Marchionne gela Montezemolo: “Nessuno indispensabile”

8 settembre 2014 11:00 Scritto da: Alessandro Bucci

La Scuderia Ferrari è ancor più nell’occhio del ciclone in seguito al disastroso Gran Premio d’Italia, con Alonso ritirato per un guasto all’ERS e Raikkonen nono sotto alla bandiera a scacchi. Un risultato davvero deludente per un team prestigioso come il Cavallino Rampante. Decisamente stufo dei risultati negativi della Ferrari, l’AD di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne è intervenuto per lanciare un allarme importante e c’è chi ha letto tra le parole dell’Amministratore delegato un ultimatum ai vertici della Rossa.

Montezemolo Marchionne

La Scuderia Ferrari sta attraversando molto probabilmente il suo peggior anno dal 1993. Il deludente risultato ottenuto al Gran Premio d’Italia a Monza, tracciato di casa per il Cavallino Rampante, è stata la classica goccia che ha fatto traboccare un vaso già abbondantemente colmo. Luca Cordero di Montezemolo, alla guida della Ferrari da 23 anni,  ha smentito personalmente le voci che lo volevano fuori dalla Presidenza della Rossa, confermando la sua disponibilità per i prossimi tre anni, ma è innegabile che nubi nere si stiano addensando sopra alla testa del dirigente bolognese.

Nella giornata di ieri è arrivata da Cernobbio la replica di Sergio Marchionne, impegnato nel workshop Ambrosetti: “Nessuno è indispensabile, ma il cambio della presidenza non è in agenda. Noi siamo al servizio dell’azienda. Quando un’azienda cambia idea o non c’è più convergenza degli obiettivi, le cose cambiano“. L’Amministratore Delegato di Fiat-Chrysler non accetta più i deludenti risultati della Rossa in Formula 1 ed ha chiarito i fronti su cui il Cavallino Rampante è fortemente impegnato: “Ci sono due elementi della Ferrari che per noi sono importanti: i risultati economici, su cui Montezemolo ha fatto un ottimo lavoro e su cui gli ho fatto anche i complimenti, e la gestione sportiva. Il cuore della Ferrari è quello di vincere in Formula 1. Da anni vedere la Ferrari è in queste condizioni, in quelle posizioni lì, senza vincere niente dal 2008 mi intristisce. Abbiamo due tra i piloti migliori del mondo, sia Alonso che Raikkonen sono entrambi Campioni del Mondo. Abbiamo dei box che hanno qualità eccezionale e degli ingegneri che sono veramente bravi”.

“Quando nel 2000 Michael Schumacher riuscì a conquistare il suo primo titolo, erano 21 anni che Maranello non vinceva un campionato mondiale. La Mercedes l’ultimo lo ha vinto nel 1955″, ha dichiarato un amareggiato Montezemolo, sottolineando l’impresa di Schummy nel 2000. Il Corriere della Sera ha poi riportato delle dichiarazioni decisamente pessimistiche del Presidente, ma anche abbastanza sorprendenti: “E’ finita un’epoca. La verità è che ormai la Ferrari è americana. Temo diventerà come la Lamborghini”. Montezemolo avrebbe poi dichiarato di non sentirsi affatto sorpreso qualora Sergio Marchionne assumesse la Presidenza della Scuderia Ferrari a partire dalla prossima stagione.

27 Commenti

  • Ho letto un pò tutti i commenti, dico la mia, spero che Luca rimanga almeno altri 3 anni, non è facile trovare una persona appassionata e legata come lui alla Ferrari. Dopo la morte del Drake e i casini dei primi anni ho sperato che arrivasse, è arrivato e ha vinto tanto, tantissimo, sa come si fa, deve solo rifarlo.
    Per quanto riguarda Marchionne, condivido cio che ha fatto per la FIAT, nel 2004 era fallita e oggi è sul mercato e anche se non ha più la sede legale in Italia è l’unica multinazionale dell’auto che ha ancora fabbriche in Italia, però la Ferrari è un’altra cosa, non è una fabbrica di auto ma è il simbolo dell’estro e della tecnologia italiana, non la si può trattare come una semplice fabbrica. Nessuno ha la bachetta magica quindi se salta Luca e poi non si vince lo stesso io farei saltare Marchionne.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!