Massa salva la Williams a Singapore, Bottas crolla nel finale

21 settembre 2014 19:10 Scritto da: Andrea Facchinetti

Dopo il podio di Monza, Massa conclude al quinto posto raccogliendo altri punti pesanti per il mondiale Costruttori. Male Bottas, fuori dai punti in un ultimo giro da incubo.

Massa Williams Singapore 2014

Il quinto posto di Massa e l’undicesimo di Bottas bastano alla Williams per lasciare Singapore ancora al terzo posto nel Campionato Costruttori, nonostante il margine di vantaggio sulla Ferrari ora sia di nove punti. In quella che doveva essere una pista sfavorevole alle caratteristiche della FW36, Felipe Massa difende alla grande i colori del team di Grove grazie ad una gara solida, mentre il compagno Bottas è uscito dalla zona punti in un disastroso ultimo giro.

Il forfait di Rosberg sulla griglia di partenza non consente a Massa di guadagnare una posizione al via, dato che il brasiliano si fa sorprendere in partenza da Raikkonen e deve guardarsi alle spalle dagli attacchi delle due McLaren. Per sopravanzare il finlandese della Ferrari, in Williams decidono di anticipare la sosta: la scelta si rivela corretta, come quella che dal muretto prendono in occasione dell’uscita della Safety Car, ovvero di non rientrare per cambiare gomme. Massa riesce a mantenere la quinta posizione agevolmente fino alla bandiera a scacchi, portando al team di Grove dieci preziosi punti in ottica terzo posto.

Per concludere la gara senza dover rientrare ai box ho dovuto guidare come una nonna!“, ha ironizzato Massa dopo la gara.Siamo riusciti ad arrivare fino alla fine, ma quando il team mi ha informato di questa scelta mi è venuto da ridere perchè era impensabile all’inizio. Mi dispiace che Valtteri ha avuto problemi alla fine e non ha portato a casa alcun punto, sono riuscito a risparmiare più gomma di lui. E’ comunque una gara positiva per noi“, ha concluso il brasiliano.

Anche la difficile partenza di Bottas non permette al finlandese di recuperare posizioni rispetto a quella della griglia. La prima sosta gli consente però di sopravanzare Button e a mettersi a caccia di Raikkonen. Dopo la Safety Car, l’obiettivo di Valtteri è concludere la gara con lo stesso set di gomme cercando di difendere una sesta posizione acquisita grazie alle soste altrui. L’arduo compito riesce fino ad un giro dal termine della corsa, quando le gomme di Bottas crollano nettamente in termini prestazionali consentendo agli arrembanti inseguitori di sopravanzarlo.

Un deluso Bottas ha così commentato la sua gara: “Ho completamente finito le gomme negli ultimi tre giri, soprattutto nell’ultimo, non ho mai guidato una vettura così scivolosa. Dopo la Safety Car ho iniziato ad accusare un problema col servosterzo ed era difficile gestire le gomme al meglio in quelle condizioni. So che per Suzuka arriveranno degli aggiornamenti, spero di poter tornare a lottare con chi mi sta davanti perchè questa è stata la gara più difficile della stagione”.

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!