Red Bull, problemi per Vettel nel venerdì di Singapore

19 settembre 2014 19:47 Scritto da: Alessandro Bucci

Un guasto alla power-unit della RB10 di Sebastian Vettel, nel corso delle Libere 1, ha penalizzato in gran parte la prima giornata di prove libere del Campione del Mondo in carica, comunque quarto nella prima sessione e quinto al termine del turno pomeridiano. Le Libere 2 del Gran Premio di Singapore sono andate meglio per il compagno di squadra Daniel Ricciardo, terzo a tre decimi dal leader di giornata Lewis Hamilton. Il numero 1 della Red Bull Racing ha applaudito lo sforzo dei suoi meccanici, bravissimi a rimandarlo in pista nelle PL2 consentendogli di effettuare almeno cinque giri.

Red Bull 2014 Singapore

“Red Bull ti mette le ali”, recita il classico sponsor del drink energetico della compagnia austriaca. E’ proprio il caso di dirlo, visto l’enorme sforzo prodotto dai meccanici della Red Bull Racing tra le due sessioni di prove libere del Gran Premio di Singapore per permettere al Campione del Mondo in carica di provare la sua RB10 con le gomme SuperSoft. Un guasto alla power-unit di Sebastian Vettel, occorso in mattinata, ha minato la sessione pomeridiana del pilota di Heppenheim, costretto ad effettuare solamente cinque giri per mancanza di tempo.

Il pilota tedesco, quarto nelle prime prove con il miglior tempo registrato in 1:49:874, si è detto comunque soddisfatto di questa prima giornata di prove libere, non mancando di applaudire il team per gli sforzi profusi in questa caldissima giornata: Oggi è stata una giornata sfortunata? Io non credo nella fortuna e nella sfortuna. Penso che abbiamo fatto molto bene in questi ultimi anni e all’epoca non siamo stati solo fortunati. Quest’anno è un po diverso e abbiamo avuto qualche problema, ma questo fa parte della vita. Abbiamo superato le difficoltà che abbiamo avuto e la situazione sta progressivamente migliorando. In termini di ritmo promette bene questo fine settimana. E’ stato importante scendere in pista per ottenere una buona sensazione sul pneumatico SuperSoft. (il tedesco ha chiuso le PL2 in quinta posizione con un distacco di oltre mezzo secondo dal leader Lewis Hamilton ndr). I meccanici hanno lavorato duramente e sono riusciti a cambiare il motore in meno di tre ore dopo le PL1, che è un lavoro enorme, quindi è grazie a loro che sono stato in grado di uscire nella seconda sessione“.

Daniel Ricciardo, vera e propria stella del momento nel circus della Formula 1,  ha chiuso le PL1 subito dietro al più esperto compagno di squadra Vettel, impressionando maggiormente nel turno pomeridiano, bloccando il suo miglior crono in 1:50:122, a tre decimi di distacco dal numero 44 della Mercedes.Ho avuto la sensazione che la Mercedes probabilmente abbia qualcosa di più nel sacco. Hamilton ha un vantaggio di circa tre decimi e Rosberg stavo migliorando, prima di prendere la bandiera rossa e la bandiera gialla, quindi non so, penso che loro hanno un po’ di più nel serbatoio. Penso che possiamo farlo anche noi, ma probabilmente non è abbastanza per arrivare alla pari con loro, ma speriamo che una buona notte di lavoro pagherà domani. Non mi aspettavo una differenza così grande tra i pneumatici, semplicemente le Soft non mi sembra che lavorino molto bene, la SuperFoft sembra normale, ma le Prime sono difficili da gestire, quindi hann0 complicato un po’ le cose. Le gomme faranno una grande differenza in gara, ma un conto è andare veloci con esse,  altro discorso è cercare di farle durare più giri possible, potrebbe essere opportuno fare un pit-stop in più in gara.”

1 Commento

  • Credo che in Red Bull siano un po “impiccati” con i propulsori per Vettel, visto che già dal venerdì di prove hanno dovuto usare il motore di Monza e sappiamo che la pista brianzola non è che riaparmi molto i motori, daccordo i quattro giri percorsi oggi non sono nulla, ma domani e domenica saranno delle giornate molto impegnative, viste le temperature ambientali, poi c’è da dire che con il motore “da gara” già installato e la pista molto più gommata, mi aspettavo delle prestazioni migliori.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!