Red Bull, Horner: “Non interferiamo con i nostri piloti”

11 settembre 2014 11:19 Scritto da: Alessandro Bucci

Il team principal della Red Bull, Chris Horner, ha dichiarato che la squadra non impartirà ordini di scuderia ai suoi piloti perlomeno finchè il gap dalla Mercedes rimarrà così elevato. Ricciardo e Vettel sono stati lasciati liberi di duellare a Monza e l’australiano ha avuto la meglio sul tedesco, rafforzando il suo status di stella emergente.

Horner Red Bull 2014

La lotta interna alla Mercedes tra Hamilton e Rosberg sembrava poter agevolare un’insperata rimonta di Daniel Ricciardo – vincitore di tre Gran Premi in questo 2014 -, ma il Gran Premio d’Italia pare aver detto il contrario. La doppietta della casa con la stella a tre punte a Monza ha incrementato il vantaggio sull’inseguitore australiano, tanto che il leader del Mondiale, Nico Rosberg, può ora vantare un distacco di ben 72 punti sul sorridente numero 3 della Red Bull. 

Ricciardo ha disputato una bellissima gara a Monza, concludendo quarto sotto la bandiera a scacchi, dopo aver regalato tanto spettacolo in pista, grazie a manovre di sorpasso alla Roggia che faranno parlare a lungo dell’ex pilota Toro Rosso. Daniel, nel dopo corsa, ha ribadito che la Red Bull dovrebbe decidere se ha intenzione o meno di sfidare la Mercedes per la lotta al titolo Piloti e nel caso affermativo, sarebbe opportuno che individuasse un pilota per compiere tale impresa. Ricciardo sa di potersi lanciare in affermazioni del genere, dal momento che il suo vantaggio nei confronti del compagno quattro volte Campione del Mondo, Sebastian Vettel, è addirittura di 60 punti.

Il team principal della Red Bull, Chris Horner, è intervenuto per fare chiarezza sul metodo gestionale della squadra nei confronti dei suoi piloti: “Sarebbe magnifico se fossimo più veloci e se non fosse necessario dare ordini di scuderia, ma un paio di piste sono perfette per noi, quindi se avremo bisogno di prendere decisioni e soprattutto se saremo in grado di sfidare Mercedes per il titolo, allora sono sicuro che lo faremo. La differenza di punti tra Daniel (Ricciardo ndr) e le due Mercedes è enorme, quindi non ha senso per noi interferire con i nostri piloti. A Monza i nostri piloti hanno corso così.”

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!