Toro Rosso: Kvyat 10° a Singapore, Vergne partirà 12°

20 settembre 2014 18:39 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Dopo una discreta qualifica, la Toro Rosso affronta con fiducia l’avvicinamento alla gara di domani. L’obiettivo è raccogliere quanti più punti possibili al Marina Bay Circuit di Singapore.

toro-rosso-singapore

Sotto i riflettori del circuito di Singapore, la Toro Rosso può contare su una qualifica tutto sommato positiva: Kvyat chiude in decima posizione, mentre Vergne scatterà dodicesimo. Per il rookie russo, quello di oggi è un risultato importante che gli permetterà, domani in gara, di lottare per la zona punti.

Ho dato il massimo“, commenta Daniil dopo le qualifiche.  “Questa posizione è il meglio che potevamo ottenere“. Nessun problema o incidente, ma in generale il sabato è stato ostico per la sua Toro Rosso: “Una Q3 complicata, come del resto tutta la sessione di oggi. La vettura non era facilissima da guidare, e aver fatto un buon tempo in Q2 ci ha permesso di ottenere questa Top 10“. Non manca la fiducia per la gara, infine: “Dobbiamo lavorare sulla monoposto per cercare di migliorarla per domani, ma siamo sicuri di aver dato il massimo oggi“.

Qualche problema in più per Vergne, che partirà dalla sesta fila al GP di Singapore. Jean-Eric racconta così la sua qualifica, finita in Q2: “Avevo problemi all’anteriore, e anche portare in temperatura le gomme è stato difficile. Ho anche perso 3 decimi per un mio errore, e ho visto sfumare la Q3, che oggi era alla mia portata purtroppo. Sono comunque fiducioso per la gara, possiamo lottare per i punti“.

Per il responsabile Renault, il comportamento della Toro Rosso in queste qualifiche è stato incoraggiante: “La Power Unit ha lavorato bene“, spiega Ricardo Penteado. “E’ un vero peccato che Vergne non sia giunto in Q3. I piloti hanno un buon passo e domani sarà una bella corsa“.

In conclusione l’analisi di James Key, direttore tecnico Toro Rosso, lascia trasparire la fiducia per la corsa di domani: “Abbiamo lavorato nella notte tra venerdì e sabato per sistemare al meglio le vetture di entrambi i piloti, visti i risultati delle libere. Purtroppo Jean-Eric non è arrivato in Q2, ma almeno Daniil è tra i primi dieci. Questo circuito è sempre molto difficile per noi, occorre essere concentrati in ogni singolo punto e l’errore è sempre dietro l’angolo. Abbiamo dato il massimo, e anche se non abbiamo portato anche Vergne in Q3, domani sarà una bella sfida per raccogliere qualche punto“.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!