McLaren, qualifiche deludenti a Singapore

20 settembre 2014 18:09 Scritto da: Alessandro Bucci

Risultato amaro per la McLaren Mercedes nelle combattute qualifiche del Gran Premio di Singapore. Il Campione del Mondo 2009, Jenson Button, è mestamente uscito nelle Q2 beffato per un soffio da Daniil Kvyat, mentre il danese Kevin Magnussen ha chiuso le qualifiche in nona posizione, ad oltre mezzo secondo dal Poleman Lewis Hamilton.

Kevin Magnussen on track.

La McLaren Mercedes esce a testa bassa dalle qualifiche del Gran Premio di Singapore, quattordicesima tappa del Mondiale 2014 di Formula 1. Entrambi i piloti, mai particolarmente in palla con la MP4-29 nel corso del week-end, hanno faticato e non di poco a centrare la top 10, impresa riuscita solamente al debuttante danese Kevin Magnussen. Il veterano Jenson Button, messo in crisi dal comportamento dell’ala anteriore ed autore di un errore di troppo, è uscito in Q2, mancando la sessione finale per un niente, sopravanzato dal giovanissimo pilota della Toro Rosso Daniil Kvyat.

In Q1, con gomme Soft, il numero 20 della McLaren ha segnato il suo miglior tempo in 1:49:236, mentre Button ha bloccato il crono in 1:49:928, apparendo in difficoltà sin dalle prime battute. Montate le Supersoft, la situazione si è ribaltata, con il britannico che ha abbassato di quasi tre secondi il suo tempo precedente (1:47:161), mentre il danese ha incontrato qualche problema.

Nel turno successivo Button si è qualificato in undicesima posizione,  con un distacco di oltre sei decimi dal tempo di Hamilton. Uno smacco per l’ex pilota della Brawn GP, battuto dal compagno di squadra che ha piazzato la sua MP4-29 in nona posizione, bloccando il crono in 1:46:287.

“In realtà mi sentivo molto bene in Q1 ed eravamo i più veloci, ma abbiamo avuto un problema con l’ala anteriore”, ha dichiarato mestamente Jenson Button. “Sapevamo che con l’aumentare dell’aderenza, il problema all’ala si sarebbe sentito maggiormente, ma ho fatto anche un errore. Non so che strategia avremo, valuteremo le opzioni che abbiamo, ovviamente c’è la possibilità di scegliere le gomme, ma non so se questo ci potrà aiutare”.

Le Q3 non hanno riservato grandi sorprese per la McLaren Mercedes, con Magnussen che ha chiuso le qualifiche del Gran Premio di Singapore in nona posizione. Il danese ha realizzato il suo miglior tempo in 1:47:540, ad oltre mezzo secondo di ritardo da Poleman Lewis Hamilton.Abbiamo ottenuto il massimo di quello che potevamo fare ed è stato abbastanza soddisfacente farlo in Q3 , ma non siamo abbastanza veloci. Dobbiamo continuare a spingere per sviluppare la vettura”, ha dichiarato Kevin Magnussen al termine delle qualifiche, lasciando trapelare una certa insoddisfazione. Non credo che avrei potuto fare molto di più: non siamo abbastanza veloci qui, quindi speriamo che domani ci saranno un paio di Safety Car tempestive ed e un paio di ritiri che rimescolino un po’ le carte. Come sempre domani faremo del nostro meglio e spingerò più forte che posso…non abbiamo molto da perdere, quindi tanto vale cercare di massimizzare quello che abbiamo a disposizione”.

“Chiaramente, la nona e l’undicesima posizione non sono niente di entusiasmante per noi e siamo tutt’altro che soddisfatti”, ha affermato il Racing Director della McLaren, Eric Boullier. “Tuttavia, il giro di Kevin in Q3 è stato appena più lento di 0.569s rispetto alla Pole di Lewis Hamilton. Non siamo venuti a Singapore per realizzare prestazioni di questo tipo, ma ciò che ho appena detto dimostra che stiamo continuando a migliorare la nostra macchina in termini di performance rispetto ai team che sono più veloci di noi. Purtroppo Jenson è andato largo al tornante un quello che sarebbe stato un giro forte per lui in Q2, perdendo due decimi, quindi di conseguenza non è riuscito a passare nelle Q3. Sappiamo bene quanto Button sia un pilota scaltro, quindi domani sarà lui per primo a cercare di agguantare punti scalando posizioni. Kevin oggi ha ottenuto assolutamente il massimo dalla macchina“.

6 Commenti

  • Si è vero la carretta la tira sempre Jenson. Ma c’è qualcosa in Kevin che mi da fiducia/speranza. Forse è solo una sensazione, ma io il ragazzo lo confermerei tutta la vita. Con una monoposto più a modo sono sicuro che potrebbe far vedere grandi cose e sembra aver trovato anche la cattiveria giusta. Per Jenson che dire, ha mollato si vede, tira a campare ed è anche plausibile. Io spero che a differenza delle altre gare dove siamo andati bene in qualifica e male in gara qui possiamo fare il contrario. Anche perché 0.500 da una Mercedes non ce l’abbiamo mai avuto.

  • Cmq vada, secondo me Jenson arriverà davanti a Kevin.

  • Button continua a stupirmi ancora! Pure su questa pista viene bastonato da un ragazzino che non ha mai corso qui!
    L’unica fortuna che ha avuto JB, sono state le numerose penalizzazioni di Kevin, perché se lo sognava un vantaggio del genere in classifica.
    Bravo Kevin che pian piano sta maturando. Segno che a Woking ci hanno visto giusto con lui.
    La monoposto è un disastro. A monza ha una top speed penosa, qui ha una top speed superiore al resto! Basta vedere questo per capire quale catorcio hanno partorito.

  • Caribbean Black

    Non so piu che dire sinceramente….dire di essere deluso è troppo riduttivo.

  • ci vorrebbe una botta di _ulo con una safety car e pescare il jolly con jenson,altrimenti anche domani si lotta per l’ttava-decima posizione.

  • Il fatto di essere a mezzo secondo dalla pole non vuol dire assolutamente niente.
    Sarebbe stato meglio essere in seconda fila con un distacco di 1 secondo dal primo.
    Essere a mezzo secondo dal primo con altre 7 macchine davanti non è una cosa da accogliere positivamente, perché il distacco dipende esclusivamente dal circuito, dove oggettivamente è molto difficile fare la differenza, visto che non ci sono punti in cui il pilota possa metterci due o tre decimi di tasca sua.
    Questo lo testimoniano i distacchi risicati tra compagni di box che su altre pista erano invece ben più sostanziosi.

    Per la gara la vedo durissima perché la macchina è un mezzo disastro, la pista è un disastro totale e non appena Kevin si muove di un millimetro viene penalizzato.
    Non resta che sperare nella pioggia, ma non credo arriverà, quindi mi aspetto altre due ore di fegato corroso in questa stagione molto tribolata.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!