Sauber in caduta libera: “Vogliamo esserci anche nel 2015″

20 settembre 2014 10:14 Scritto da: Alessandro Bucci

La scuderia Sauber è alle prese con un periodo molto difficile, sia sul piano dei risultati, sia su quello economico, dal momento che il team svizzero sta lottando duramente per trovare investitori. Il team principal della squadra svizzera – Monisha Kaltenborn – ha dichiarato che l’obiettivo della Sauber è quello di presentarsi ai nastri di partenza della stagione 2015 di Formula 1, nonostante tutte le difficoltà che il team sta incontrando.

Belgian GP Saturday 23/08/14

Decima nel campionato costruttori con zero punti nel carniere, la Sauber sta attraversando la stagione più difficile da quando ha esordito in Formula 1 nel lontano 1993. I due punti conquistato da Jules Bianchi al Gran Premio di Monaco pesano come un macigno sulle spalle della scuderia elvetica, che si è trovata inaspettatamente dietro alla Marussia dopo tredici round disputati del Mondiale.

Il problema principale del team Sauber è quello di trovare degli sponsor che gli permettano di superare il difficile momento economico. La ricerca di investitori da parte della squadra svizzera continua, ma non sembrano esserci segnali particolarmente incoraggianti all’orizzonte. Mentre nel 2013 la scuderia elvetica aveva compiuto un bel recupero a partire dalla seconda metà di stagione, potendo contare anche sulle abilità di guida di Nico Hulkenberg, quest’anno la situazione è molto poco rosea con Esteban Gutierrez ed Adrian Sutil alle prese con una C33 molto difficile da guidare.

“Abbiamo in programma di essere in Formula 1 l’anno prossimo”, ha dichiarato Monisha Kaltenborn, non nascondendosi dietro ad un dito per quanto concerne i problemi finanziari della squadra. “E’ un momento difficile e lo sarà ancora per un po’, perché non è facile per qualsiasi squadra oggi trovare sponsorizzazioni. I budget sono aumentati, anche se non ci sarà molta differenza tra quest’anno ed il prossimo e potremo beneficiare degli sviluppi fatti quest’anno”.

La mancanza di punti segnati in Campionato è lo specchio più lampante della difficile situazione in cui si trova la Sauber, un team storicamente da metà classifica, se si esclude la parentesi BMW dal 2006 al 2009 dove la squadra svizzera colse i suoi risultati migliori, compresa la vittoria di Robert Kubica al Gran Premio del Canada 2008.
“Quanto al fatto che non abbiamo ancora segnato un punto, non è facile ottenere sponsorizzazioni quando non segni punti in stagione. D’altro canto, quando sei una squadra come la nostra che è stata in Formula 1 per così tanto tempo, le persone che si intendono di questo sport possono vedere quello che la squadra è capace di fare, ciò che abbiamo e quali sono i nostri beni. Puoi avere annate cattive, basti pensare alle squadre che hanno avuto due o tre anni in cui sono andate sempre in basso (come la Williams, ndr) e improvvisamente hanno fatto un passo avanti. Certo conquistare qualche punto ci sarebbe d’aiuto”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!