giro, quasi dieci tornate dopo il suo compagno di squadra, Ricciardo effettua il suo pit e anche lui riparte dopo 2”8 con gomme Hard, rientrando in pista in 12° posizione.

Quando Kvyat rientra ai box per il suo pit stop, Vettel riesce a guadagnare la quarta posizione e Ricciardo entra in zona punti. Al 34° giro l’australiano riesce a sopravanzare Raikkonen alla Prima Variante, diventando così 9°,  mentre Vettel inizia a staccare un po’ il trenino degli inseguitori che si era formato alle sue spalle.

Ricciardo, intanto, riesce a recuperare secondi importanti su chi lo precede e la lotta tra Perez e Button lo avvantaggia ulteriormente nel suo recupero. L’australiano arriva presto alle loro spalle e già nel corso del 40° giro riesce a sopravanzare Button sempre alla Prima Variante e nel giro successivo riesce a sbarazzarsi anche di Perez alla Variante della Roggia, conquistando così la 7° posizione: dopo un inizio difficile, l’australiano è ora scatenato.

E’ il giro numero 44 quando Ricciardo sorpassa di potenza anche Magnussen alla Prima Variante, che oggi è stato il teatro principale dei suoi tanti sorpassi. L’australiano si ritrova 6° e ora nel suo mirino c’è Vettel che lo precede di soli due secondi e mezzo ma sulla sua monoposto monta delle coperture con quasi dieci giri in più. Dopo avergli recuperato circa otto decimi ad ogni tornata, al 47° giro la rincorsa è finita: i due piloti della Red Bull sono vicinissimi e Ricciardo prende subito la scia di Vettel lanciandosi all’attacco alla Prima Variante. Vettel non ci sta e resiste all’attacco allungando la frenata ma il sorpasso è solo rimandato e all’incrocio di traiettorie successivo l’australiano riesce a conquistare la quinta posizione.

Le due Red Bull chiudono così il gran premio d’Italia in quinta e sesta posizione, dietro alle inarrivabili Mercedes e Williams. Se ieri, nelle dichiarazioni post qualifiche, Ricciardo sperava di chiudere tra i primi cinque, c’è da dire che l’australiano può ritenersi soddisfatto, perché l’obiettivo minimo è stato raggiunto e nell’intervista post-gara sembra proprio sia cosi: “Oggi è stata una gara divertente. Non avevo previsto una partenza così, ma abbiamo recuperato bene e sono riuscito a mantenere il sangue freddo. Anche con una partenza migliore non avrei potuto fare meglio di un quinto posto. Abbiamo pensato che le Mercedes sarebbero scappate e sarebbe stato noioso, quindi ho pensato di rendere più divertente la corsa.  La gara si è animata nel finale e i sorpassi che ho fatto mi facevano sorridere finché guidavo”.

Ricciardo si lascia poi andare ad una dichiarazione su possibili ordini di scuderia nel caso in cui lui possa essere in lizza contro i piloti Mercedes per la conquista del titolo: “Ora sono davanti a Seb di circa 60 punti, a me piacerebbe stargli davanti in ogni pista perché sono il più veloce e per merito ma alcune delle prossime piste sono perfette per la nostra monoposto, quindi se avrò qualche possibilità di lottare per il titolo, sono sicuro che parleremo tutti insieme e anche Sebastian mi aiuterà”.

Meno felice di lui è sicuramente Vettel che, ancora una volta, deve sopportare l’onta del sorpasso dal suo compagno di squadra e deve mettere in archivio l’ennesimo risultato non esaltante di questa stagione: “E’ frustrante, io amo quello che faccio ma sono qui per vincere e quindi non posso essere felice di arrivare quarto, quinto o sesto anche se sono questi purtroppo i risultati che possiamo avere visto il grande divario che c’è tra noi e le Mercedes. Dobbiamo continuare a lavorare duramente e sono sicuro che così riusciremo a colmare il gap. Tutto sommato il risultato di oggi è il massimo che potevamo fare qui in termine di punti”.

26 Commenti

  • Ho una domanda per chi commenta qui sul blog.

    Alonso-vettel a silverstone: vettel supera alonso grazie alle gomme più fresche di 5 giri (l’avete scritto voi e il primo che mi dice che non è vero vado a prendere tutti i commenti) E CI STA…PERCHE’ E’ VERA LA COSA.

    Ricciardo-vettel a monza: ricciardo supera vettel con gomme più fresche di 10 giri, MA NON LEGGO DA NESSUNA PARTE GLI STESSI COMMENTI PRO-ALONSO. Come dice mourinho, questa è PROSTITUZIONE INTELLETTUALE.

    Essere obiettivi ormai è una merce rara :(

  • Secondo me Vettel sta vivendo semplicemente una stagione di appannamento.
    Tuttavia a causa di una notevole dose di sfortuna e di un gran pilota come compagno di box, sembra sia diventato un pivello.
    Bisogna considerare anche che quando si verifica una svolta regolamentare come quella di quest’anno i valori reali possono essere anche condizionati dalla velocità di adattamento a questi cambiamenti.

    Io continuo a pensare che Vettel sia ancora il miglior pilota in circolazione e se dovessi prendere un pilota la mia scelta ricadrebbe su di lui e non sui vari Hamilton, Alonso e Ricciardo.

    Infatti Hamilton forse è anche più veloce di Vettel, però anche quest’anno sta dimostrando di essere troppo emotivo e questo si ripercuote sulle sue gare. Se Lewis riuscisse ad essere sempre lucido si mangerebbe Rosberg a colazione, invece sta lottando punto a punto con Nico e non è detto che riesca a batterlo alla fine, nonostante come velocità tra i due ci sia una bella differenza in favore di Lewis.

    Alonso invece è indubbiamente fortissimo sia come velocità che come testa, però in F1 l’età conta tantissimo e non credo che lui, a 34 anni, possa ripetere più stagioni come il 2010 e il 2012, soprattutto dopo gli ultimi anni di amarezze in rosso.

    Ricciardo invece deve dimostrare di saper reggere la pressione quando tutti si aspettano da lui la vittoria ad ogni costo. Infatti un conto è partire da outsider, un conto molto diverso è partire da favorito.

    Per il 2015 se io potessi scegliere un pilota per il mio team, la scelta ricadrebbe ancora su Vettel e spero che la McLaren possa riuscire ad accaparrarselo, ovviamente fornendogli una macchina in grado di competere per il titolo mondiale.

    • Hamilton dovrebbe avrebbe commesso questi errori clamorosi ?

      Quelle 2 – 3 sbavature in qualifica ? Perchè mi sembra che i ritiri abbiano contato parecchio di più.

      -22pt con +2 ritiri e +2 guasti in qualifica.

      • Non guardare solo a questa stagione, in cui una sbavatura al limite può costarti una sola posizione visto che c’è una differenza abissale tra le Mercedes e il resto del gruppo, ma pensa se al livello del Mercedes ci fossero altre due o tre scuderie quanto peserebbe una sbavatura in qualifica o in gara.
        Ovviamente i ritiri ne stanno condizionando il campionato, però è innegabile il fatto che Lewis continui a commettere errori molto sciocchi quando si trova sotto pressione e questo purtroppo ne riduce la competitività in pista.

        Rosberg pur avendo meno talento e meno velocità lo sta mettendo in seria difficoltà e non oso immaginare cosa potrebbe significare per Hamilton non vincere il mondiale con una macchina straordinaria come la Mercedes di quest’anno.
        Infatti Lewis ha un’ossessione per le statistiche e i numeri e penso che non vincere il mondiale con questa astronave sarebbe per lui un colpo durissimo, molto più duro rispetto al finale di stagione 2007, perché adesso sa che una bella fetta di carriera se l’è messa già alle spalle e un’occasione come quella di quest’anno, ossia di correre contro un solo avversario per il titolo, difficilmente gli capiterà di nuovo…

  • Vettel è come button da giovane… un buon pilota con qualche skills…. la macchina mostruosa e un team che lha sempre messo in condizioni favorevoli rispetto ad un compagno mediocre hanno fatto gridare al campione…. ma ne deve mangiare questo crucco di patate pet essere minimamente paragonato a Campioni con la c maiuscola…schummi , senna, prost,Gilles ed altri sono un altra cosa.

  • Vettel è assolutamente ancora il migliore dei due. È il trattamento che gli sta riservando il team che lo fa sembrare un webber qualunque…se fossi in lui cambierei aria.

    • Si verrebbe da pensarlo anche a me, ma non mi spiego che motivo mai potrebbe avere la Redbull per favorire il nuovo arrivato rispetto al pilota col quale hanno vinto 4 titoli consecutivi… caso mai sarebbe più logico il contrario

      • Ovvio che il motivo c’è.

        Come disse Briatore ci sono team che dopo 5/6 gare favoriscono il pilota più avanti, ed altri team come la Mercedes che lasciano lottare i piloti.

        La Red Bull dopo l’annata 2010 ha pensato bene di cambiare approccio, e sfavorire tecnicamente il secondo pilota

      • Inoltre a loro non interessa minimamente del pilota.

        Anzi, casomai Ricciardo essendo nuovo pilota è attualmente quello su cui investire, perché Vettel non può rimanere sempre in Red Bull

    • Si certo così come Schumacher è il top assoluto come no.

  • Hamilton arriva dietro a Nico e avendo la stessa vettura, come è ovvio che sia, non riesce a passare facilmente il compagno se non grazie ad un errore…… Ricciardo arriva dietro a Vettel e lo supera come se guidasse una vettura ben più performante! Ed è capitato parecchie volte quest’anno, quindi o per un motivo inspiegabile Vettel ha una vettura inferiore al compagno oppure Ricciardo è sicuramente un grande campione…. Magari Vettel starà attraversando un anno storto ma sempre un 4 volte campione è!

    • Il fatto è che Ricciardo ha una facilità nella gestione dei sorpassi disarmante. Gli altri spesso fanno diversi giri dietro agli avversari prima di passarli (Bottas, con una Williams, dietro a Perez)mentre Ricciardo una volta che li ha raggiunti li segue al max per un giro e li supera in un modo o nelll’altro e sempre con estrema pulizia. A Monza si sono visti sorpassi di Ricciardo con finte e contrfinte come non si vedevano da un po’ (anche su Vettel tra l’altro). Questo è davvero un gran pilota.

  • Ricciardo ha solo una grande capacità di gestire le gomme. Solo cosi fa la differenza. Di velocita pura sta dietro a diversi nel circus

  • Ricciardo sta dimostrando un talento enorme e il prox anno sono certo che si giochera il mondiale

  • il sorpasso è fantastico,tipo mansell su piquet a silverstone.

  • tempo fa dei signorini mi dicevano che vettel era il migliore nel circus e se avevo da ridire me ne potevo andare a seguire un altro sport ….. DOVE SONO FINITI QUESTI SIGNORINI ?

    • Paolo io ti rigiro la domanda, quando Rosberg arriva davanti a Hamilton che sparisci, DOVE FINISCI? Ti vai a mangiare le ciabatte perché ti rode o hai paura che gli altri rispondano alle tue provocazioni mentre quando vince Hamilton ti senti tutelato a spalare m… Su tutti perché Hamilton ha vinto e ti senti intoccabile?

      • Al netto delle rotture è successo solo 2 volte quest’ anno: A Monaco ed Austria.

      • Al di là di tutto questo utente compare solo quando vince hamilton e solo per criticare tutti gli altri

      • Sappiamo tutti che Hamilton è il miglior pilota in quanto a prestazione pura, mentre Rosberg ha più furbizia e sa gestire meglio la pressione

      • che accidenti centra con vettel ?

  • legnalo lo svettel deve out dalla f1

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!