Fratelli coltelli? Non ancora. In Red Bull si lavora in sinergia

1 ottobre 2014 16:22 Scritto da: Alessandro Bucci

La coppia di piloti Red Bull sembra piuttosto affiatata, nonostante Daniel Ricciardo disponga di un buon vantaggio in classifica sul Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel. E’ lo stesso australiano a tessere le lodi del suo più esperto compagno, fiducioso che il clima possa rimanere buono anche in caso di ribaltamenti di fronte.

Vettel e Ricciardo

Il quattro volte Campione del Mondo, Sebastian Vettel, sembra aver preso molto sportivamente le “bastonate” sino ad ora infertegli dal nuovo compagno di squadra Daniel Ricciardo, pilota australiano al suo terzo anno in Formula 1. Ben in pochi avrebbero scommesso sullo scenario che si è profilato in casa Red Bull sin dalle prime battute di questo Mondiale 2014, ma la Formula 1, si sa, è un mondo in cui le cose possono cambiare molto rapidamente.

Tra sfortune e cali di prestazione, “Seb” si ritrova a 57 punti di distacco dal sorridente australiano, senza contare che il numero 3 della Red Bull ha conquistato ben tre vittorie, mentre il pluri titolato tedesco è ancora a secco di successi.
Nonostante questo confronto impietoso, Vettel ha sempre dimostrato di rispettare il proprio compagno, senza mai metterlo in difficoltà o cercare di deprezzare il suo valore, mostrando grande sportività.

E’ lo stesso Ricciardo a confermare che, il rapporto tra i due, è decisamente buono: “Siamo ad un punto in cui ho vinto tre gare mentre Vettel nessuna, ma lui si comporta sempre alla stessa maniera con me. Noi continuiamo a parlare della vettura e di altre cose, ad esempio mi racconta di come sta sua figlia e tutto il resto. Trattandosi di un rapporto tra compagni di squadra, penso che lo scenario sia buono. Io non sono compiacente con qualsiasi mezzo, penso che sarebbe un grosso errore e non è nella mia natura, mi sento sempre come se dovessi essere un grande lavoratore”.

5 Commenti

  • Sta antipatico a tutti perché negli ultimi anni ha dominato, e a detta di molti solo perché aveva la macchina migliore. Io sono ferrarista, e vettel non mi è stato mai antipatico, perché come dice tu, insieme a button è umile, lavora tanto ed è un uomo squadra.

    • Ho capito, quest’anno i due mercedes hanno la macchina migliore ma non mi sembra stiano antipatici a nessuno. E poi cosa doveva fare, perdere? Se ha avuto l’occasione di vincere è giusto così, l’ho sempre e comunque visto come un gran lavoratore, mi ricordo nel 2012 prima di una gara che gli altri piloti facevano il giro della pista in scooter mentre lui dicevano che se l’era fatta tutta a piedi assieme al suo ingegnere per discutere sulle entrate e uscite in curva e j giusti bbilanciamenti della macchina

    • E come dici tu ha sempre cercato di integrarsi al meglio nel team, quest’anno quando gli han detto di far passare ricciardo non ha fatto tante storie

  • Sono assolutamente d’accordo. Vettel è sempre stato un grande lavoratore ed ha saputo sfruttare le occasioni che ha avuto……il.fatto che adesso abbia un compagno di squadra forte, non ha cambiato il suo onesto impegno!

  • Non capisco perché Vettel sta antipatico a tutti quando insieme a Button mi sembra uno dei pochi campioni che rispettano gli altri anche in caso di sconfitta, a differenza di Hamilton e Alonso, dei quali non ho mai sentito lodare i compagni e avere l’umiltà di dire “sta lavorando meglio di me” anche nei periodi no.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!