Mercedes, luci e ombre sul ritiro di Rosberg a Singapore

27 settembre 2014 15:05 Scritto da: Alessandro Bucci

Il team Mercedes AMG F1 prova a fare chiarezza sul ritiro di Nico Rosberg avvenuto al Gran Premio di Singapore. Secondo quanto affermato dal team di Brackley, a mettere fuori gioco il tedesco sarebbe stato un prodotto utilizzato in fase di assemblaggio della W05 che avrebbe contaminato il piantone dello sterzo, causando un corto circuito.

Nico Rosberg Singapore 2014

Il ritiro occorso a Nico Rosberg nel Gran Premio di Singapore continua a far discutere addetti ai lavori ed appassionati. Il team ha escluso problemi di software, dal momento che, nonostante i cambi di sterzo effettuati in gara, non sono stati riscontrati miglioramenti sulla W05 del tedesco. Sono emerse le ipotesi più fantasiose, ma quella riguardante un problema alla colonna dello sterzo sembra essere la più accreditata.

E’ la stessa Mercedes ad aver preso la parola cercando di chiarire, una volta per tutte, la controversa vicenda. Dopo aver effettuato dei test forensi sulla monoposto del numero 6, impossibilitata a ripartire dopo il primo pit-stop del GP di Singapore, il responso delle indagini indica che una sostanza esterna avrebbe contaminato il cablaggio che è montato nella colonna dello sterzo. La squadra teutonica ha chiarito che il guasto sarebbe stato causato durante il montaggio a Brackley delle W05, specificando che il prodotto usato rispettava le consuete procedure di riassemblaggio delle monoposto. La sostanza in questione, non rivelata apertamente dalla Mercedes, avrebbe provocato un corto circuito che ha danneggiato il cambio, la frizione, il DRS e i sistemi ibridi della power-unit nella vettura di Nico.

Tuttavia le dichiarazioni fornite dal team di Brackley lasciano ancora molti interrogativi aperti, uno dei quali è perchè la vettura di Rosberg avrebbe smesso di funzionare proprio al via del Gran Premio, procedendo correttamente nelle due giornate precedenti.

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff,  ha preso le difese dei suoi uomini, sostenendo che la scuderia con la stella a tre punte sia molto attiva sul fronte affidabilità: “Abbiamo una grande squadra che lavora all’affidabilità. Questo è un gruppo di persone che sono esclusivamente dedicate all’affidabilità e sono davvero orgoglioso di loro. Quindi è ancor più sorprendente che siamo andati incontro a questi problemi”.

14 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!